Portafoglio in corda da bibliografia di Stefano Ghisolfi

L'austriaca Daniela Zech si dedica da un decennio all'upcycling delle corde da arrampicata. Dal 2018 lavora anche corde usate di professionisti dell'arrampicata come Stefano Ghisolfi e fa vivere le storie di arrampicata ad esse associate.

Nato nel 1979 in un piccolo villaggio austriaco Daniela Zec si è dedicata all'upcycling delle corde da arrampicata quasi dieci anni fa. Realizza portafogli, tracolle per macchine fotografiche e cinture con vecchie corde da arrampicata e dà loro nuova vita.

Nella sua Pro-Line utilizza corde da arrampicata che hanno fatto la storia. Abbinando questo, stiamo regalando un portafoglio realizzato con la corda, con il quale Stefano Ghisolfi che originariamente valutato 9c bibliografia salito (maggiori informazioni sulla lotteria alla fine dell'articolo).

Visualizza annunci Rectangle_Trailrunning
Dedicata all'upcycling delle corde da arrampicata con la sua etichetta ne-ia: Daniela Zech. Immagine: foto Miss Meyer
Ha collaborato con la sua etichetta no dedicata all'upcycling delle corde da arrampicata: Daniela Zech. Immagine: Foto La signorina Meyer

Upcycling - Un'idea contagiosa

Mentre nella fase iniziale sono state principalmente le palestre di arrampicata o i negozi di articoli sportivi a sostenere questa idea con donazioni di materiale, dal 2018 sempre più professionisti dell'arrampicata sono rimasti colpiti dall'idea di Daniela Zech. In totale, più di 20 atleti sono attualmente tra i sostenitori della loro etichetta no (Cucire).

La consapevolezza di ne-ia è cresciuta dopo che atleti come Babsi Zangerl, Jacopo Larcher e Beat Kammerlander sono diventati entusiasti di questa produzione sostenibile e hanno supportato Daniela Zech con le loro corde. 

Questa scintilla iniziale si è aggiunta a quelle già citate Roger Schäli, Gerhard Hoerhager, Angy pus, Anna Stoehr e Kilian Fischhuber, Alex Huber, il fratelli Pou, Me Kemeter, Caroline Ciavaldini , James Pearson, Jorg Verhoeven, Catherine Sauerwein, Michi Wohlleben, Alex Luger, Sieves Vanhee, Nadine Wallner e le ultime novità: Laura Rogora , Lena Marie Muller.

«Ogni corda da arrampicata ha la sua storia personale.»

Daniela Zec

Ogni corda da arrampicata racconta una storia

Supportando questi atleti, Daniela Zech è in grado di creare accessori che raccontano storie molto speciali: storie di prime ascensioni, spedizioni o ripetizioni di alcune delle vie più difficili al mondo da parte dei migliori climber del mondo. 

Ogni corda da arrampicata ha una sua storia personale, e la madre di due figli lo nota mentre lavora con le corde: “Mi riportano un po' indietro alla parete rocciosa e mi fanno condividere queste storie speciali. Questa sensazione, questa particolarità rivive nei prodotti”, afferma Daniela Zech con convinzione.

Galleria immagini: Nasce il portafoglio bibliografico Ghisolfi

Lotteria: Il portafoglio bibliografico di Stefano Ghisolfi

Abbiamo sorteggiato un portafoglio della Pro-Line di Daniela Zech. L'artista l'ha realizzata esattamente con la corda con cui Stefani Ghisolfi ha tracciato la via di classe mondiale a Ceüse bibliografia segnato. La fortunata vincitrice e nuova proprietaria del portafoglio della bibliografia di Stefano Ghisolfi è Susi Schneiders. Congratulazioni!

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Al lancio di LACRUX, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà tale perché vogliamo fornire a quante più persone affini le notizie sulla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: immagine di copertina Adrian Martinez

Attuale

Andare più in alto durante l'arrampicata: ecco come farlo

Salire più in alto durante l'arrampicata: l'esercizio dello yoga della rana allunga l'interno coscia con un effetto notevole.

Il veterano del Piolet d'Or progetta di registrare un record sull'Everest

Tentativo di record: il 59enne alpinista Valeriy Babanov intende diventare la persona più anziana a scalare l'Everest senza ossigeno artificiale.

Brione per principianti: I boulder più belli fino al 7A

Brione è anche facile: oggi vi mostriamo dove si possono trovare bellissimi boulder di moderata intensità in Valle Verzasca.

Video omaggio al Ticino: Ticino Gravity

Ticino Gravity racconta la storia del boulder in Ticino e accompagna Kim Marschner nella sua prima salita di Embrace Gravity (8B+).

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Andare più in alto durante l'arrampicata: ecco come farlo

Salire più in alto durante l'arrampicata: l'esercizio dello yoga della rana allunga l'interno coscia con un effetto notevole.

Il veterano del Piolet d'Or progetta di registrare un record sull'Everest

Tentativo di record: il 59enne alpinista Valeriy Babanov intende diventare la persona più anziana a scalare l'Everest senza ossigeno artificiale.

Brione per principianti: I boulder più belli fino al 7A

Brione è anche facile: oggi vi mostriamo dove si possono trovare bellissimi boulder di moderata intensità in Valle Verzasca.