Bouldering, kayak e feste al festival all'aperto Misoxperience

Qualche progetto per il vialetto? Il festival all'aperto Misoxperience è in pieno svolgimento nell'idilliaca valle Misox nei Grigioni. Se nei primi giorni la canoa era al centro dell'attenzione, da giovedì tutto ruota attorno al bouldering.

Molti di voi probabilmente si sono schiantati più volte davanti al Misox sulla strada per il Ticino. La valle dei Grigioni merita sicuramente una visita. Ancor di più se allo stesso tempo disesperienza si svolge il festival all'aperto.

Kayak, boulder, feste

La comunità all'aperto si incontra per la terza volta al festival degli sport all'aperto di Misox. La regione di Misox è un Eldorado per i canoisti. La Moesa, per la quale la regione è nota, scorre da San Bernadino a Bellinzona, dove sfocia nel Ticino. 

Nella scena boulder, il Misox non è molto conosciuto. Sbagliato, soprattutto perché ci sono molti emozionanti problemi di bouldering nascosti nella regione, specialmente nei livelli di difficoltà più facili. Al Misoxperience Outdoor Festival a partire da giovedì, ci saranno diverse occasioni per scoprire proprio queste perle.

Al festival all'aperto per famiglie Misoxperience, l'attenzione è rivolta all'esperienza condivisa: Immagine: Misoxperience
Al festival all'aperto per famiglie Misoxperience, l'attenzione è rivolta all'esperienza condivisa: Immagine: disesperienza

Sia come parte delle varie sfide che durante i workshop - tra i ripidi fianchi montuosi della Mesolcina e nella vicina Val Calanca ci sono molti luoghi affascinanti ideali per il bouldering e l'arrampicata.

Piccolo spoiler: insieme all'app Bimano e al comune di Cama, i creatori di Misoxperience hanno aperto una nuova area boulder. Quindi vale sicuramente la pena fermarsi al festival.

Le sessioni notturne congiunte sono tra i workshop offerti a Misoxperience. Immagine: Misoxperienza
Le sessioni notturne congiunte sono tra i workshop offerti a Misoxperience. Immagine: disesperienza

Workshop di boulder al Misoxperience outdoor festival

  • Laboratorio di sessioni notturne
  • Introduzione al boulder su roccia
  • Highball toproping
  • allenamento con i massi
  • Trova nuove linee

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Quando abbiamo lanciato la rivista di arrampicata Lacrux, abbiamo deciso di non introdurre un paywall perché vogliamo fornire al maggior numero possibile di persone che la pensano allo stesso modo notizie dalla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

Non perderti nulla: ricevi la nostra newsletter

* obbligatorio
Interessen

+++

Crediti: immagine di copertina disesperienza

Attuale

Ai Mori e Colin Duffy vincono la Coppa del Mondo Lead a Chamonix

La Coppa del Mondo Lead di Chamonix 2024 è storia: il giapponese Ai Mori e l'americano Colin Duffy hanno vinto la medaglia d'oro.

Questi 68 scalatori sono qualificati | Giochi Olimpici di Parigi

Quali scalatori sono qualificati per i Giochi Olimpici? Te lo raccontiamo in questo articolo.

Nuovo record di velocità sugli 8000m: Vadim Druelle scala il Nanga Parbat in 15 ore e 15 minuti

Il giovane francese Vadim Druelle scala il Nanga Parbat in 15 ore e 15 minuti, battendo di 5 ore il precedente tempo più veloce conosciuto.

Philipp Geisenhoff: “Finora è stata la mia giornata migliore nel boulder”

Che giornata per Philipp Geisenhoff: il forte svizzero scala quattro massi duri fino a 8B+ nelle Rocklands.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Ai Mori e Colin Duffy vincono la Coppa del Mondo Lead a Chamonix

La Coppa del Mondo Lead di Chamonix 2024 è storia: il giapponese Ai Mori e l'americano Colin Duffy hanno vinto la medaglia d'oro.

Questi 68 scalatori sono qualificati | Giochi Olimpici di Parigi

Quali scalatori sono qualificati per i Giochi Olimpici? Te lo raccontiamo in questo articolo.

Nuovo record di velocità sugli 8000m: Vadim Druelle scala il Nanga Parbat in 15 ore e 15 minuti

Il giovane francese Vadim Druelle scala il Nanga Parbat in 15 ore e 15 minuti, battendo di 5 ore il precedente tempo più veloce conosciuto.