Climbing WM Bern: questi sono i favoriti e le speranze

Per un totale di 12 giorni ad agosto, la scena internazionale dell'arrampicata si sfiderà ai Campionati mondiali di arrampicata e paraclimbing 2023 nella Postfinance Arena di Berna. Quali atleti svizzeri sono in pole position? E quali scalatori dall'estero sono molto scambiati? Una panoramica.

Le novità sui Mondiali 2023 saranno presentate da Unparallel, Petzl e Bächli Bergsport

La crème de la crème della scena internazionale dell'arrampicata si incontra ai Campionati mondiali di arrampicata a Berna. Nel seguente articolo vi mostreremo quali atleti svizzeri dovete conoscere e quali top player internazionali sono tra i favoriti.

Visualizza annunci Rectangle_Trailrunning

I favoriti della Coppa del Mondo: la panoramica

Portatori di speranza dalla Svizzera

Preferiti internazionali

Questi sono i portatori di speranza dalla Svizzera

Sascha Lehmann

Primo posto alla Lead World Cup 2023 di Innsbruck, secondo posto a Capodistria, primo posto ai World Games di Birmingham. Uno sguardo al passato fa nascere la speranza che Sascha Lehmann otterrà una medaglia con il vantaggio sul campo di casa della Coppa del Mondo 2023.

Sascha Lehmann è il favorito della squadra svizzera. Immagine: Jan Virt/IFSC
Sascha Lehmann è il favorito della squadra svizzera. Immagine: Jan Virt/IFSC

Solo il giorno della competizione diventerà chiaro se tutti i fattori giocheranno insieme nell'agosto 2023. Una cosa è già certa: il nativo di Burgdorf è il favorito per la squadra svizzera, quindi le aspettative di Lehmann sono di conseguenza alte.

Andrea Kümin

chiuso a fine 2021 Andrea Kümin ha completato gli studi e da allora si è concentrata interamente sull'arrampicata agonistica. La decisione ha dato i suoi frutti. All'inizio della stagione 2022, il nativo di Zurigo ha ottenuto un brillante risultato alla Coppa del Mondo Boulder IFSC. Per la prima volta nella sua carriera, è arrivata alle finali di una Coppa del Mondo ed è arrivata in un clamoroso terzo posto.

Ma solo pochi giorni dopo è arrivata la delusione: rottura per infortunio. Kümin ha potuto partecipare ad altre due competizioni internazionali solo in autunno. Attualmente è nel mezzo dell'allenamento preparatorio per Berna, perché anche il campionato del mondo di casa è il suo grande obiettivo.

"Se rimango senza infortuni e in salute, sono ottimista. Farò tutto il possibile per raggiungere il mio record personale ad agosto".

Andrea Kümin
Ha già dimostrato di cosa è capace con la medaglia di bronzo alla Coppa del Mondo Boulder di Meiringen 2022: Andrea Kümin. Immagine: Jan Virt/IFSC
Ha già dimostrato di cosa è capace con la medaglia di bronzo alla Coppa del Mondo Boulder di Meiringen 2022: Andrea Kümin. Immagine: Jan Virt/IFSC

Sofya Yokoyama

Da circa otto anni Sofya Yokoyama Parte della squadra nazionale svizzera d'élite e ha causato una sorpresa arrivando quarto ai World Games del 2022 a Birmingham, negli Stati Uniti. Per il 24enne vodese è chiaro: "Voglio qualificarmi per le Olimpiadi del 2024 a Parigi".

I Mondiali di Berna sono il modo più diretto per ottenere un biglietto olimpico: i tre migliori atleti della disciplina Boulder & Lead e i due meglio piazzati della disciplina Speed ​​si assicurano la partecipazione alle Olimpiadi estive del 2024 a Parigi.

Sofya Yokoyama: "Voglio qualificarmi per le Olimpiadi del 2024 a Parigi". Immagine: Daniel Gajda/IFSC
Sofya Yokoyama: "Voglio qualificarmi per le Olimpiadi del 2024 a Parigi". Immagine: Daniel Gajda/IFSC

Petra Klingler

Nella squadra svizzera, il 31enne ha senza dubbio la maggiore esperienza sul palcoscenico delle competizioni internazionali. Il 2016 è diventato Petra Klingler Campione del mondo di bouldering. Nel 2022 ha rappresentato la Svizzera alle Olimpiadi estive di Tokyo.

Ha l'esperienza di competizione più internazionale nella squadra svizzera: Petra Klingler. Immagine: Jan Virt/IFSC
Ha l'esperienza di competizione più internazionale nella squadra svizzera: Petra Klingler. Immagine: Jan Virt/IFSC

Non è chiaro se riuscirà a sfruttare il suo successo a Parigi 2016 a Berna. Una cosa è certa, con nomi come Janja Garnbret, Natalia Grossman, Ai Mori e Co. c'è molta concorrenza.

Truccato senza pari:
Scarpa da arrampicata altamente funzionale per agganci a prova di bomba

La Souped Up di Unparallel è una scarpa da arrampicata altamente funzionale con una forte flessione per la massima precisione. La Souped Up ha un design della suola in due parti e combina diverse mescole di gomma. Questa costruzione garantisce rigidità e trasmissione precisa della potenza. Sei pronto per l'arrampicata?

Jonas Utelli

L'Oberlander bernese è una delle giovani speranze della nazionale svizzera d'élite. La scorsa stagione, il 19enne è passato dalle giovanili alla nazionale svizzera d'élite, e con successo.

Alla prima gara nella categoria adulti, alla Continental Cup di Arco, il poliedrico atleta ha vinto la medaglia d'argento ed è entrato nella top ten nella disciplina dell'arrampicata lead ai Mondiali di Edimburgo. Inizio adeguatamente ambizioso Jonas Utelli nella stagione in corso:

"Per me, il grande obiettivo della stagione è partecipare alla Coppa del Mondo e fare il meglio possibile nell'arrampicata lead in questo importante evento."

Jonas Utelli

Vive Egli

Che c'è con i signori Jonas Utelli c'è Vive Egli nelle donne: la grande speranza svizzera. Alle Continental Youth Cups 2022 di Imst e Ostermundigen, il 19enne di Hünibach si è assicurato con sicurezza la medaglia d'oro ed è stato di nuovo sul gradino più alto del podio ai Campionati Continentali Giovanili dello stesso anno. Alla sua prima mondiale di testa a Villars, è salita clamorosamente in semifinale e si è classificata 19. I segnali sono buoni per Eglis per prendere parte ai Campionati del mondo.

Preferiti internazionali

Natalia Grossmann

La slovena Janja Garnbret è da anni la favorita indiscussa tra le donne. Vince quello che c'è da vincere. Il campo superiore si muove da due anni.

Forti giovani atleti come l'americano Natalia Grossmann sfida Garnbret e contesta la sua medaglia d'oro. Grossman è salito sul podio in una competizione internazionale nove volte la scorsa stagione, più di qualsiasi altro atleta, ad eccezione di Garnbret.

Natalia Grossman è considerata un'avversaria alla pari di Janja Garnbret - e questo sta dicendo qualcosa. Immagine: Dimitris Tosidis/IFSC
Natalia Grossman è considerata un'avversaria alla pari di Janja Garnbret - e questo sta dicendo qualcosa. Immagine: Dimitris Tosidis/IFSC

Ai Mori

All'età di 19 anni, la donna giapponese appartiene Ai Mori una delle atlete più giovani del circuito di Coppa del Mondo - e nonostante la sua età, già una delle più vincenti. Nel 2022, dopo una lunga assenza dalle competizioni, ha partecipato a tre Mondiali Lead ed è tornata a casa sempre con la medaglia d'oro.

Insieme a Natalia Grossman, è come una specie di salvezza per la competizione, il movimento sta finalmente tornando in gioco e alla fine non sempre si dice: "E la vincitrice è Janja Garnbret".

Ai Mori
Nonostante la sua giovane età, Ai Mori ha il potenziale per diventare campionessa del mondo. Immagine: Lena Drapella/IFSC

Spirito Petzl:
Set espresso per le massime esigenze

Il versatile Express Set Spirit di Petzl ha un'eccellente maneggevolezza. Un cancello appiattito semplifica l'aggancio della corda, mentre il cancello sul lato della roccia è scanalato per facilitare l'apertura. L'ampia fascia permette anche una buona presa sull'exe. Esiste un rinvio migliore per l'arrampicata sportiva?

Adam Ondra

Non c'è modo di aggirare il ceco Adam Ondra. Da anni è uno dei climber agonisti più forti al mondo nelle discipline del bouldering e del lead climbing. È anche l'unico atleta a vincere nello stesso anno sia il Campionato del Mondo Boulder che il Campionato del Mondo Lead. Era il 2014.

Ondra ha vinto altri titoli mondiali ai Campionati del mondo di Parigi 2016 e Hachioji 2019. Ci sono state anche cinque medaglie d'argento e tre medaglie di bronzo ai campionati del mondo. Quasi nessun altro atleta ha maggiori possibilità di salire sul podio di Ondra.

Ma i giovani talenti gli stanno alle calcagna, come ha dimostrato in modo impressionante lo spagnolo Alberto Ginés López alle Olimpiadi estive di Tokyo e agli Europei di Monaco.

Adam Ondra è un multitalento in termini di tecnologia di arrampicata ed è quindi ancora un serio contendente per il titolo ai Campionati del mondo di Berna. Immagine: Jan Virt/IFSC
Adam Ondra è un multitalento in termini di tecnologia di arrampicata ed è quindi ancora un serio contendente per il titolo ai Campionati del mondo di Berna. Immagine: Jan Virt/IFSC

Alberto Gines Lopez

Tomoa Narasaki, Jakob Schubert e Adam Ondra. Erano tutti considerati i favoriti per la medaglia d'oro alle Olimpiadi estive di Tokyo, tutti i pronostici puntavano sui tiri migliori, ma nessuno sul giovane talento spagnolo Alberto Gines Lopez.

Anche se il fattore fortuna ha giocato nelle sue mani a Tokyo, non si può negare che il ventenne brilli ancora e ancora nelle competizioni più importanti. Più recentemente ai Campionati Europei del 20 a Monaco, dove è arrivato terzo nel formato combinato.

Sembra essere in grado di gestire molto bene la pressione delle grandi competizioni: Alberto Gínes Lopéz. Immagine: Daniel Gajda/IFSC
Sembra essere in grado di gestire molto bene la pressione delle grandi competizioni: Alberto Gínes Lopéz. Immagine: Daniel Gajda/IFSC

Questo potrebbe interessarti

Content partner Climbing World Championship 2023

La copertura dei Mondiali di arrampicata 2023 a Berna è presentata da Unparallel, Petzl e Bächli Bergsport:

Massima aderenza, design ben congegnati e "fatto a mano in California": il marchio "Unparallel" convince non solo per molti anni di esperienza nella produzione di scarpette da arrampicata, ma si basa anche su una filosofia sostenibile - oltre che su un selezione di mescole di gomma sviluppate internamente da partner locali a lungo termine vengono lavorate esclusivamente.

La nostra azienda è gestita da 50 anni sulla base di quattro pilastri: la stabilità della nostra azienda familiare, la promozione dello spirito pionieristico per lo sviluppo di soluzioni di prima classe, la garanzia dell'eccellenza industriale con l'obiettivo zero difetti e la stretta collaborazione con le persone delle nostre comunità, con le quali condividiamo tecniche collaudate per una maggiore sicurezza in tutto il mondo.

Amiamo la montagna e viviamo per la montagna. In qualità di più grande specialista svizzero per gli sport di montagna, offriamo una gamma straordinariamente ampia e di alta qualità per tutti gli sport alpini. Da noi alpinisti purosangue, appassionati di montagna e principianti troveranno un'ampia gamma di attrezzature nelle nostre filiali con negozio principale e outlet o online al prezzo più giusto.

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Al lancio di LACRUX, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà tale perché vogliamo fornire a quante più persone affini le notizie sulla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

Non perderti nulla: ricevi la nostra newsletter

* obbligatorio
Interessen

+++

Crediti: immagine di copertina Lev Zhukov/IFSC

Attuale

Andare più in alto durante l'arrampicata: ecco come farlo

Salire più in alto durante l'arrampicata: l'esercizio dello yoga della rana allunga l'interno coscia con un effetto notevole.

Il veterano del Piolet d'Or progetta di registrare un record sull'Everest

Tentativo di record: il 59enne alpinista Valeriy Babanov intende diventare la persona più anziana a scalare l'Everest senza ossigeno artificiale.

Brione per principianti: I boulder più belli fino al 7A

Brione è anche facile: oggi vi mostriamo dove si possono trovare bellissimi boulder di moderata intensità in Valle Verzasca.

Video omaggio al Ticino: Ticino Gravity

Ticino Gravity racconta la storia del boulder in Ticino e accompagna Kim Marschner nella sua prima salita di Embrace Gravity (8B+).

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Andare più in alto durante l'arrampicata: ecco come farlo

Salire più in alto durante l'arrampicata: l'esercizio dello yoga della rana allunga l'interno coscia con un effetto notevole.

Il veterano del Piolet d'Or progetta di registrare un record sull'Everest

Tentativo di record: il 59enne alpinista Valeriy Babanov intende diventare la persona più anziana a scalare l'Everest senza ossigeno artificiale.

Brione per principianti: I boulder più belli fino al 7A

Brione è anche facile: oggi vi mostriamo dove si possono trovare bellissimi boulder di moderata intensità in Valle Verzasca.