Il 19enne italiano Giorgio Tomatis si assicura una delle rare salite di Lapsus, la prima via italiana di 9b, ad Andonno. La via aperta per la prima volta da Stefano Ghisolfi nel 2015 è stata finora ripetuta da grandi del calibro di Adam Ondra, Marcello Bombardi e Jonathan Siegrist.

L'aspirante climber italiano Giorgio Tomatis riesce con l'ispezione di scivolare (9 ter) a Andonno un'altra pietra miliare della sua carriera. Dopo aver compiuto 16 anni con WRC ha salito la sua prima via di 9a, tre anni dopo era già arrivato al 9b.

Il 21 novembre, Giorgio Tomatis ha gestito la salita in rosso di Lapsus (9b) dopo un lungo progetto. Immagine: Lucrezia Barra
Il 21 novembre, Giorgio Tomatis ha gestito la salita in rosso di Lapsus (9b) dopo un lungo progetto. Immagine: Lucrezia Barra

"Per me questo è un traguardo davvero importante. Questo percorso è fantastico e davvero divertente da provare. Quando Stefano l'ha salita per la prima volta nel 2015, mi sono detto: proverò questa linea e ce la farò".

Giorgio Tomatis

La via più difficile d'Italia alle porte

Spiega perché il diciannovenne ha scelto Lapsus per la sua prima via di 19b: “La linea è ad Andonno e Andonno è la mia roccia di casa. Ho fatto tutte le vie famose qui, mi mancava Lapsus".

Giorgio Tomatis sta lavorando a questo progetto dalla fine di ottobre. Tuttavia, poiché la prima via di arrampicata 9b in Italia è una combinazione delle linee noia (8c +) e Anaconda (8c) e il locale aveva già salito la prima, è difficile dire quanto tempo abbia effettivamente investito nella via.

"Non mi sono allenato specificamente per Lapsus. Il mio allenamento per questa via è stato provare, provare e riprovare".

Giorgio Tomatis
Prima via di arrampicata sportiva 9b in Italia: Lapsus ad Andonne, aperta per la prima volta da Stefano Ghisolfi. Immagine: Lucrezia Barra
Prima via di arrampicata sportiva 9b in Italia: Lapsus ad Andonne, aperta per la prima volta da Stefano Ghisolfi. Immagine: Lucrezia Barra

9b (morbido) o 9a+? Una questione di stile

Giorgio Tomatis non ha usato una ginocchiera per la sua salita di Lapsus. Ciò è rilevante nella misura in cui la proposta di valutazione originaria di Stefano Ghisolfi dal primo ripetitore Adam Ondra è stato giudicato alquanto eccessivo.

Anche Marcello Bombardi, che si è assicurato la seconda iterazione della via, ha messo in dubbio il grado 9b. Nel caso di Bombardi, invece, va detto che ha salito la via con una ginocchiera e ha potuto usufruire di un punto di sosta prima del passaggio chiave.

professionista dell'arrampicata Jonathan Siegrist ha descritto il grado di difficoltà dopo la sua salita come segue: Senza ginocchiere, la via può essere classificata come facile 9b. Se sali Lapsus con una ginocchiera, Siegrist dà alla linea un 9a+.

Video: La storia della prima via di 9b in Italia

Impressionante carriera alpinistica

Giorgio Tomatis ha salito il suo primo 2015a nel 12 a 8 anni: Reve De Papillon a Buux. La sua prima via di 8b è seguita un anno dopo. A inizio 2017 ha ripetuto lo storico 8b+ sulla roccia di casa Noi, seguito verso fine anno – anche ad Andonno – noia (8c +).

Nel 2020, l'allora sedicenne ha gestito la sua prima via 16a: WRC a Castillon. Altre salite di questa portata sono Estado Critico a Siurana e Mistero e Cobra Reale ad Andonno. Con la sua salita al punto rosso di Lapsus, Giorgio Tomatis ha raggiunto un'altra pietra miliare nella sua carriera di scalatore.

Video: Giorgio Tomatis in WRC, la sua prima via di 9a

Giorgio Tomatis non sa ancora esattamente quale progetto affronterà in futuro. "Penso che al momento mi concentrerò maggiormente sulle vie di arrampicata a-vista o al secondo tentativo." Con il forte italiano che trascorre il Natale in Spagna, di certo non mancherà di percorsi difficili.

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Al lancio di LACRUX, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà tale perché vogliamo fornire a quante più persone affini le notizie sulla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: immagine di copertina Lucrezia Barra

idee regalo
EnglishSpanishFrenchItalianGerman