Janja Garnbret torna in vetta

Janja Garnbret vince la medaglia d'oro alla IFSC Bouldering World Cup di Innsbruck. Il forte sloveno è stato inarrestabile in finale e ha mostrato una prestazione perfetta con quattro boulder su quattro superati, tutti flashati.

Rompendo ancora in cima al quarto masso finale Janja Garnbret in lacrime di gioia. Un momento di grande emozione che non avrebbe potuto riassumere meglio l'emozionante finale femminile di boulder alla Coppa del Mondo IFSC di Innsbruck. Janja Garnbret è decisamente tornata, tornata nella sua vecchia forza. Lei vince prima Natalia Grossmann , Miho Nonaka la medaglia d'oro.

Un'immagine rara che ci ricorda che anche le dominatrici di lunga data come Janja Garnbret sentono la pressione. Immagine: Jan Virt/IFSC
Un'immagine rara che ci ricorda che anche le dominatrici di lunga data come Janja Garnbret sentono la pressione. Immagine: Jan Virt/IFSC

Finale di prim'ordine

Nella finale boulder femminile, le tre giapponesi Miho Nonaka, Futaba Ito e Ai Mori e le due americane Brooke Raboutou e Natalia Grossman hanno lottato per il podio con Janja Garnbret. Con la sua vittoria all'ultima Coppa del Mondo Boulder dell'anno, la slovena si è assicurata il suo 15° oro in Coppa del Mondo in questa disciplina.

Rectangle_Knatsch in Magic Wood

"Sono grato. Grato per la mia squadra, perché sono sempre stati con me in questi mesi. In questo tempo con tante lacrime, tante lacrime, tanti momenti difficili, dubbi e pensieri negativi".

Janja Garnbret

Si è sentita così sollevata quando ha superato l'ultimo masso che le sue emozioni l'hanno completamente sopraffatta. "Pensavo di aver quasi dimenticato come si partecipa a una competizione", ha detto Janja Garnbret dopo l'interruzione per infortunio. «Ma credo di no. Sono stato persino in grado di lanciare il boulder record".

"Cerco sempre di tirare fuori il meglio di me stesso e di essere più forte ogni anno rispetto all'anno precedente, ma sento che il campo sta diventando più forte".

Janja Garnbret

Questo è esattamente il motivo per cui gareggi. Per vincere quando tutti stanno vivendo il loro giorno migliore. “Con un campo più forte, è più divertente e ci sono più sfide. A volte i massi in finale sono un po' troppo facili, ma penso che stasera abbiamo fatto il giro perfetto".

Brooke Raboutou vola verso la presa successiva. Alla fine è arrivata al quarto posto. Immagine: Lena Drapella/IFSC
Brooke Raboutou vola verso la presa successiva. Alla fine è arrivata al quarto posto. Immagine: Lena Drapella/IFSC

Natalie Grossman vince la Coppa del Mondo generale

L'americana Natalia Grossman si è assicurata il secondo posto con due boulder finali illuminati e due zone. Inoltre, dopo un'eccezionale stagione boulder, è stata incoronata vincitrice assoluta della Coppa del Mondo.

La sua compagna di squadra Brooke Raboutou ha concluso con uno sfortunato quarto posto ma ha vinto la medaglia di bronzo assoluta. Tra i finalisti giapponesi, Miho Nonaka è stato in grado di mostrare la prestazione più forte ieri sera. Con due top e due zone come Grossman, ma con più tentativi, si è assicurata la medaglia di bronzo.

IFSC Boulder World Cup Innsbruck: Classifica donne

  1. Janja Garnbret (SLO)
  2. Natalia Grossmann (Stati Uniti)
  3. Miho Nonaka (JPN)
  4. Brooke Raboutou (Stati Uniti)
  5. Ai Mori (Giappone)
  6. Futaba Ito (JPN)

Punteggio totale IFSC Boulder World Cup Donne

  1. Natalia Grossmann (Stati Uniti)
  2. Miho Nonaka (JPN)
  3. Brooke Raboutou (Stati Uniti)
  4. Oriano Bertone (FRA)
  5. Ayala Kerem (ISR)
  6. Staa yo (ser)

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Quando abbiamo lanciato la rivista di arrampicata Lacrux, abbiamo deciso di non introdurre un paywall perché vogliamo fornire al maggior numero possibile di persone che la pensano allo stesso modo notizie dalla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

Non perderti nulla: ricevi la nostra newsletter

* obbligatorio
Interessen

+++

Crediti: immagine di copertina Lena Drapella/IFSC

Attuale

Petra Klingler e Julien Clémence sono Campioni svizzeri di Boulder 2024

Petra Klingler vince il suo undicesimo titolo di campionessa svizzera di boulder. Julien Clémence ottiene la sua terza vittoria.

Rara salita del Trad-Testpiece Into the Sun di Zangerl (8c+)

Prima Trad e poi Into the Sun (8c+): Andreas Hofherr ripete la via di Zangerl nella Murgtal.

Black Diamond ricorda i ramponi Neve Strap

Black Diamond Equipment richiama i ramponi Neve Strap (versione verde 2024) e i relativi accessori/ricambi. 

Melissa Le Nevé è la prima donna a salire The Dagger (8B+)

Un anno e mezzo dopo la salita, Melissa Le Nevé ha annunciato la prima salita femminile del boulder 8B+ The Dagger.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Petra Klingler e Julien Clémence sono Campioni svizzeri di Boulder 2024

Petra Klingler vince il suo undicesimo titolo di campionessa svizzera di boulder. Julien Clémence ottiene la sua terza vittoria.

Rara salita del Trad-Testpiece Into the Sun di Zangerl (8c+)

Prima Trad e poi Into the Sun (8c+): Andreas Hofherr ripete la via di Zangerl nella Murgtal.

Black Diamond ricorda i ramponi Neve Strap

Black Diamond Equipment richiama i ramponi Neve Strap (versione verde 2024) e i relativi accessori/ricambi. 
×Display 350x90_Knatsch in Magic Wood