David Göttler scala l'Everest senza ossigeno supplementare

Il 21 maggio l'alpinista professionista tedesco David Göttler ha scalato la montagna più alta del mondo senza ossigeno supplementare. Dopo Lhotse, Makalu, Dhaulagiri, Gasherbrum II e Broad Peak, questa è la sesta cima di 8000 m che il 43enne ha scalato senza l'uso di bombole di ossigeno.

David Gottler appartiene alla categoria degli alpinisti che scalano gli ottomila facilmente, velocemente e senza ossigeno. Numerosi fattori come il tempo, le condizioni sulla montagna o le condizioni fisiche devono interagire perfettamente per il successo in vetta. Nel 2021 il tedesco interrompe il suo tentativo di vetta sotto il Colle Sud, due anni prima è tornato indietro a 8650 metri. Tutto ha funzionato quest'anno e David Göttler si è alzato il 21 maggio Monte Everest, la vetta più alta del mondo.

David-Goettler-Everest-senza-ossigeno
David Göttler durante un tour di acclimatamento dal Campo 2 fino a 7900 metri. Foto: David Gottler

La pazienza di Göttler ripaga

La stagione primaverile sull'Everest quest'anno è stata caratterizzata da tempo eccezionalmente stabile e pochissimo vento. Di conseguenza, le spedizioni commerciali hanno raggiunto tassi di vetta fantastici. Si stima che più di 200 partecipanti alla spedizione, supportati da 323 sherpa, abbiano raggiunto la vetta dell'Everest nella stagione pre-monsonica di quest'anno. La maggior parte con ossigeno in bottiglia.

Video: David Göttler nella cascata di ghiaccio del Khumbu

Tra tutti gli alpinisti che hanno scalato la vetta più alta della terra, l'alpinista tedesco David Göttler è una rara eccezione, che ha scalato l'Everest da solo e senza ossigeno supplementare.

Poiché uno stile del genere lascia poco margine per fare la fila per ore in snodi d'alta quota come Hillary Step, David Göttler ha lasciato il posto alle spedizioni commerciali. La sua pazienza è stata ripagata. Il 21 maggio 2022 ha raggiunto la vetta dell'Everest, il suo sesto ottomila senza ossigeno.

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Al lancio di LACRUX, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà tale perché vogliamo fornire a quante più persone affini le notizie sulla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: immagine di copertina David Gottler

Attuale

5° Petzl Climbing Festival Frankenjura 2024 | Informazioni e programma

Save the Date: dal 30 maggio al 2 giugno 2024 il festival dell'arrampicata del Frankenjura giunge alla sua quinta edizione nell'idilliaca Königstein.

Jernej Kruder ripete la via ticinese Butterfly Circus (8b)

In Val Bavona il professionista dell'arrampicata sloveno Jernej...

Fai 3 su 1: arrampicata, sci alpinismo e ciclismo con un casco

Certificazione multipla, funzione protettiva, standard importanti: cinque fatti importanti quando si acquista un casco per gli sport di montagna.

Jorge Díaz-Rullo ripete Il leone dormiente

Leone dormiente per la terza volta: il forte spagnolo Jorge Díaz-Rullo ripete la nuova kingline di Chris Sharma a Siurana.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

5° Petzl Climbing Festival Frankenjura 2024 | Informazioni e programma

Save the Date: dal 30 maggio al 2 giugno 2024 il festival dell'arrampicata del Frankenjura giunge alla sua quinta edizione nell'idilliaca Königstein.

Jernej Kruder ripete la via ticinese Butterfly Circus (8b)

In Val Bavona il professionista dell'arrampicata sloveno Jernej Kruder si è assicurato la prima ripetizione del Butterfly Circus. La linea in fessura lunga 25 metri è stata creata da Fred...

Fai 3 su 1: arrampicata, sci alpinismo e ciclismo con un casco

Certificazione multipla, funzione protettiva, standard importanti: cinque fatti importanti quando si acquista un casco per gli sport di montagna.