Salire facilmente, scendere velocemente: gli sci da alpinismo Ogso Thor 90 nel test

Con il Thor 90, Ogso ha sviluppato uno sci da alpinismo leggero che non accorcia le lunghe salite, ma le rende molto più facili. Il suo design orientato alla discesa è tollerante e offre una sensazione sicura e controllata in una varietà di condizioni di neve. Durante un giro di prova nel Vorarlberg.

È metà febbraio, ma sembra più fine marzo quando andiamo in freetour nella Laternsertal Thor 90 di Osgo tirare fuori. Ancora fresco all'ombra, già abbastanza caldo al sole, il Neuschnell appena caduto si trasforma più velocemente di quanto riusciamo a guadagnare quota. Questo fa male al cuore della neve fresca, ma allo stesso tempo rende possibile guidare il Thor 90 in un tour in condizioni molto diverse.

Osgo-al-sole
Il suo naso lungo e rialzato conferisce all'Ogso Thor 90 molta portanza.

Galleggiabilità al suo meglio

Nei primi metri nel bosco c'è ancora polvere d'aria. Mentre scivoliamo, la punta allungata del Thor 90 si staglia nettamente sulla neve fresca, annunciando ciò che si avvererà più tardi nella discesa: con questo sci da alpinismo non devi preoccuparti della scarsa galleggiabilità.

Il Thor 90 non solca la neve fresca, ma ti dà la sensazione di scivolare su di essa. Le curve possono essere iniziate con il minimo sforzo e la coda piatta ti aiuta a completarle in modo controllato e potente fino alla fine.

Un piacere sulla neve fresca, ma anche divertimento in condizioni di neve dura: gli sci da touring Thor 90 di Ogso.
Un piacere sulla neve fresca, ma anche divertimento in condizioni di neve più dura: gli sci da touring Thor 90 di Ogso.

Salire facilmente e in sicurezza

Purtroppo troviamo condizioni davvero invitanti solo sui pendii più bassi, il che ci porta ad effettuare la prima discesa da metà salita. Quindi preferirei avere un passero in mano e cose del genere. Giunti in fondo rimettiamo le pelli, beviamo qualcosa e ricominciamo la salita.

Dopo qualche centinaio di metri sotto il sole cocente saliamo su neve completamente trasformata. La buona tenuta di spigolo di questo sci dalla lavorazione elaborata dà il meglio di sé nei passaggi più ripidi: una bella sensazione.

Con il suo peso di 1200 grammi per sci, il Thor 90 è un piacevole compagno nelle lunghe salite.

Thor 90: Preciso e silenzioso in discesa

Ogso ha costruito il Thor 90 come un sandwich: al centro c'è un'anima in legno, all'esterno ci sono vari inserti in fibra di vetro, carbonio, fibre aramidiche e basalto. È particolarmente rinforzato nella zona degli attacchi e un inserto stabilizzatore garantisce la necessaria rigidità torsionale.

Poco prima di mezzogiorno, dopo un breve passaggio in portage, raggiungiamo il punto più alto del tour odierno. La vista a XNUMX gradi è magnifica e anche le piste sotto di noi fanno venir voglia di farla fischiare davvero.

Ricarica le batterie dopo la prima discesa.
Ricarica le batterie dopo la prima discesa.

Dopo una breve sosta attraversiamo alcuni pendii invitanti che hanno ancora potenziale per qualche traccia nostrana. Purtroppo le condizioni della neve sono tutt'altro che farinose, ma in qualche modo entusiasmanti.

Tuttofare tollerante

Il Thor 90 è molto stabile e agile e fortunatamente perdona alcuni dei nostri errori di guida. Solo più in basso, dove sorprendentemente entriamo in un coperchio non portante, nulla può essere salvato e il tiro termina con un brusco tomahawk. Per fortuna persone e materiali riescono a uscire indenni: ciò che resta è la barba bianca e un ampio sorriso sul volto.

Più in basso decidiamo di non distruggere i restanti metri di dislivello sul percorso ufficialmente raccomandato e pianeggiante. Scegliamo invece una variante diretta attraverso ogni genere di cose, dove il Thor 90 può mostrare ancora una volta le sue carte vincenti in termini di manovrabilità, agilità e controllo in condizioni abbastanza mutevoli.

Giorni felici.

Conclusione

Raggiungiamo il parcheggio con le cosce in fiamme e l'animo soddisfatto. La soddisfazione che può trasmettere una gita sugli sci è sempre impressionante. E quando hai sotto i piedi anche un tuttofare super leggero come l'Ogso Thor 90, è ancora più divertente.

Non siamo riusciti a testare lo sci da alpinismo orientato alla discesa sulla neve fresca alta fino alle ginocchia come speravamo. Ma le condizioni mutevoli che abbiamo incontrato in quella giornata invernale hanno dimostrato in modo impressionante la sua versatilità.

Il Thor 90 di Ogso è abbastanza leggero da rendere dolci le lunghe salite e allo stesso tempo abbastanza stabile da poter godere in tutta sicurezza delle discese veloci.

Ogso Thor 90 in sintesi

Sci da free touring Ogso Thor 90
  • Peso: 1200 grammi per sci (a 160 cm di lunghezza)
  • Campi di applicazione: sci alpinismo, sci alpinismo, freeride
  • Bilancieri di punta e coda
  • Costruzione a sandwich
  • Anima in legno di paulownia
  • Inserti realizzati in fibra di vetro triassiale, fibre di carbonio, aramidiche e basalto
  • Stabilizzazione della torsione in carbonio e fibra di vetro
  • Rinforzo nella zona degli attacchi
  • Strato ammortizzante nella zona dei bordi
  • Coda dello sci rinforzata

Questo potrebbe interessarti

Attuale

Professionisti dell’arrampicata come ambasciatori del clima – è possibile?

Katherine Choong e Nicolas Hojac sono professionisti dell'arrampicata e ambasciatori del clima presso Protect our Winters. Come affronti questo doppio ruolo?

Allenamento nonostante una lesione al legamento anulare

Lesione del legamento anulare: in questo video, Dave MacLeod spiega come può essere una sessione di allenamento adattata sulla parete da boulder.

Ondra durante il tentativo di 9a a-vista: stop finale per rottura della presa

Questo video mostra Adam Ondra mentre tenta un solido tentativo di 9a a-vista. Ma quando la maniglia si rompe, tutto finisce bruscamente.

Le Kingline spagnole si ripetono

Jorg Verhoeven, Gabriele Moroni e Leo Ketil Bøe ripetono le classiche del 9° grado francese a Siurana, Oliana e Margalef.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Professionisti dell’arrampicata come ambasciatori del clima – è possibile?

Katherine Choong e Nicolas Hojac sono professionisti dell'arrampicata e ambasciatori del clima presso Protect our Winters. Come affronti questo doppio ruolo?

Allenamento nonostante una lesione al legamento anulare

Lesione del legamento anulare: in questo video, Dave MacLeod spiega come può essere una sessione di allenamento adattata sulla parete da boulder.

Ondra durante il tentativo di 9a a-vista: stop finale per rottura della presa

Questo video mostra Adam Ondra mentre tenta un solido tentativo di 9a a-vista. Ma quando la maniglia si rompe, tutto finisce bruscamente.