Jakob Schubert sale l'Alasha Deep Water Soloing Route

L'austriaco Jakob Schubert riesce a ripetere per la prima volta una delle vie di deep water soloing più difficili al mondo: Alasha bei Port de Sóller.

Dall'inizio del mese è Jakob Schubert sull'isola di vacanza spagnola di Maiorca. Nonostante una faticosa stagione agonistica, Jakob Schubert non trascorre le vacanze su una sedia a sdraio con un bicchiere di sangria in mano. Molto di più, arrampica molto motivato sulle pareti della costa di Maiorca. L'isola è una delle destinazioni più popolari per l'arrampicata senza corda o sicurezza, deep water soloing.

Insieme a Tobi Plangger, Michael Piccolruz, Nicolai Uznik, gli svizzeri Nils Favre, Jernej Kruder e altri amici, Schubert viaggia di baia in baia. Tra l'altro ha visitato l'imponente formazione rocciosa Es Pontas con l'omonimo percorso o la baia Port de Sóllerdove si trova uno dei percorsi DWS più difficili: Alasha.

Jakob Schubert nel percorso Alasha (9b) vicino a Port de Soller, Maiorca. (Foto Sebastian Marko)
Jakob Schubert nel percorso Alasha vicino a Port de Soller, Maiorca. (Foto Sebastian Marko)

Sei anni senza ripetizione

Il percorso è stato percorso per la prima volta Chris Sharma nel settembre 2016, dopo cinque anni di progettazione. Sharma ha il percorso che segue sua figlia Alasha chiamato e significava che la difficoltà è simile a Es Pontas, cioè nella zona 9a + / 9b. Questo lo rende uno dei più difficili Deep Water Soloing Rotte del mondo. Il punto chiave della via, nell'area 8b, è a 18 metri di altezza - non per i deboli di cuore.

“Che percorso visionario. Grazie Chris Sharma per aver trovato e sviluppato questa via perfetta."

Jakob Schubert

Ovviamente Jakob Schubert aveva abbastanza nervi saldi e riserve negli avambracci, perché ora era in grado di ripetere la via per la prima volta. Schubert ha disegnato la linea insieme a Jernej Kruder, che nei giorni scorsi ha anche fatto dei test promettenti.

Video della prima salita di Alasha di Chris Sharma

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Al lancio di LACRUX, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà tale perché vogliamo fornire a quante più persone affini le notizie sulla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++
Crediti: immagine di copertina Sebastian Marko

Attuale

Allenamento nonostante una lesione al legamento anulare

Lesione del legamento anulare: in questo video, Dave MacLeod spiega come può essere una sessione di allenamento adattata sulla parete da boulder.

Ondra durante il tentativo di 9a a-vista: stop finale per rottura della presa

Questo video mostra Adam Ondra mentre tenta un solido tentativo di 9a a-vista. Ma quando la maniglia si rompe, tutto finisce bruscamente.

Le Kingline spagnole si ripetono

Jorg Verhoeven, Gabriele Moroni e Leo Ketil Bøe ripetono le classiche del 9° grado francese a Siurana, Oliana e Margalef.

5° Petzl Climbing Festival Frankenjura 2024 | Informazioni e programma

Save the Date: dal 30 maggio al 2 giugno 2024 il festival dell'arrampicata del Frankenjura giunge alla sua quinta edizione nell'idilliaca Königstein.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Allenamento nonostante una lesione al legamento anulare

Lesione del legamento anulare: in questo video, Dave MacLeod spiega come può essere una sessione di allenamento adattata sulla parete da boulder.

Ondra durante il tentativo di 9a a-vista: stop finale per rottura della presa

Questo video mostra Adam Ondra mentre tenta un solido tentativo di 9a a-vista. Ma quando la maniglia si rompe, tutto finisce bruscamente.

Le Kingline spagnole si ripetono

Jorg Verhoeven, Gabriele Moroni e Leo Ketil Bøe ripetono le classiche del 9° grado francese a Siurana, Oliana e Margalef.