Condizioni fantastiche in Ticino: successo di Müller, Marschner e Wientjes

Attualmente il Ticino sembra essere sotto assedio. Numerosi forti arrampicatori approfittano delle condizioni perfette nel sud della Svizzera. Questi sono risultati recenti.

Dal Ticino ci arrivano notizie di salite difficili quasi ogni giorno. Anche questo non sorprende, perché le condizioni per il bouldering sono perfette. Non ci sono precipitazioni da molto tempo, le temperature sono basse e il sole splende. I signori, tra gli altri, hanno saputo sfruttare queste condizioni Marco Müller, Kim MarschnerE Florian Wientjes.

Florian Wientjes durante l'ispezione della Crystal Ship a Cresciano. (Foto: Kim Marschner)
Florian Wientjes durante l'ispezione della Crystal Ship a Cresciano. (Foto: Kim Marschner)

Lo svizzero Marco Müller ha annunciato ad inizio mese la salita di quello che è probabilmente il boulder più famoso del mondo, Tempo del sogno a Cresciano. La prossima storia di successo è seguita cinque giorni fa: Müller scala il pezzo di prova di Dave Graham Storia di due mondi (8c) sullo stesso blocco.

Kim Marschner proietta Crystal Ship

A Cresciano era attivo anche il climber tedesco Florian Wientjes. Si è dedicato ad una linea nel settore La Boule che è stata realizzata esattamente un anno prima alla giornata di Giuliano Cameroni è stato scalato per la prima volta: Crystal Ship. Secondo le nostre informazioni, il masso è stato ripetuto solo da Clément Lechaptois prima che lo scalasse. Motivato da Wientjes, il suo connazionale è riuscito Kim Marschner stesso giorno la quarta salita di Nave di cristallo. Il livello di difficoltà della linea è compreso tra 8b+ e 8c.

“Crystal Ship è una nuova linea da sogno di Giuliano. Il boulder prevede due mosse difficili che richiedono molta forza e una perfetta posizione del corpo”.

Florian Wientjes

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Quando abbiamo lanciato Lacrux, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà così, perché vogliamo fornire al maggior numero possibile di persone che la pensano allo stesso modo notizie dalla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++
Crediti: immagine di copertina Marco Müller

Attuale

Soccorso dal crepaccio a tutta velocità: come è andata di nuovo?

Come posso governare in una caduta di crepaccio? Oggi facciamo un ripasso su questo aspetto importante e spesso poco praticato della guida ad alta velocità.

Serie di qualificazioni olimpiche Budapest | Informazioni e live streaming

Dal 20 al 23 giugno a Budapest è tutta una questione di salsiccia. Il secondo evento delle Olympic Qualifier Series riguarda gli ultimi biglietti per Parigi.

Jernej Kruder ripete la classica trad Greenspit (8b/+)

L'iconica fessura di Didier Berthod ripetuta: Jernej Kruder assicura la salita di Greenspit nella Valle dell'Orco.

Professionista indignato: Stefan Glowacz critica gli alpinisti che si arrampicano per la prima volta dall'alto

Aprire vie alpine dall'alto: non è possibile, dice Stefan Glowacz, ma possibile in casi eccezionali, dicono Dörte Pietron e Daniel Gebel.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Soccorso dal crepaccio a tutta velocità: come è andata di nuovo?

Come posso governare in una caduta di crepaccio? Oggi facciamo un ripasso su questo aspetto importante e spesso poco praticato della guida ad alta velocità.

Serie di qualificazioni olimpiche Budapest | Informazioni e live streaming

Dal 20 al 23 giugno a Budapest è tutta una questione di salsiccia. Il secondo evento delle Olympic Qualifier Series riguarda gli ultimi biglietti per Parigi.

Jernej Kruder ripete la classica trad Greenspit (8b/+)

L'iconica fessura di Didier Berthod ripetuta: Jernej Kruder assicura la salita di Greenspit nella Valle dell'Orco.