Alex Rohr ha salito con successo a Flatanger: cambio P1 (9a+/b).

Il climber professionista svizzero Alex Rohr gestisce in libera il primo tiro del Flatanger Route Change (9a+/b). Questo rapporto personale fornisce informazioni dettagliate sul processo di ispezione.

Un rapporto personale di Alex Rohr

Il 12 agosto 2022 ho salito il primo tiro di Cambiamento di (9a+/9b) è salito con successo. Ho provato la via per la prima volta nel 2019 subito dopo il successo di Illusionist (9a), ma mi sono infortunato alla spalla nel passaggio chiave. Un'ulteriore pianificazione del progetto era fuori questione. è venuto dopo Covidien e non sono tornato a Flatanger. Questo luglio le cose sembravano diverse e sono tornato al Hanhelleren Grotta per salire il primo tiro di Change.

«L'obiettivo del mio viaggio quest'anno era la salita in libera di Change P1.»

Questo si è rivelato estremamente difficile in quanto il tempo era estremamente brutto e molte prese della via erano costantemente bagnate. Le condizioni in generale erano piuttosto pessime. Era una lotta continua contro le condizioni meteorologiche estreme. Ogni mattina mi scaldavo e poi dovevo boulder tutta la via per asciugare le prese con carta e carta stagnola.

"E 'stata una lotta costante contro il tempo estremo."

È stato tutt'altro che facile per la mia testa, dal momento che si è persa la preziosa energia di cui avrei avuto bisogno in seguito per i giusti esperimenti. Inoltre, non è stato possibile asciugare completamente tutte le prese. Piuttosto che preoccuparmi per le condizioni, ho cercato di prenderla come una sfida perché, nonostante le condizioni avverse, ho fatto progressi costanti sulla via.

E all'improvviso ero nel flusso

Tuttavia, ho immaginato il giorno X in modo diverso. Sono entrato nella grotta e durante il riscaldamento mi sono reso conto che le condizioni erano molto peggiori rispetto al giorno prima. Non c'era vento ed era piuttosto umido. Mi sono anche sentito un po' stanco per i tre ottimi tentativi del giorno prima. Ci ho provato comunque e ho capito subito che era il migliore finora. La sensazione era buona. Dopo di che è spuntato il sole e ho dovuto aspettare cinque ore perché altrimenti sarebbe stato troppo caldo.

Pronto per la scalata? (Foto John Thornton)
Pronto per la scalata? (Foto John Thornton)

“Non c'era vento ed era piuttosto umido. Ma ci ho provato comunque".

Ho aspettato che il sole fosse uscito dalla grotta e poi ho ricominciato a riscaldarmi. Quando ho salito un 8a ho notato che era estremamente caldo e umido e la roccia non si sentiva bene. Tuttavia, ho deciso di tentare la fortuna e provarci. Ho iniziato e ho subito dimenticato che stavo scalando. Ho letteralmente sorvolato il percorso e ho avuto un breve momento di lucidità mentre prendevo il treno che continuava a sbalzarmi.

La lunga attesa per le condizioni. (Foto John Thornton)
La lunga attesa per le condizioni. (Foto John Thornton)

"Ho iniziato e ho subito dimenticato che stavo arrampicando in realtà."

Ho notato che mi sento molto meglio. Nel momento successivo il treno era già stato fatto. Dopodiché, la mia testa è tornata in quello stato, con tutto ciò che mi passava accanto. Niente potrebbe fermarmi. Inoltre, nessun piede scivolato e grip sul bagnato nell'ultimo masso di 7C. Semplicemente non ho smesso di arrampicare e stavo andando in spiaggia, finalmente è stato fatto.

Dopo questa ginocchiera, inizia il famoso tiro alla spalla di Adam Ondra. (Foto John Thornton)
Dopo questa ginocchiera, inizia il famoso tiro alla spalla di Adam Ondra. (Foto John Thornton)

Via cambio percorso P1 (9a+/b)

Il percorso consiste in una via di 8b come introduzione, seguita direttamente da un boulder nell'area 8B/8B+. Seguono alcune mosse più facili, finendo con un masso di 7C. L'ultimo quarto del percorso non è più così difficile. La lunghezza totale del primo tiro va dai 25 ai 30 metri in uno strapiombo ripido mentre il passaggio chiave è un diedro a tetto.

+++
Credits: John thornton

Attuale

Jaan Roose attraversa lo Stretto di Messina su una slackline lunga 3646m

Tentativo di record mondiale sullo Stretto di Messina: lo slackline Jaan Rooses osa tentare la slackline lunga 3640 metri.

Sascha Lehmann: “Voglio arrivare in finale alle Olimpiadi”

Intervista allo scalatore professionista svizzero Sascha Lehmann: qualificazione olimpica riuscita, sentimenti di felicità e aspettative.

Quando la vista si affievolisce e l'arrampicata dà conforto

Onsight presenta l'atleta cieco e sviluppatore di prodotti Black Diamond Seneida...

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Jaan Roose attraversa lo Stretto di Messina su una slackline lunga 3646m

Tentativo di record mondiale sullo Stretto di Messina: lo slackline Jaan Rooses osa tentare la slackline lunga 3640 metri.

Sascha Lehmann: “Voglio arrivare in finale alle Olimpiadi”

Intervista allo scalatore professionista svizzero Sascha Lehmann: qualificazione olimpica riuscita, sentimenti di felicità e aspettative.

Quando la vista si affievolisce e l'arrampicata dà conforto

Onsight mostra l'atleta cieca e sviluppatrice di prodotti Black Diamond Seneida Biendarra nel suo emozionante viaggio verso la medaglia d'oro alla Coppa del mondo di paraclimbing 2023 a Salt Lake...

Commenta l'articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui