Consiglio sul film: da bambino prodigio ad atleta di livello mondiale

Il documentario “Here to Climb” ripercorre l'impressionante carriera della scalatrice professionista americana Sasha DiGiulian. Una carriera iniziata molto presto e piena di ostacoli fisici e mentali.

La carriera alpinistica dell'americano Sasha DiGiulian ha iniziato alla tenera età di sei anni quando ha scoperto l'arrampicata alla festa di compleanno di suo fratello. All'età di sette anni vinceva già le competizioni giovanili, e all'età di undici anni aveva al suo attivo vittorie internazionali e contratti di sponsorizzazione.

All'età di 18 anni è riuscita a ripetere Pure Imagination (5.14d/9a). Un'ascesa che ha consolidato il suo status di alpinista professionista. La maggior parte dei ripetitori successivi come Babsi Zangerl, Adam Ondra e Margo Hayes hanno valutato la via 8c+. Nel 2012, ha segnato Era Vella a Margalef, diventando la più giovane e la prima donna nordamericana a raggiungere il grado 9a.

Guarda ora: Here to Climb: avvincente documentario su Sasha DiGiulian. Immagine: Pablo Durana | Pool di contenuti Red Bull
Guarda ora: Here to Climb: avvincente documentario su Sasha DiGiulian. Immagine: Pablo Durana | Pool di contenuti Red Bull

Here to Climb è il ritratto di un'atleta che batte i record e spinge instancabilmente i propri limiti, ridefinendo il successo alle sue condizioni.

Verso la vetta del mondo

Nel 2022, Sasha DiGiulian ha fatto di nuovo la storia unendosi a Matilda Söderlund e Brette Harrington la prima squadra tutta femminile che ha salito l'impressionante via big wall Rayu (8c) nei Picos de Europa in Spagna.

Il documentario Here to Climb segue l'ascesa di Sasha DiGiulian da bambina prodigio ad atleta di livello mondiale. Il film presenta le sue audaci prime salite femminili su alcune delle pareti più impressionanti del mondo.

Affrontando ostacoli sia fisici che mentali, DiGiulian ha forgiato la propria strada in uno sport in cui non esisteva un percorso predeterminato. Il film mostra l'immensa spinta e determinazione necessarie per arrivare in cima.

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Quando abbiamo lanciato la rivista di arrampicata Lacrux, abbiamo deciso di non introdurre un paywall perché vogliamo fornire al maggior numero possibile di persone che la pensano allo stesso modo notizie dalla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: immagine di copertina Red Bull Content Pool

Attuale

Philipp Geisenhoff: “Finora è stata la mia giornata migliore nel boulder”

Che giornata per Philipp Geisenhoff: il forte svizzero scala quattro massi duri fino a 8B+ nelle Rocklands.

Scalata la montagna inviolata più alta del mondo: successo in vetta sul Muchu Chhish (7453m)

Gli alpinisti estremi cechi Zdenek Hak, Radoslav Groh e Jaroslav Bansky effettuano la prima salita del Muchu Chhish.

“Un solido 9A”: Aidan Roberts su Arrival of the Birds

Aidan Roberts conferma 9A-Boulder. Come ha vissuto la salita di Arrival of the Birds e perché valuta la linea 9A.

Coppa del mondo IFSC Lead e Speed ​​Chamonix | Informazioni e live streaming

La Coppa del mondo IFSc Lead e Speed ​​si svolgerà a Chamonix dal 12 al 14 luglio 2024. Qui troverete tutte le informazioni importanti e la diretta streaming.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Philipp Geisenhoff: “Finora è stata la mia giornata migliore nel boulder”

Che giornata per Philipp Geisenhoff: il forte svizzero scala quattro massi duri fino a 8B+ nelle Rocklands.

Scalata la montagna inviolata più alta del mondo: successo in vetta sul Muchu Chhish (7453m)

Gli alpinisti estremi cechi Zdenek Hak, Radoslav Groh e Jaroslav Bansky effettuano la prima salita del Muchu Chhish.

“Un solido 9A”: Aidan Roberts su Arrival of the Birds

Aidan Roberts conferma 9A-Boulder. Come ha vissuto la salita di Arrival of the Birds e perché valuta la linea 9A.