Albbruck - 132 vie d'arrampicata negli gneiss più belli

Sulla mappa tra Basilea e Sciaffusa, sull'altra sponda del Reno, c'è una piccola ma bella area di arrampicata sportiva nel miglior gneiss: Albbruck. Hannes Ebding di Bächli Bergsport ha dato un'occhiata più da vicino all'area.

Un contributo dell'ospite di Hannes Ebding - Bächli Bergsport

Poco dopo la bella Laufenburg si passa sopra il Reno, poi un po 'a monte e poi si scende ad Albbruck, l'ingresso (o l'uscita?) Dell'Albtal. Da lì è solo una breve distanza per raggiungere il parcheggio della foresta.

Da una zona di arrampicata non puoi vedere nulla qui, tutto sembra tranquillo e idilliaco. Dopo i primi passi attraverso la foresta di raffreddamento, puoi udire delicatamente l'Alb, il fiume degli Albtals, incresparsi. Sebbene sia ancora possibile sentire l'occasionale veicolo a motore che sfreccia attraverso l'Albtal, con ogni ulteriore passo sul sentiero chiaramente visibile si tuffa nell'atmosfera rilassante dell'Altal. Cinguettio degli uccelli, il suono del fiume e presto uno o due scalatori rumorosi. La vita di tutti i giorni è dimenticata, l'arrampicata può iniziare.

La parete dello gneiss con le sue vie di arrampicata sportiva 132
La parete dello gneiss con le sue vie di arrampicata sportiva 132

L'incontro con il re degli Albtals

Incontro Peter e Peter. Quello di cui Peter è un dipendente Bächli sport di montagna nell'outlet di Basilea. L'altro Peter è presidente della sezione DAV Hochrhein. Entrambi hanno svolto un ruolo chiave nella riqualificazione e riqualificazione dell'area dal 2005. La zona è impressionante. Lo gneiss compatto sale verticalmente nel cielo con le sue 132 vie. Percorsi in parte lunghi 30 metri. Intersezioni, strapiombi, crepe e lastroni. La base del muro può essere raggiunta facilmente ovunque e in qualsiasi momento. E poi il clima. In estate il Alb si raffredda piacevolmente, mentre i settori esposti a sud possono essere scalati bene anche nelle stagioni più fresche. In sintesi e in una parola: Huärägil. Non per niente Känel e Co. hanno l'area Plaisier Jura registrato. Il lato negativo? Nel fine settimana è il momento di "tirare i numeri". Perché allora qui sta succedendo l'inferno. Quindi è meglio fermarsi nei giorni liberi durante la settimana, quindi i valichi di frontiera non sono così congestionati.

Dal semplice al difficile

Per i principianti della gamma francese 5er, Peter raccomanda i percorsi Steinbeisser e Goldfinger. Hardmoving consiglia Peter Giardino dell'Eden e Grenzgänger“Il frontaliero è valutato con un enorme 7c e tutti, che siano o meno frontalieri, possono raggiungere i propri limiti personali o addirittura superarli. E per gli scalatori tra i due estremi, l'altro Pietro poi dice: "tailwind e lineatus sono un must per la media difficoltà”. Quindi c'è davvero qualcosa per tutti.

Dovresti salire su questa strada ad Albbruck
Dovresti salire su questa strada ad Albbruck

Come in paradiso

Ursin, anche impiegato presso Bächli sport di montagna Basilea, oggi è anche sulla roccia. Una coincidenza, dovuta al maltempo nella Svizzera orientale. Attualmente sta pianificando Giardino dell'Eden. Quasi il percorso più breve direttamente in paradiso. Ed è così che ti senti qui quando la riva tranquilla ti invita a soffermarti e fare un picnic tra due percorsi. Semplicemente bellissima. E quindi l'unica conclusione rimasta è: non si può escludere che ogni tanto un limite serva solo a uno scopo: cioè essere superato.

Approccio

Dopo la Germania, direzione Albbruck. Parcheggio alla periferia della valle.

imbarco

Dal parcheggio nella valle lungo i sentieri ben visibili.

letteratura

Plaisier Jura e Black Forest Rock 2.0

Pulsante Ora-buy

Maggiori informazioni

http://felsinfo.alpenverein.de/ 

 


A proposito di sport di montagna Bächli

Bächli sport di montagna è il negozio specializzato leader in Svizzera per arrampicata, alpinismo, spedizioni, escursionismo, sci alpinismo e racchette da neve. Bächli Bergsport offre attualmente ai suoi clienti consulenza di esperti e un servizio di alta qualità in 11 sedi in Svizzera. Pubblicato su LACRUX Bächli sport di montagna a intervalli regolari eccitanti contributi ai temi dell'arrampicata e del bouldering.


 

Attuale

Ai Mori e Colin Duffy vincono la Coppa del Mondo Lead a Chamonix

La Coppa del Mondo Lead di Chamonix 2024 è storia: il giapponese Ai Mori e l'americano Colin Duffy hanno vinto la medaglia d'oro.

Questi 68 scalatori sono qualificati | Giochi Olimpici di Parigi

Quali scalatori sono qualificati per i Giochi Olimpici? Te lo raccontiamo in questo articolo.

Nuovo record di velocità sugli 8000m: Vadim Druelle scala il Nanga Parbat in 15 ore e 15 minuti

Il giovane francese Vadim Druelle scala il Nanga Parbat in 15 ore e 15 minuti, battendo di 5 ore il precedente tempo più veloce conosciuto.

Philipp Geisenhoff: “Finora è stata la mia giornata migliore nel boulder”

Che giornata per Philipp Geisenhoff: il forte svizzero scala quattro massi duri fino a 8B+ nelle Rocklands.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Ai Mori e Colin Duffy vincono la Coppa del Mondo Lead a Chamonix

La Coppa del Mondo Lead di Chamonix 2024 è storia: il giapponese Ai Mori e l'americano Colin Duffy hanno vinto la medaglia d'oro.

Questi 68 scalatori sono qualificati | Giochi Olimpici di Parigi

Quali scalatori sono qualificati per i Giochi Olimpici? Te lo raccontiamo in questo articolo.

Nuovo record di velocità sugli 8000m: Vadim Druelle scala il Nanga Parbat in 15 ore e 15 minuti

Il giovane francese Vadim Druelle scala il Nanga Parbat in 15 ore e 15 minuti, battendo di 5 ore il precedente tempo più veloce conosciuto.

Commenta l'articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui