Jernej Kruder e Tomoa Narasaki vincono la qualificazione di Boulder ai campionati del mondo

Oggi mercoledì (12.9.), Gli uomini nel bouldering hanno gareggiato per le semifinali. Il campione in carica Tomoa Narasaki e Boulder, vincitore della Coppa del Mondo, Jernej Kruder hanno vinto la qualificazione. L'Austria è rappresentata in semifinale con Florian Klingler (AUT) e Jakob Schubert (AUT) e Germania con Jan Hojer. Sascha Lehmann ha mancato per poco il passaggio in semifinale con 11. Place.

Temperature elevate e massi molto impegnativi: come per la qualificazione delle donne il giorno prima, le condizioni hanno richiesto agli uomini del centro di arrampicata Innsbruck di tutto. In due gruppi di partenza gli 151 (!) Atleti hanno combattuto solo per i posti semi-finali di 20. Con Rei Sugimoto (JPN), Alex Khazanov (ISR), Alex Megos (GER) ha eliminato diversi candidati finali nel turno preliminare.

Un alternarsi di emozioni per Schubert

L'obiettivo era il campione del mondo di piombo Jakob Schubert al punto. Vadim Timonov è stato successivamente riconosciuto come zona-presa, dopo di che Schubert è scivolato dal grado 10 per classificare 11 perché il russo aveva fatto un tentativo in meno per la sua cima. L'allenatore nazionale Roman Krajnik ha quindi presentato un appello. Dopo che la giuria aveva studiato le registrazioni video, l'obiezione fu accolta.

Visualizza annunci Rectangle_Trailrunning
Adam Ondra occupa 4. Posto nel suo gruppo e quindi si sposta in semifinale.
Adam Ondra occupa 4. Posto nel suo gruppo e quindi si sposta in semifinale.

Jakob Schubert grazie alla decisione in semifinale

Con esso si alzò Jakob Schubert in semifinale. “Oggi ho vissuto un vero e proprio ottovolante di emozioni. Al mattino ero seccato per la mia prestazione e ora sono ovviamente molto contento di essere in semifinale. Sono contento che la nostra protesta abbia avuto successo. Qualsiasi altra cosa mi avrebbe davvero infastidito", ha affermato Schubert, che ha continuato a dire: "Non ero necessariamente soddisfatto della mia prestazione di oggi. Ho fatto bene su tutti e cinque i boulder e ho raggiunto cinque zone. Ma purtroppo si sono insinuati alcuni piccoli errori. Avrei dovuto leggere meglio il primo masso. Ma al momento non mi interessa niente di tutto questo. È pazzesco che sono arrivato in semifinale, dopotutto. Per quanto riguarda la station wagon, avrei avuto buone possibilità di avanzare con un 21° posto. Ma ora la posizione di partenza per la combinazione è migliorata in modo significativo! "

Tutte le notizie sulla Coppa del Mondo su LACRUX

Segnaliamo quotidianamente dai Mondiali 2018 di Innsbruck. Gli articoli possono essere trovati nel Competizione di categoria, Le informazioni intermedie e i collegamenti live streaming sono attivi Instagram , Facebook.

-
Crediti: immagini Johann Groder, testo Austria Arrampicata

Attuale

Jernej Kruder conquista una via ibrida 9a con topout offwidth

Nonostante le condizioni esterne: Jernej Kruder ripete la via ibrida 9a La Bruja di Ignacio Mulero a La Pedriza.

Il trail running è l’allenamento perfetto per gli alpinisti?

Trail running come allenamento per alpinisti: oggi vedremo più da vicino se e come la corsa ha benefici per l'alpinismo.

Ricordi di David Lama nel 5° anniversario della sua morte

5° anniversario della morte di David Lama, Hansjörg Auer e Jess Rosskelley. In ricordo di tre fenomeni eccezionali dell'alpinismo moderno.

Enorme frana sul Piz Scerscen

Sul Piz Scerscen in Engadina domenica mattina presto si sono staccati oltre un milione di metri cubi di roccia e ghiaccio.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Jernej Kruder conquista una via ibrida 9a con topout offwidth

Nonostante le condizioni esterne: Jernej Kruder ripete la via ibrida 9a La Bruja di Ignacio Mulero a La Pedriza.

Il trail running è l’allenamento perfetto per gli alpinisti?

Trail running come allenamento per alpinisti: oggi vedremo più da vicino se e come la corsa ha benefici per l'alpinismo.

Ricordi di David Lama nel 5° anniversario della sua morte

5° anniversario della morte di David Lama, Hansjörg Auer e Jess Rosskelley. In ricordo di tre fenomeni eccezionali dell'alpinismo moderno.

Commenta l'articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui