Occhiali da sole per gli sport di montagna: più di una semplice protezione per gli occhi

Le giornate di sole in montagna sono le migliori - logicamente. Con una protezione solare di alta qualità proteggiamo la nostra pelle dai pericolosi raggi UV, anche logico. E gli occhi? Ci piace metterci al naso il prossimo miglior paio di occhiali. Non ci sono solo modelli protettivi, ma anche sofisticati, soprattutto per gli sport di montagna.

Un contributo di Fabian Reichle - Bächli Bergsport

A occhiali da sole ha principalmente una funzione protettiva. Questo è tanto più importante in montagna, perché il pericolo aumenta ogni 1 metri di dislivello radiazione UV il sole del dieci per cento. In inverno oa pieno regime, l'effetto è ulteriormente potenziato dalla neve riflettente.

Fattore di protezione in cinque livelli

Affinché questa protezione possa essere garantita, le tinte degli occhiali da sole di alta qualità sono certificate secondo uno standard ISO in cinque categorie. Dal livello 0, che protegge l'occhio dal sole e da altri fattori come i forti venti, al livello 4, che è progettato per l'uso in regioni glaciali con livelli di radiazione particolarmente elevati.

La radiazione UV del sole aumenta del dieci percento ogni 1000 metri di altitudine.

Protezione flessibile con Shield M Reactive

Occhiali da sole auto-oscuranti come questi sono adatti a condizioni variabili Scudo M Reattivo di Julbo. Gli occhiali si adattano automaticamente alle condizioni di luce e quindi variano tra i livelli 2 e 4.

Occhiali da sole-per-gli-sport-di-montagna-shield-m_02
Auto-colorazione: gli occhiali da sole Shield M Reactive di Julbo si adattano automaticamente alle condizioni di luce.

Questo ha senso, perché se scegli sempre il livello di tinta più alto di per sé, perché offre la migliore protezione, rischi di avere un campo visivo troppo scuro in condizioni di scarsa illuminazione.

Un dettaglio pratico dello Shield M Reactive indispensabile per gli sport di montagna: pannelli laterali rimovibili che impediscono ai raggi solari di cadere lateralmente.

Gioco facile con Fury Spectron 3

Se ti piace il purista, puoi usare un modello leggero come questo Furia Spectron 3 di Julbo Restituzione. Tali occhiali da sole ottengono un punteggio particolarmente buono negli sport rilevanti per il peso come il trail running. Questo tipo ha un ampio campo visivo panoramico per scansionare meglio e più velocemente l'ambiente circostante.

occhiali da sole-per-gli-sport-di-montagna-fury-spectron
Peso ridotto, ampio campo visivo: questo è ciò che offre Fury Spectron 3.

Un altro vantaggio del grande telaio è la sua stabilità. Quindi gli occhiali rimangono sul naso anche nelle discese accidentate della bici.

Protezione per i più piccoli con Julbo Loop

Non lesinare sull'attrezzatura per i piccoli alpinisti. La protezione viene prima di tutto qui.

Occhiali da sole per sport di montagna
Ottima protezione per gli occhi sensibili: gli occhiali da sole Loop proteggono in modo affidabile bambini e neonati.

Allo stesso tempo, gli occhiali da sole per bambini piccoli e neonati devono essere il più comodi e semplici possibile, proprio come loro JulboLoopSCiclo M, che sono completamente senza cardini e dotati di obiettivi di Categoria Quattro.

Dati sulle prestazioni a colpo d'occhio con Evad-1

Ora ci sono anche modelli adatti per coloro che hanno fame di dati. La digitalizzazione è arrivata nel segmento degli occhiali da sole. Con il Julbo Evad-1 i dati sulle prestazioni possono essere visualizzati direttamente nell'obiettivo. Dal cronometro ai chilometri percorsi e al battito cardiaco, tutto è letteralmente a portata di mano.

occhiali da sole-per-gli-sport-di-montagna-evad
Pieno controllo: Evad-1 visualizza i dati sulle prestazioni come i chilometri percorsi o la frequenza cardiaca direttamente nell'obiettivo.

Prodotto del mese

Ogni mese LACRUX, in collaborazione con Bächli Bergsport, presenta un prodotto che ci convince. Il prodotto è attualmente disponibile per l'acquisto Posizioni 12 in Svizzera e nel Negozio online di Bächli Bergsport.

Questo potrebbe interessarti

+++

Crediti: foto di copertina Bächli Bergsport

Attuale

Raboutou davanti a Seo e McNeice | Risultati Serie di qualificazione olimpica Shanghai

Con un piede a Parigi: alle Olympic Qualifier Series di Shanghai, Brooke Raboutou vince davanti a Chaehyun Seo ed Erin McNeice.

Lee, Ginés López e Ondra sul podio | Risultati Serie di qualificazione olimpica Shanghai

Olympic Qualifier Series Parte 1: Dohyun Lee, Alberto Ginés e Adam Ondra salgono sul podio a Shanghai.
00:07:13

Dopo aver commesso un highball: "Mi sono sentito sollevato e mi sono vergognato"

In questo video, James Pearson commenta la sua salita del boulder highball 29 Dots nella Valle dell'Orco.

Anak Verhoeven sale 9b | La pianta di Shiva

Anak Verhoeven sale con successo la via 9b La Planta de Shiva. È la quarta donna a segnare una via di questo livello.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Raboutou davanti a Seo e McNeice | Risultati Serie di qualificazione olimpica Shanghai

Con un piede a Parigi: alle Olympic Qualifier Series di Shanghai, Brooke Raboutou vince davanti a Chaehyun Seo ed Erin McNeice.

Lee, Ginés López e Ondra sul podio | Risultati Serie di qualificazione olimpica Shanghai

Olympic Qualifier Series Parte 1: Dohyun Lee, Alberto Ginés e Adam Ondra salgono sul podio a Shanghai.
00:07:13

Dopo aver commesso un highball: "Mi sono sentito sollevato e mi sono vergognato"

In questo video, James Pearson commenta la sua salita del boulder highball 29 Dots nella Valle dell'Orco.