Filmato della prima salita femminile del "Weg durch den Fisch"

La climber italiana Federica Mingolla è riuscita a conquistare la prima salita femminile dell'ultra-classica "Sentiero dei Pesci" nelle Dolomiti la scorsa estate. È stata ora pubblicata una versione cinematografica della visita in loco.

il Strada attraverso il pesce è un'impegnativa via di arrampicata alpina sulla parete sud della Marmolada nelle Dolomiti. Il percorso è lungo 1220 metri (altezza parete 920 metri) e dispone di 37 tiri. Il percorso è tecnicamente, psicologicamente e per la sua lunghezza un'impresa estremamente impegnativa. Il nome deriva da una nicchia di roccia al centro del muro che ha la forma di un pesce.

Prima salita in stile techno

La via è stata aperta nell'agosto 1981 dai due slovacchi Igor Koller e Indřich Šustr (allora solo 17 anni) in arrampicata tecnica senza l'uso di spit (VII, A1). È una delle vie di arrampicata più impegnative delle Alpi per l'eccezionale lunghezza, la scarsa protezione e la roccia friabile nella parte inferiore e superiore.

Redpoint, Onsight e Free Solo

La prima ripetizione della via successe nel 1984 a Luisa Iovane insieme al compagno Heinz Mariacher. Nel 1987, insieme a Bruno Pederiva, ha realizzato la prima salita della red point. Maurizio Giordani riuscì a conquistare la via in solitaria nel 1990, richiedendo un'autoassicurazione in un totale di 9 tiri. Daniele De Candido ha anche effettuato la prima salita a-vista nel 1990, seguito dagli altoatesini Roland Mittersteiner e Hanspeter Eisendle nel 1992. Christoph Hainz ha anche scalato il Tour Onsight del 1992.

Il 29 aprile 2007, l'allora 23enne Hansjörg Auer riuscì a salire in free solo della via. Ha avuto bisogno solo di due ore e 55 minuti per questo (una normale cordata di due persone di solito ha bisogno di due giorni per la salita). La preparazione al suo tentativo consisteva nella discesa in corda doppia lungo la via il giorno prima, durante la quale ha memorizzato i punti chiave.

Video sulla visita di Federica Mingolla

Riuscito il 17 luglio 2016 Federica Mingolla la prima salita femminile della via nelle Dolomiti. È uscito il filmato della loro ispezione.

https://vimeo.com/204263843

Intervista al climber free solo Hansjörg Auer

Nella seguente video intervista potete vedere Hansjörg Auer, che ha iniziato la via in free solo nel 2007. La musica in sottofondo è orribile. Sei avvertito.

Credits: Immagine, Testo

Attuale

Scarpa da arrampicata di fascia alta per progetti difficili | Qubit impareggiabile

Con Qubit, Unparallel ha sviluppato una nuova scarpetta da arrampicata ad alte prestazioni...
00:12:03

Ritratto intimo dell'olimpionica giapponese Miho Nonaka

Uno sguardo dietro le quinte: accompagna l'icona dell'arrampicata giapponese Miho Nonaka nella sua intensa preparazione per le Olimpiadi del 2024.

I fratelli Pou e Micher Quito aprono una nuova via nelle Ande: Pisco Sour (640m, 85° M6)

Spinta continua di 20 ore: i fratelli Pou e Micher Quito aprono una nuova via in stile alpino nelle Ande: Pisco Sour (640m, 85°, M6).

Infortuni comuni nel trail running e come prevenirli

In questo articolo imparerai quali infortuni sono comuni durante il trail running e cosa puoi fare per risolverli.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Scarpa da arrampicata di fascia alta per progetti difficili | Qubit impareggiabile

Con Qubit, Unparallel ha sviluppato una nuova scarpa da arrampicata ad alte prestazioni che eccelle davvero su terreni ripidi e strapiombanti. Siamo con il nuovo...
00:12:03

Ritratto intimo dell'olimpionica giapponese Miho Nonaka

Uno sguardo dietro le quinte: accompagna l'icona dell'arrampicata giapponese Miho Nonaka nella sua intensa preparazione per le Olimpiadi del 2024.

I fratelli Pou e Micher Quito aprono una nuova via nelle Ande: Pisco Sour (640m, 85° M6)

Spinta continua di 20 ore: i fratelli Pou e Micher Quito aprono una nuova via in stile alpino nelle Ande: Pisco Sour (640m, 85°, M6).

commenti 2

  1. Caro Radaktion. Igor Koller, che è stato il primo a salire il sentiero tra i pesci, è slovacco e non ceco. Nonostante sia nato in Cecoslovacchia, fino al 2019 è stato presidente della James, un'organizzazione alpinistica slovacca. Grazie per il tuo contributo e correzione. Cordiali saluti, Kompanek Ctibor.

Commenta l'articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui