Leggeri, comodi, modulari: gli zaini da arrampicata e trekking di Bach | test

Il rinomato produttore di zaini Bach Equipment sta aprendo nuovi orizzonti. Con il Molecule 50 e il Quark 30 ha sviluppato due zaini leggeri per il trekking e l'arrampicata. Abbiamo portato i due modelli pesantemente ottimizzati in tour diverse volte. Sono una riuscita miscela del solito Bach che indossa comfort, leggerezza e funzionalità.

Prodotto per quattro decenni Torrente Zaini che fanno letteralmente il giro del mondo. Bach Equipment apre nuovi orizzonti con lo zaino da trekking Molecule 50 e lo zaino da trekking e arrampicata Quark 30. Spoiler: Anche se i due zaini leggeri sono significativamente più leggeri, non devi rinunciare al solito comfort di trasporto. Tuttavia, come tante altre cose, la piastra posteriore può essere rimossa se vuoi viaggiare ancora più leggero.

Video: la filosofia dietro i nuovi zaini leggeri

Bach Molecule 50: Perfetto per tour di più giorni

Lo zaino da trekking Molecule da 50 litri è il più grande della serie leggera di Bach. Pesa 1100 grammi ma può essere ridotto a ben meno di un chilogrammo per situazioni in cui ogni grammo conta. Ed eccoci qui con una caratteristica centrale dei nuovi zaini Bach: questi sono modulari in modo da poter essere adattati individualmente alle caratteristiche del tour pianificato.

Rectangle_Knatsch in Magic Wood
La Molecola di Bach (a destra nella foto) durante un'escursione sul fiume di diversi giorni.
La Molecola di Bach (a destra nella foto) durante un'escursione sul fiume di diversi giorni.

Parti rimovibili

Con Molecule 50, il coperchio (110 grammi), la tasca della cintura (25 grammi), la piastra posteriore (150 grammi) e le corde (da 3 a 15 grammi) possono essere rimossi, con un conseguente risparmio di peso di 300 grammi, più di un quarto del peso totale. Ma probabilmente farai a meno della piastra posteriore solo in caso di emergenza, in quanto è una caratteristica centrale degli zaini Bach e allo stesso tempo garantisce un elevato comfort di trasporto.

  • bach-molecola-50-1
  • bach-molecola-50-2

Diverse opzioni di montaggio - espandibile di 15 litri

Ciò che l'osservatore attento nota anche sono le cinghie di compressione mancanti. Bach si affida qui al paracord riflettente, che, combinato con le margherite distribuite sull'intero zaino, offre una varietà di opzioni di fissaggio. Al puristico zaino monocamerale è possibile fissare attrezzature aggiuntive come corda da arrampicata, ramponi, piccozza o materasso.

Queste caratteristiche e le sue dimensioni rendono Bach Molecule 50 il compagno perfetto per tour di più giorni. Una cosa importante da segnalare: lo zaino da trekking ha una chiusura roll-top con zip. Questo ha il vantaggio che puoi evocare 15 litri di volume extra dal nulla.

Molecule 50: lo zaino da trekking leggero a colpo d'occhio

  • Zaino da trekking leggero da 1100 grammi
  • Coperchio rimovibile e regolabile in altezza
  • Roll top con zip per 15 litri di volume extra
  • Corde per un fissaggio versatile dell'attrezzatura
  • Design modulare, parti staccabili
  • Disponibile in tre colori (nero, giallo curry, blu rivera)
  • Campo di applicazione: da 8 a 18 chilogrammi
  • 2 diverse lunghezze di schienale disponibili (normale, lungo)
bach-molecola-50-1

Bach Quark 30: zaino da arrampicata leggero

Con un volume di 30 litri, il Quark è il fratello minore del Molecule 50. Con 870 grammi, è anche uno zaino da trekking e arrampicata molto leggero il cui peso può anche essere ridotto. Condivide inoltre caratteristiche centrali come il coperchio sollevabile regolabile in altezza e removibile, la chiusura roll-top con zip o le due tasche laterali in rete con il modello più grande della serie leggera.

bach-quark-30
Il leggero Quark 30 può giocare appieno le sue carte vincenti nelle attività alpine.

Con i tre cordini catarifrangenti, tutto ciò di cui hai bisogno per una giornata di arrampicata o escursionismo di successo può essere attaccato allo zaino. Per quanto riguarda il materiale, Bach utilizza nylon robusto ma molto leggero, che è ulteriormente rinforzato nei punti critici.

Ma Bach non è solo rimasto fedele ai requisiti di qualità per quanto riguarda i materiali utilizzati. Lo specialista degli zaini si affida anche alla collaudata piastra posteriore in PE quando si tratta di comfort di trasporto, probabilmente l'elemento più importante di uno zaino.

  • bach-quark-30-1
  • bach-quark-30-2
  • bach-quark-30-3

Quark 30: zaino da arrampicata ed escursionismo super leggero a colpo d'occhio

  • 870 grammi
  • Coperchio regolabile in altezza e rimovibile
  • Roll top con zip per 10 litri di volume extra
  • Corde per un fissaggio versatile dell'attrezzatura
  • Design modulare, parti staccabili
  • Campo di applicazione: da 4 a 14 chilogrammi
  • Due taglie disponibili (normale, lungo)
  • Disponibile in tre colori (nero, giallo curry, blu rivera)
bach-quark-30-1

+++

Crediti: immagine di copertina Immagini di Lars Schneider

Attuale

Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno artificiale

Doppia salita di 8000 metri con stile: il polacco Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno in bottiglia in meno di 48 ore.

Jonathan Siegrist con una dura prima salita: Anemology (9b)

Jonathan Siegrist apre la via 9b: il forte americano effettua la prima salita di Anemology nelle colline dello Utah.

Petra Klingler e Julien Clémence sono Campioni svizzeri di Boulder 2024

Petra Klingler vince il suo undicesimo titolo di campionessa svizzera di boulder. Julien Clémence ottiene la sua terza vittoria.

Rara salita del Trad-Testpiece Into the Sun di Zangerl (8c+)

Prima Trad e poi Into the Sun (8c+): Andreas Hofherr ripete la via di Zangerl nella Murgtal.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno artificiale

Doppia salita di 8000 metri con stile: il polacco Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno in bottiglia in meno di 48 ore.

Jonathan Siegrist con una dura prima salita: Anemology (9b)

Jonathan Siegrist apre la via 9b: il forte americano effettua la prima salita di Anemology nelle colline dello Utah.

Petra Klingler e Julien Clémence sono Campioni svizzeri di Boulder 2024

Petra Klingler vince il suo undicesimo titolo di campionessa svizzera di boulder. Julien Clémence ottiene la sua terza vittoria.
×Display 350x90_Knatsch in Magic Wood