I 6 migliori film di outdoor e avventura dell'anno | EOFT 2023

Da più di 20 anni, l'European Outdoor Film Tour porta sui grandi schermi i migliori film di outdoor e d'avventura. All’insegna del motto “Trova la tua linea”, quest’anno sono in programma sei film che non potrebbero essere più diversi nel loro modo di intendere l’avventura. Lascia che tu e i tuoi amici lasciatevi ispirare dalle storie individuali e dalle immagini potenti.

Anche nell'era dello streaming non c'è niente come guardare un film sul grande schermo. Onorate il romanticismo di una piacevole serata davanti alla TV tra le vostre quattro mura: ma seguire affascinanti avventure insieme ad amici e persone affini sul grande schermo, emozionarsi e scambiare idee davanti a una bibita fresca è un'esperienza completamente diversa.

Assicurati il ​​tuo adesso Standard, per non perderti la manifestazione EOFT nella tua città.

Programma EOFT 2023: questi sono i sei film

Tre salite in cresta in 45 ore in inverno | Triplo bordo

Il loro primo tentativo di scalare le tre creste del Salbit in inverno fallisce impietosamente. Al secondo tentativo i due alpinisti e guide alpine Michi Wohlleben e Lukas Hinterberger sono riusciti a portare a termine il loro mega progetto: in 45 ore, il 15 e 16 febbraio, hanno scalato le creste sud, ovest ed est fino al Salbitschijen, alto 2985 metri. con il suo famoso perno sommitale.

L'anno scorso abbiamo preso una batosta, ma quest'anno i nostri sogni sono diventati realtà. Due giorni unici con tante difficoltà, alti e bassi.

Michi Wohlleben
Triple Edge: trilogia invernale su Salbitschijen. Immagine: Michi Wohlleben

Freeride lontano dal circo delle competizioni | Mutevole

Anche se, essendo il secondo classificato nel Freeride World Tour 2022, ha le migliori possibilità di avere voce in capitolo su ciò che accade nel tour, il professionista francese di snowboard Camille Armand sta voltando le spalle al circuito delle competizioni. Invece, vive le sue capacità e il suo eccezionale stile di guida nelle remote Alpi norvegesi di Lynge.

Mutevole. Immagine: ©_Soren-Rickards
Spostamento: tra sogno e realtà. Immagine: ©_Soren-Rickards

In bici dall'Alaska alla Patagonia | La Grande Traversata

I due avventurieri Sophie Planque e Jérémy Vaugeois pedalano senza sosta da due anni e mezzo, pedalando dall'Alaska alla Patagonia. Percorrono l'incredibile cifra di 28743 chilometri con i propri mezzi. Ciò che li ha toccati ancor più degli affascinanti paesaggi sono stati gli incontri con le diverse persone incontrate lungo il cammino.

Quando sei in movimento come noi, sei vulnerabile, sia verso il mondo che verso te stesso. I tuoi sentimenti sono crudi e profondi.

Sophie Planque
La Grande Traversata. Immagine: ©Sophie-Planque
La Grande Traversata: Su due ruote dall'Alaska alla Terra del Fuoco. Immagine: ©Sophie-Planque

Via terra in moto da Halle a New York | 972 Guasti

Per i cinque amici di Halle che hanno deciso di viaggiare via terra fino a New York a bordo di vecchie motociclette degli Urali, il titolo del film dice tutto: 972 Breakdowns. Ciò che i cinque studenti d'arte sperimentano nel loro viaggio attraverso il Kazakistan, la Mongolia e la Russia si rivela l'avventura di una vita.

Tutti vogliono sicurezza, ma noi vogliamo solo andarcene.

Anne, Efy, Elisabeth, Johannes e Kaupo
972-Guasti.-Immagine-©Leavinghomefunktion
972 Guasti: via terra da Halle a New York. Immagine: ©Leavinghomefunktion

Una famiglia di mountain bike getta in mare tutte le convenzioni | Le Nove Ruote

Emric (10), Raoul (13) e i loro genitori Toni e Laetitia vivono il sogno di ogni mountain biker: girare i migliori bike park d'Europa nel loro grande camper. Ma c'è anche un'ombra sul paradiso della mountain bike: Laetitia soffre di una malattia neurodegenerativa progressiva. Ecco perché la famiglia ha deciso di gettare a mare tutte le convenzioni e di vivere completamente nel qui e ora.

Quello che mi piace di più è che stiamo sempre insieme.

Laetitia
©JuanPabloRasore_TheNineWheels---Still_2
Le Nove Ruote: la mountain bike dai lati oscuri. Immagine: ©JuanPabloRasore

Con il parapendio ad altezze inimmaginabili | Vette nel cielo

Il parapendio francese Antoine Girard è a suo agio nell'aria e ama andare molto in alto. Insieme alla sua squadra si reca sulle montagne del Karakorum in Pakistan. Le imponenti vette dei sette e degli ottomila metri non offrono solo uno scenario unico, ma anche il terreno perfetto per un nuovo record di altitudine in parapendio.

8350 metri. È un inferno. Ma così bello allo stesso tempo.

Antonio Girard
Vette nel cielo. Immagine: ©AntoineGirard
Vette nel cielo: Antoine Girard punta in alto. Immagine: ©AntoineGirard

Tour cinematografico europeo all'aperto in 9 paesi

L'EOFT 2023 farà tappa in numerose città del Belgio, Francia, Lussemburgo, Liechtenstein, Paesi Bassi, Slovenia e ovviamente anche in Svizzera, Germania e Austria. Il modo più semplice per trovare uno spettacolo vicino a te è direttamente sul Sito web dell'EOFT.

Questo potrebbe interessarti

+++

Crediti: immagine di copertina Immagini dell'Alpsolut

Attuale

Le Kingline spagnole si ripetono

Jorg Verhoeven, Gabriele Moroni e Leo Ketil Bøe ripetono le classiche del 9° grado francese a Siurana, Oliana e Margalef.

5° Petzl Climbing Festival Frankenjura 2024 | Informazioni e programma

Save the Date: dal 30 maggio al 2 giugno 2024 il festival dell'arrampicata del Frankenjura giunge alla sua quinta edizione nell'idilliaca Königstein.

Jernej Kruder ripete la via ticinese Butterfly Circus (8b)

In Val Bavona il professionista dell'arrampicata sloveno Jernej...

Fai 3 su 1: arrampicata, sci alpinismo e ciclismo con un casco

Certificazione multipla, funzione protettiva, standard importanti: cinque fatti importanti quando si acquista un casco per gli sport di montagna.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Le Kingline spagnole si ripetono

Jorg Verhoeven, Gabriele Moroni e Leo Ketil Bøe ripetono le classiche del 9° grado francese a Siurana, Oliana e Margalef.

5° Petzl Climbing Festival Frankenjura 2024 | Informazioni e programma

Save the Date: dal 30 maggio al 2 giugno 2024 il festival dell'arrampicata del Frankenjura giunge alla sua quinta edizione nell'idilliaca Königstein.

Jernej Kruder ripete la via ticinese Butterfly Circus (8b)

In Val Bavona il professionista dell'arrampicata sloveno Jernej Kruder si è assicurato la prima ripetizione del Butterfly Circus. La linea in fessura lunga 25 metri è stata creata da Fred...