Philipp Geissenhoff segna 9a via nel regno dello Shogun

Il giovane alpinista svizzero Philipp Geissenhoff riesce nella salita in red point della via Im Reich des Shogung (9a).

Finora sono stato sulla via 9a Nel regno dello shogun solo i grandi dell'arrampicata nel Giura di Basilea Eric Talmadge, Adam Ondra , Alex Megos riuscito. La storia del percorso risale al passato, alla fine degli anni 'XNUMX per essere più precisi.

Nel 1987, Eric Talmadge ha impostato il percorso. Ci sono voluti ben 13 anni prima che Eric fosse in grado di portare lo shogung per la prima salita in libera. Nel 2001 la linea era ancora uno dei pochi 9a esistenti e quindi è stata anche scambiata dietro le quinte come 9a +.

Prima ripetizione nel 2005

L'allora sedicenne Adam Ondra ha impiegato altri otto anni per ripetere la via in tre giorni. La sua conclusione: nel regno dello Shogun c'è un 16a duro. Sono passati altri otto anni prima che un altro grande alpinista, il tedesco Alexander Megos, iniziasse a lavorare sulla via. In un solo giorno e con una pioggia leggera, ha scalato il punto rosso della via.

Philipp Geissenhoff ha pianificato lo Shogun nel 2019

Itinerario davanti alla porta di Geissenhoff

Nel regno dello Shogun si trova in una delle zone più famose del Giura Basler, non lontano dal villaggio di Dornach. Il luogo dove Filippo Geissenhoff cresciuto. Non a caso Philipp ha perseguitato la via qualche anno fa.

Quasi esattamente due anni fa, Philipp è stato accompagnato da Actiontalk TV mentre proiettava in Shogun. Da allora non ha mollato. Con successo. Pochi giorni fa, il residente di Basilea ha gestito la quarta salita della via.

L'ascesa è una pietra miliare nella mia carriera di arrampicatore.

Filippo Geissenhoff

Questo potrebbe interessarti

+++
immagine di copertina Vladek Zumr

Attuale

Scarpa da arrampicata di fascia alta per progetti difficili | Qubit impareggiabile

Con Qubit, Unparallel ha sviluppato una nuova scarpetta da arrampicata ad alte prestazioni...
00:12:03

Ritratto intimo dell'olimpionica giapponese Miho Nonaka

Uno sguardo dietro le quinte: accompagna l'icona dell'arrampicata giapponese Miho Nonaka nella sua intensa preparazione per le Olimpiadi del 2024.

I fratelli Pou e Micher Quito aprono una nuova via nelle Ande: Pisco Sour (640m, 85° M6)

Spinta continua di 20 ore: i fratelli Pou e Micher Quito aprono una nuova via in stile alpino nelle Ande: Pisco Sour (640m, 85°, M6).

Infortuni comuni nel trail running e come prevenirli

In questo articolo imparerai quali infortuni sono comuni durante il trail running e cosa puoi fare per risolverli.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Scarpa da arrampicata di fascia alta per progetti difficili | Qubit impareggiabile

Con Qubit, Unparallel ha sviluppato una nuova scarpa da arrampicata ad alte prestazioni che eccelle davvero su terreni ripidi e strapiombanti. Siamo con il nuovo...
00:12:03

Ritratto intimo dell'olimpionica giapponese Miho Nonaka

Uno sguardo dietro le quinte: accompagna l'icona dell'arrampicata giapponese Miho Nonaka nella sua intensa preparazione per le Olimpiadi del 2024.

I fratelli Pou e Micher Quito aprono una nuova via nelle Ande: Pisco Sour (640m, 85° M6)

Spinta continua di 20 ore: i fratelli Pou e Micher Quito aprono una nuova via in stile alpino nelle Ande: Pisco Sour (640m, 85°, M6).