Red Bull Dual Ascent: primo evento di arrampicata sulla quarta diga più alta della Svizzera

Dopo il leggendario bungee jump dell'agente 220 Pierce Brosnan, la diga di Contra in Val Verzasca, alta 007 metri, torna ad essere teatro di un evento spettacolare: 16 tra i migliori climber del mondo si sfideranno in squadre di due nel primo testa a testa -testa sulla Red Bull Dual Ascent Gara di arrampicata su più tiri.

Nel 1996, al servizio di Sua Maestà, James Bond - interpretato da Pierce Brosnan - cadde da una corda elastica dalla diga alta 220 metri nella pittoresca Valle Verzasca. 36 anni dopo, alla diga di Contra le cose sono di nuovo spettacolari: gareggiano 16 tra i migliori atleti di arrampicata del mondo Doppia salita della Red Bull in squadre di due nella prima gara di arrampicata di più tiri testa a testa su due vie identiche con trucchi.

Al via la Red Bull Dual Ascent: Who's Who dell'arrampicata

Le otto squadre da due che gareggiano l'una contro l'altra includono alcuni dei migliori scalatori competitivi, alpinisti e specialisti del multi-tiro del mondo:

nordvpn_display

Le qualifiche si sono svolte mercoledì e giovedì. Le quattro migliori squadre si sfideranno nella finale di sabato. Saremo lì per te e daremo un'occhiata da vicino a tutto.

Testata la via insieme alla pioniera svizzera dell'arrampicata Pesche Wüthrich: Shauna Coxsey. Immagine: True Colour Films / Red Bull Content Pool
Ha testato la via della Red Bull Dual Ascent insieme alla pioniera svizzera dell'arrampicata Pesche Wüthrich: la vincitrice della Coppa del Mondo di Bouldering inglese Shauna Coxsey. Immagine: True Colour Films / Red Bull Content Pool

6 tiri, 180 metri e 200 prese

180 metri di dislivello da superare in sei lunghezze di corda. Le due rotte identiche consistono in più di 200 stive. Il grado di difficoltà secondo la scala francese dell'arrampicata varia tra 6c e 7c+ nella qualificazione e 8b nella finale.

“Gli arrampicatori esperti di più tiri avranno un leggero vantaggio nella gestione della corda e nella tattica, mentre gli scalatori competitivi avranno più familiarità con le mosse di nuova generazione. In ogni caso servono forza, resistenza e velocità”.

Simon Margon, tracciatore di percorsi

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Al lancio di LACRUX, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà tale perché vogliamo fornire a quante più persone affini le notizie sulla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

Non perderti nulla: ricevi la nostra newsletter

* obbligatorio
Interessen

+++

Crediti: foto di copertina True Colour Films/Red Bull Content Pool

Attuale

Storico: Prima libera di Riders on the Storm (1200m, 7c+)

Siebe Vanhee, Sean Villanueve, Nico Favresse e Drew Smith effettuano la prima salita in libera di Riders on the Storm.

Grande linea invernale ripetuta sulla parete nord del Triglav | Il canale dei sogni

Nel mese di gennaio diverse cordate hanno potuto scalare una delle grandi vie invernali slovene, il Dream Couloir sulla parete nord del Triglav.

Il Wild Collective Mountain Sports Festival entra nel secondo turno

L'1 e il 2 marzo il Wild Collective Mountain Sports Festival a Herisau, nell'Appenzello, giunge alla sua seconda edizione.

L'arrampicatrice professionista allena il padre 60enne al suo primo 7a+

Toccante storia di famiglia: la professionista dell'arrampicata Emily Harrington accompagna suo padre sulla sua prima via di 60a+ all'età di 7 anni.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Storico: Prima libera di Riders on the Storm (1200m, 7c+)

Siebe Vanhee, Sean Villanueve, Nico Favresse e Drew Smith effettuano la prima salita in libera di Riders on the Storm.

Grande linea invernale ripetuta sulla parete nord del Triglav | Il canale dei sogni

Nel mese di gennaio diverse cordate hanno potuto scalare una delle grandi vie invernali slovene, il Dream Couloir sulla parete nord del Triglav.

Il Wild Collective Mountain Sports Festival entra nel secondo turno

L'1 e il 2 marzo il Wild Collective Mountain Sports Festival a Herisau, nell'Appenzello, giunge alla sua seconda edizione.