Intervista: Jacopo Larcher sulla prima salita di "Tribe" - la via trad più difficile del mondo

Lo straordinario atleta Jacopo Larcher ha fatto nuovamente scalpore lo scorso fine settimana. Venerdì 22. Marzo 2019 è riuscito nella prima salita del suo progetto a lungo termine in Cadarese, Italia. Sulla via di arrampicata Trad"Tribù“Si dice che sia la via trad più dura al mondo. LACRUX ha con Jacopo ha parlato della sua ascesa storica.

Intervista a Jacopo Larcher

Congratulazioni per la visita! Come ti senti?
Sono davvero felice di aver finalmente segnato il percorso. È davvero una salvezza, ho investito così tanto tempo, senza sapere se il percorso è persino scalabile per me. È stato sicuramente uno dei momenti migliori! È stato anche affascinante vedermi nel percorso e al Tradklettern potrebbe svilupparsi negli ultimi anni.

Hai detto sui social media che non hai mai lavorato su un percorso così a lungo e hai scalato una strada così difficile. La grande domanda che tutti si chiedono: quanto valuti il ​​percorso?
Ho deciso di non valutare il percorso. Ho provato la via così tante volte e la prima volta sono stato in grado di decifrare le prime due settimane fa. Se proietti un percorso per così tanto tempo, il corpo si abitua allo stress, ricordando le sequenze di movimento. Fare una valutazione adeguata è quindi difficile per me.

Visualizza annunci Rectangle_Trailrunning

Mai nella mia vita ho pianificato un percorso per così tanto tempo e non ho mai scalato una strada così difficile.

Jacopo Larcher sulla Tradroute Tribe in Cadarese

Inoltre, generalmente penso che non tutto debba essere valutato. Per me, il percorso era estremamente importante, la linea così impressionante e il processo così intrigante che la valutazione è secondaria per me.

Per impegnare il percorso Tribù in Cadarese e per avere un'idea del significato della commissione, vanno citati i recenti successi di Jacopo negli anni 2017 e 2018.

2017
Prima salita di Gondo crack (8c / R) - Cippo, Svizzera
Ispezione di La Rambla (9a +) - Siurana, Spagna
Seconda ascesa di Redpoint di Fungo magico (28 SL, 8b +) - El Capitan, Yosemite Valley (USA)


2018
Seconda commissione di Odissea (8a +) - Eiger, Svizzera
Ispezione di Il Sentiero (5.14a R) - Lake Louise, Canada

Quando l'odissea, come una volta la chiamavi, inizia con Route Tribe?
L'intera storia è iniziata sei anni fa, quando sono arrivato per la prima volta in Cadarese e un amico mi ha mostrato il percorso più per divertimento. L'ho pulita e lei sembrava abbastanza impossibile. Tuttavia, di tanto in tanto, dopo una giornata di scalata, ero solito macinare un po '.

"Nel 2017 ho salito La Rambla (9a+) e Gondo Crack (8c/R) per poi tornare più volte a Cadarese per pianificare seriamente la Route Tribe".

In Toprope, sono stato in grado di risalire il percorso fino alla posizione della chiave superiore senza installare i backup mobili. Ma non ho mai gestito la posizione della chiave superiore. Ad un certo punto è diventato molto caldo e ho dovuto aspettare i mesi estivi, fino al mio ritorno in autunno. In autunno, le condizioni non erano ancora ottimali, quindi ho potuto lavorare solo sulla rotta per alcuni giorni. Successivamente ho guidato fino a Yosemite e già un altro anno era passato.

"Il mio piano era in realtà di tornare nella primavera del 2018, ma un infortunio mi ha tenuto di nuovo fuori strada".

In autunno 2018 finalmente arrivò il momento, nel quale potevo investire molto tempo nel percorso. La posizione superiore mi era ancora negata, anche se in qualche modo mi sembrava possibile. Ecco perché ho deciso di provare finalmente un vero tentativo di avanzamento. L'2018 ha portato rapidamente l'inverno e quindi ho dovuto salutare di nuovo il percorso senza una salita in salita. Tuttavia, la motivazione era molto alta e così durante il mio allenamento invernale mi sono concentrato completamente sulla Route Tribe.

Fortunatamente, le condizioni in 2019 erano relativamente buone all'inizio, quindi andavo spesso in Cadarese. All'inizio di febbraio ho raggiunto per la prima volta la posizione chiave del percorso, il che ovviamente mi ha dato una grande spinta nella motivazione. Quello è stato un momento importante. Tuttavia, mi sentivo ancora molto lontano dal tentativo di un punto rosso.

Immagine: Paolo Sartori

Quando è arrivato il momento in cui sapevi che la via era percorribile?
Ero davvero sicuro solo due settimane fa, perché fino a due settimane fa, non avrei mai potuto salire la posizione della chiave superiore. Questa era anche la cosa pazza di questo progetto. Ho dovuto mantenere la motivazione, anche se non avrei mai potuto decifrare una posizione centrale sulla Route Tribe.

Quando finalmente sono riuscito a salire la posizione della chiave superiore due settimane fa, sapevo di poter segnare il percorso. Non avrei pensato che avrei solo bisogno di due settimane per completare l'ascesa.

Puoi descrivere brevemente il percorso?
La tribù è un bordo strapiombante che sembra arrampicata su Gritstone. La prima parte è relativamente facile, un po 'traballante, quindi 7a / 7a +, ma una cattiva assicurazione. Un primo backup mobile può essere posizionato solo a metri 5 da terra. Quindi sali su un tetto con una sospensione a mani nude, dove puoi posizionare un backup provvisorio a prova di bomba.

Quindi il percorso inizia con un primo bouldering, classico arrampicata su un frigorifero. Dopo di ciò, si passa da una presa subdola a un rimorchio, che è una mossa piuttosto insicura e quando si colpisce spesso accade che la gamba è dietro la corda e cadi a testa in giù. Questo è ovviamente molto scomodo, ma fortunatamente non pericoloso.

Ma se prendi il trailer, metti le ultime due micce e arrampicati a destra per ottenere una buona presa su cui recuperare. Quindi inizia il punto chiave superiore, che richiede molta tensione del corpo e dove è necessario alzare il piede sinistro.

"Per un treno ho fatto diligenti esercizi di stretching per tutto l'inverno".

Jacopo Larcher

Ora è un po 'dinamico da una piccola impugnatura a due dita ad una presa relativamente buona. Se tieni questo, la posizione della chiave superiore viene superata e puoi porre due brutte protezioni. Poi passa su una piccola band in un terreno più semplice e una 7b-crack al banco.

Immagine: Paolo Sartori

Dopo il progetto arriva sempre la grande domanda: che cosa è il prossimo? Cos'è 2019 su Jacopo Larcher?
Molto. Non voglio tornare a un progetto a lungo termine, ma scalare più vie alpine a più tiri. Vengo con te a maggio Babsi di nuovo in Yosemite Valley e in giugno con il mio sponsor The North Face in Perù. A settembre, guido verso la regione di confine dell'India / Pakistan, con l'obiettivo di una prima grande parete.

Grazie, Jacopo, per l'intervista!

Video sulla fase di proiezione del percorso tribù in Cadarese

+++
Crediti: Copertina Picture Clayton Boyd / The North Face

Attuale

Gli appassionati di outdoor si incontrano qui: Misoxperience Festival 2024

Attenzione agli appassionati di bouldering e outdoor: il Misoxperience Outdoor Festival si svolgerà per la terza volta a Misox, nei Grigioni, dal 4 al 12 maggio.

Jernej Kruder conquista una via ibrida 9a con topout offwidth

Nonostante le condizioni esterne: Jernej Kruder ripete la via ibrida 9a La Bruja di Ignacio Mulero a La Pedriza.

Il trail running è l’allenamento perfetto per gli alpinisti?

Trail running come allenamento per alpinisti: oggi vedremo più da vicino se e come la corsa ha benefici per l'alpinismo.

Ricordi di David Lama nel 5° anniversario della sua morte

5° anniversario della morte di David Lama, Hansjörg Auer e Jess Rosskelley. In ricordo di tre fenomeni eccezionali dell'alpinismo moderno.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Gli appassionati di outdoor si incontrano qui: Misoxperience Festival 2024

Attenzione agli appassionati di bouldering e outdoor: il Misoxperience Outdoor Festival si svolgerà per la terza volta a Misox, nei Grigioni, dal 4 al 12 maggio.

Jernej Kruder conquista una via ibrida 9a con topout offwidth

Nonostante le condizioni esterne: Jernej Kruder ripete la via ibrida 9a La Bruja di Ignacio Mulero a La Pedriza.

Il trail running è l’allenamento perfetto per gli alpinisti?

Trail running come allenamento per alpinisti: oggi vedremo più da vicino se e come la corsa ha benefici per l'alpinismo.

Commenta l'articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui