Stile alpino: Nuova via attraverso la parete ovest dell'Hungchi (7029m)

Charles Dubouloz e Symon Welfriger riescono in un nuovo impressionante tour attraverso la selvaggia e incontaminata parete ovest dell'Hungchi: Le Cavalier sans tête. I due alpinisti francesi sono i primi a scalare questa vetta di 7000 metri in stile alpino.

Anzi, i due alpinisti professionisti francesi Carlo Dubouloz , Simon Welringer come obiettivo principale fu scelto il Gyachung Kang, alto 7952 metri. Ma come spesso accade durante le spedizioni, il tempo e la salute hanno ostacolato i loro piani.

Di conseguenza, è avanzato Hungchi (7029m) verso la meta del desiderio. Una benedizione sotto mentite spoglie, come si è scoperto in seguito. Perché i due sono riusciti a realizzare una prima salita in puro stile alpino sulla sua parete ovest selvaggia e ancora non sviluppata.

Quando ti imbarchi in una spedizione dall'altra parte del mondo, raramente le cose vanno come previsto.
Per noi l'Hungchi è stata una felicità inaspettata.

Carlo Dubouloz
L'imponente parete ovest dell'Hungchi con la nuova via di Charles Dubouloz e Symon Welfriger. Immagine: ©Mathurin-Millet
L'imponente parete ovest dell'Hungchi con la nuova via di Charles Dubouloz e Symon Welfriger. Immagine: ©Mathurin-Millet

Raramente visitato, molto remoto

L'Hungchi si trova nel nord del Nepal, vicino al confine con il Tibet. Sebbene non sia così lontano in linea d'aria dall'Everest e dalla famosa valle del Khumbu, la lontananza della vetta di 7000 metri si riflette anche nelle sue scalate: due nel 2003 e una nel 2006.

Dubouloz e Welfriger prima del gol
Charles Dubouloz e Symon Welfriger davanti all'Hungchi alto 7029 metri. Immagine: ©Mathurin-Millet

A differenza delle precedenti salite sulla cresta sud-ovest, i due francesi hanno deciso di affrontare la parete ovest, ancora incontaminata. E questo in puro stile alpino e con tutti i rischi che ne derivano.

Incertezza fino all'ultimo minuto

Poiché Symon Welfriger soffriva di una persistente infezione bronchiale, la salita dell'Hungchi è stata in pericolo fino alla fine. Alle 17 del mattino del 5 maggio partirono dal campo base avanzato.

I due alpinisti hanno però proceduto lentamente a causa delle difficoltà tecniche incontrate sulla parete ovest. A 6580 metri di altitudine hanno deciso di allestire un bivacco e di affrontare la vetta il giorno successivo.

Nonostante l'avanzato stato di esaurimento di Symon, hanno raggiunto la vetta dell'Hungchi alle 18:13.30 del 35 maggio. Lì i due potranno festeggiare non solo la loro prima salita in stile alpino, ma anche il XNUMXesimo compleanno di Charles.

Una scalata complessa e intensa ci ha portato al punto più alto di Hungchi il 18 maggio. Cosa c'è di meglio per festeggiare il 35esimo compleanno di Charly?

Carlo Dubouloz

Discesa nell'ignoto

Ma la gioia a quota 7029 metri è stata di breve durata: il tempo è cambiato rapidamente e forti venti d'alta quota e un whiteout hanno costretto i due alpinisti a trascorrere un'altra notte a 300 metri sotto la vetta.

Quando la mattina dopo fecero capolino fuori dalla tenda, stava ancora nevicando. Ciò ha costretto Charles Dubouloz e Symon Welfriger ad adattare la loro strategia di retrocessione. Poiché un terzo bivacco non era più possibile e un ritiro lungo la via di salita era fuori discussione, i due alpinisti hanno deciso di scendere verso est sul versante opposto della montagna - verso l'ignoto, senza alcuna garanzia di raggiungere la base del il muro.

Questi tre giorni hanno messo alla prova le nostre capacità e motivazioni di alpinisti. Una sfida tale che rimarrà un ricordo indelebile nelle nostre menti.

Carlo Dubouloz
Dopo tre giorni in montagna, Charles Dubouloz e Symon Welfriger sono tornati ai piedi dell'Hungchi. Nel bagaglio: un nuovo tour difficile attraverso la parete ovest e la prima salita della vetta di 7000 m in stile alpino. Immagine: ©Mathurin-Millet
Dopo tre giorni in montagna, Charles Dubouloz e Symon Welfriger sono tornati ai piedi dell'Hungchi. Nel bagaglio: un nuovo tour difficile attraverso la parete ovest e la prima salita della vetta di 7000 m in stile alpino. Immagine: ©Mathurin-Millet

Fortunatamente, la decisione delle due guide alpine si è poi rivelata giusta: dopo diverse ore e numerose manovre in corda doppia, sono tornati sani e salvi dall'altra parte dell'Hungchi. Con la sua prima salita di Il cavaliere senza testa (1700 m), le due guide alpine e alpinisti hanno raggiunto un altro punto di riferimento in termini di alpinismo in alta quota in stile alpino.

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Quando abbiamo lanciato la rivista di arrampicata Lacrux, abbiamo deciso di non introdurre un paywall perché vogliamo fornire al maggior numero possibile di persone che la pensano allo stesso modo notizie dalla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: foto di copertina ©Mathurin-Miglio

Attuale

Cibo gourmet al posto dei panini al distributore di benzina: mangiare sano anche in viaggio

Per le avventure di tutti i giorni: i pasti liofilizzati di Lyofood non sono più riservati solo ai partecipanti alle spedizioni.

Chi si è assicurato gli ultimi biglietti olimpici

Anche se la finale delle Olympic Qualifier Series a Budapest...
00:19:55

Big wall di 600 metri: in spedizione con la famiglia Houlding

È possibile più di quanto pensi. Così dice Leo Houlding e prova la sua tesi: Un'avventura nella big wall.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Cibo gourmet al posto dei panini al distributore di benzina: mangiare sano anche in viaggio

Per le avventure di tutti i giorni: i pasti liofilizzati di Lyofood non sono più riservati solo ai partecipanti alle spedizioni.

IFSC Boulder e Coppa del Mondo Lead Innsbruck: live streaming e informazioni

Dal 26 al 30 giugno 2024, i migliori scalatori del mondo si incontreranno a Innsbruck per la Coppa del Mondo IFSC Boulder e Lead. Abbiamo per...

Chi si è assicurato gli ultimi biglietti olimpici

Anche se la finale delle Olympic Qualifier Series a Budapest è ancora alle porte, numerosi atleti ne hanno già la certezza e aspettano solo...