Alexander Megos segna King Capella (9b +)

Il climber professionista tedesco Alexander Megos riesce nella prima ripetizione della via 9b+ King Capella a Siurana, una delle vie più difficili al mondo. È solo vago sul livello di difficoltà.

All'inizio del mese, Alexander Megos ha guidato con la sua ragazza Ievgenia Kazbekova in Spagna, più precisamente nella zona di arrampicata Siurana. L'obiettivo principale del suo viaggio era percorrere il percorso Re Capella, allestito da David Brasco e liberamente accessibile per la prima volta dallo Scot Guglielmo Bosi Inizio dell'anno.

La salita al punto rosso è arrivata più velocemente del previsto

Alex Megos ha già esaminato la via di King Capella a marzo, subito dopo che William Bosi ha liberato la via.

Ho notato all'epoca che la via era abbastanza buona per me, motivo per cui Ievgeniia e io abbiamo deciso di andare in Spagna per alcune settimane per salire vie difficili.

Alexander Megos

Dopo soli nove giorni, però, la fase di progettazione era storia e il sopralluogo gratuito era una realtà per Alex. Il percorso pesante ed esplosivo richiesto Alex Megos molto, ha fatto diversi brutti tagli, ma ha segnato la linea in tempi relativamente brevi.

9b+, 9b/+ o 9b?

Mentre Alex, come la maggior parte degli altri scalatori, di solito specifica il livello di difficoltà quando si arrampica su una via, il tedesco in questo caso mantiene un profilo basso. Alex suggerisce di avere una soluzione più semplice di William Bosi per un lavoro.

Ho usato pinze molto larghe, che sembravano più facili di quelle che faceva Will Bosi. Non poteva tirare con le pinze in questo modo.

Alexander Megos

È curioso di sapere cosa diranno i futuri ripetitori. Le dichiarazioni di Alex Megos suggeriscono che non classifichi la via come 9b + o almeno non come difficile 9b +.

La situazione ricorda la storia che circonda il percorso bibliografiache Alex Megos è stato il primo a salire in libera e valutato con 9c. Successo un anno dopo Stefano Ghisolfi, con un'altra beta, la ripetizione e ha svalutato il giro a 9b+. Persino Sean Bailey, che ha fatto la seconda ripetizione poco dopo, ha valutato la bibliografia come 9b +. Alexander Megos sembrava non aver trovato la beta ottimale durante la sua prima salita e così William Bosi potrebbe unirsi Re Capella ora incontro la stessa sorte.

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Al lancio di LACRUX, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà tale perché vogliamo fornire a quante più persone affini le notizie sulla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++
Crediti: immagine di copertina Esteban Lahoz

Attuale

Questi 68 scalatori sono qualificati | Giochi Olimpici di Parigi

Quali scalatori sono qualificati per i Giochi Olimpici? Te lo raccontiamo in questo articolo.

Nuovo record di velocità sugli 8000m: Vadim Druelle scala il Nanga Parbat in 15 ore e 15 minuti

Il giovane francese Vadim Druelle scala il Nanga Parbat in 15 ore e 15 minuti, battendo di 5 ore il precedente tempo più veloce conosciuto.

Philipp Geisenhoff: “Finora è stata la mia giornata migliore nel boulder”

Che giornata per Philipp Geisenhoff: il forte svizzero scala quattro massi duri fino a 8B+ nelle Rocklands.

Scalata la montagna inviolata più alta del mondo: successo in vetta sul Muchu Chhish (7453m)

Gli alpinisti estremi cechi Zdenek Hak, Radoslav Groh e Jaroslav Bansky effettuano la prima salita del Muchu Chhish.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Questi 68 scalatori sono qualificati | Giochi Olimpici di Parigi

Quali scalatori sono qualificati per i Giochi Olimpici? Te lo raccontiamo in questo articolo.

Nuovo record di velocità sugli 8000m: Vadim Druelle scala il Nanga Parbat in 15 ore e 15 minuti

Il giovane francese Vadim Druelle scala il Nanga Parbat in 15 ore e 15 minuti, battendo di 5 ore il precedente tempo più veloce conosciuto.

Philipp Geisenhoff: “Finora è stata la mia giornata migliore nel boulder”

Che giornata per Philipp Geisenhoff: il forte svizzero scala quattro massi duri fino a 8B+ nelle Rocklands.