L'Aequilibrium ST GTX di La Sportiva unisce la leggerezza di una scarpa da avvicinamento con le qualità di uno scarpone da alpinismo. Questo lo rende il compagno perfetto per escursioni tecniche, traversate su ghiacciaio o vie ferrate. Abbiamo attraversato le torri dell'Altenalp con gli scarponi da montagna ultraleggeri e siamo entusiasti.

Per la nostra avventura dopo il lavoro nel Alpistein abbiamo con quello Equilibrio ST GTX di La Sportiva colpire nel segno. È molto leggero e grazie alla sua costruzione a doppio tallone cammina molto agevolmente. Un comportamento al rotolamento che puoi aspettarti da a Scarpa da montagna è meno abituato.

Allo stesso tempo, la sua forma ergonomica garantisce una presa stabile e la suola sorprendente assicura un passo sicuro su terreni accidentati. Ciò che è stato anche molto bello: l'Aequilibrium mantiene la sua forma e protegge il piede ben al di sopra della caviglia, fornendo allo stesso tempo un ottimo feedback durante l'arrampicata e consentendo un calpestio preciso.

Video: L'Aequilibrium ST GTX nel suo habitat preferito

L'approccio: Un Tour d'Horizont del territorio alpino

Sono da poco passate le 16 quando lasciamo l'auto nel parcheggio e ci avviamo verso Gartenalp con bagagli leggeri. Abbiamo parcheggiato generosamente il parchimetro fino a tarda sera, perché oltre al tour stesso abbiamo bisogno di tempo per la fotografia e le riprese - e dopo il tour vogliamo goderci una birra nel ristorante Schäfler dopo il lavoro. Mentre abbiamo guadagnato quota comodamente, affrontiamo un'ampia varietà di terreni con i nostri provini giallo-rosso-nero: ghiaia, terra, radici, ghiaione sciolto sotto la falesia di Äscher-Nord. Naturalmente, questo non è un problema per l'equilibrio.

L'Aequilibrium offre stabilità e comfort nella zona della suola grazie a Vibram SpringLug Tech

Nello Schäfler curiamo le nostre gole secche con una prima bibita fresca e ci godiamo la vista dell'imponente Torri di Altenalp. Sono appena prima delle 19:XNUMX quando lasciamo la locanda di montagna alle nostre spalle. Arrivati ​​alla sella, spogliamo lo zaino e tutto il materiale non necessario e iniziamo a salire la ripida rampa di erba e roccia. Qui inizia il terreno in cui l'Aequilibrium ST GTX può giocare appieno le sue carte vincenti.

Grazie alla sua costruzione a doppio tacco, la scarpa da alpinismo funziona in modo molto fluido.
Grazie alla sua costruzione a doppio tacco, la scarpa da alpinismo funziona in modo molto fluido.

Poiché si infila letteralmente nella scarpa, copre il piede, il collo del piede, il tallone e la caviglia come una seconda pelle, il che la rende molto comoda da indossare. La sua caratteristica suola morde in modo affidabile su terreni erbosi e la suola fornisce l'attrito necessario nelle zone rocciose, il che si sente molto a suo agio data la crescente pendenza. Tuttavia, afferriamo in mezzo ciuffi d'erba più grandi per non dover gravare inutilmente su roccia sciolta. Poche gocce di sudore dopo siamo in piedi sulla prima torre.

L'Aequilibrium offre una buona presa su ripidi fianchi erbosi intervallati da roccia.
L'Aequilibrium offre una buona presa su ripidi fianchi erbosi intervallati da roccia.

L'arrampicata: Roccia compatta e meno compatta

La salita vera e propria inizia qui dalla torre est. La cresta si fa sempre più stretta e culmina poco dopo in quella stretta ed esposta cresta del cavaliere, il vero momento clou del tour. Ma prima, ci sono ancora alcune torri di roccia da scavalcare, la cui qualità rocciosa ricorda che tutto è effimero.

Non ci vuole molto prima di fare una breve pausa prima del breve ma estremamente arioso passaggio roccioso. Sono da poco passate le otto e il sole della sera proietta i suoi raggi dorati sul calcare bianco-grigio, che a questo punto è molto più compatto. Questo aumenta immensamente il divertimento in arrampicata. L'Aequilibrium contribuisce anche all'esperienza complessiva. Lo scarpone da alpinismo ultraleggero è resistente, ma flessibile. Se ti trovi su piccoli gradini sul fianco, puoi anche sentirli - specialmente qui sul Reitergrad un piacevole vantaggio.

L'ultraleggero Aequilibrium è resistente ma flessibile. Se ti trovi su piccoli gradini sul fianco, puoi anche sentirli - specialmente qui sul Reitergrad un piacevole vantaggio.

Dopo la cresta esposta, che dall'inizio del millennio ha conosciuto una rinascita grazie ai social media, il terreno torna ad essere più fragile. In altre parole: roccia la cui qualità non è sempre fuori dubbio, ripidi pendii erbosi, roccia sciolta su fondo solido. Il sentiero fino alla vetta occidentale rimane esposto e offre ancora una volta all'Aequilibrium l'occasione per dimostrare la sua forza. Sembra quasi di aver scoperto il suo habitat naturale qui, nel cuore dell'Alpstein.

Arioso sulla cresta: lo scarpone da alpinismo di fascia alta di La Sportiva consente un calpestio preciso e fornisce allo scalatore un feedback percettibile.

A questo punto è necessario un piccolo inserimento. L'Aequilibrium ST GTX si sente decisamente a suo agio nel terreno descritto finora. Inoltre, è anche attivo traversate del ghiacciaio oltre tour più facili in alta quota progettato per essere compatibile con ramponi semiautomatici. Grazie alla linguetta con struttura a soffietto integrata e al morbido paraneve sul collare protettivo, è ben preparato per condizioni di neve, ghiaccio e bagnato.

Oltre che su roccia, l'Aequilibrium è pensato anche per l'attraversamento dei ghiacciai e per i tour più facili in alta quota perché compatibile con i ramponi semiautomatici.

Siamo contenti di essere riusciti a saltare il problema del bagnato in questo tour. Almeno il temporale in arrivo sembra ancora lontano mentre ci calamo per la prima volta. Quando lasciamo lo stretto camino e ci salutiamo a vicenda per un tour di successo, sono appena prima delle 21:XNUMX. Gli ormoni della felicità stanno ancora inondando i nostri corpi e siamo d'accordo: poter arrampicare in condizioni così perfette sotto il sole dorato della sera è davvero un privilegio.

Un'ultima occhiata in basso sulla casa direttamente alla torre ovest.

La discesa: Possibile anche di corsa

La corda è stata sollevata, l'attrezzatura da arrampicata è stata riposta. Stiamo tornando. Ma prima di rientrare a valle, dobbiamo salire ancora qualche metro. Prima al nostro deposito materiale presso la sella, poi al rifugio Schäfler.

Stiamo facendo buoni progressi, perché l'equilibrio fa bene anche alla corsa. Ciò è garantito dalla costruzione a doppio tacco dello scarpone da montagna. La suola leggermente inclinata sul tallone migliora le proprietà di frenata in discesa da un lato e consente un movimento di rotolamento più fluido dall'altro.

La suola leggermente inclinata sul tallone migliora le proprietà di frenata in discesa da un lato e consente un movimento di rotolamento più fluido dall'altro.

Alle dieci meno un quarto i nostri bicchieri risuonano davanti a un meritato drink. Non stiamo fermi a lungo, soprattutto perché ci aspetta la discesa a valle e un rombo sordo in lontananza annuncia pioggia. Distruggiamo i quasi 800 metri di dislivello alternativamente correndo e camminando a passo svelto. Poco prima delle undici siamo di nuovo al parcheggio, le prime gocce di pioggia picchiettano sull'asfalto caldo, i primi lampi illuminano il cielo. atterraggio di precisione.

La nostra conclusione

La prima cosa che si nota quando si tiene in mano l'Aequilibrium ST GTX è il suo peso ridotto. E in secondo luogo, quando indossi per la prima volta - diciamo deliberatamente infilati e non calpestare - il comfort. Si ha la sensazione che la scarpa sia già stata rodata. È una riuscita combinazione di supporto e flessibilità. Il piede è ben abbracciato e tuttavia libero di muoversi. L'allacciatura consente inoltre di adattare l'Aequilibrium in modo molto preciso alla forma del proprio piede.

Con i primi metri sotto la suola, abbiamo subito notato il comportamento al rotolamento. Quando cammini, ti senti più vicino a una scarpa da avvicinamento, ma indossi uno scarpone da alpinismo a tutti gli effetti. Altri fattori entrano subito in gioco in fuoristrada: la struttura stabile, che supporta il passo sicuro, la buona presa su diverse superfici e il feedback preciso che fornisce la scarpa.

La Sportiva Aequilibrium ST GTX a colpo d'occhio

  • 1260 grammi/paio
  • Condizionalmente adatto per ramponi, adatto per ramponi semiautomatici
  • Costruzione a doppio tallone per un rotolamento naturale e una frenata assistita in discesa
  • Struttura della calotta Rubber Guard: bordo protettivo in gomma rialzato tutt'intorno e puntale generoso
  • Estremità dell'albero con una cuffia leggera come paraneve
  • Linguetta con costruzione a soffietto
  • Gambale ergonomico con rinforzi in TPU su tallone e punta
  • Rotazione 3D Flex System Evo con strato in TPU per un supporto ottimale della caviglia
  • Tomaia: Nylon 60,6 altamente resistente, idrorepellente
  • Fodera: Gore-Tex Performance Comfort
  • Soletta: nylon fibra di carbonio
  • Suola: Vibram con Impact Brake System

Questo potrebbe interessarti

azionetalkTV
EnglishSpanishFrenchItalianGerman