Alpinhack: portacorda autocostruito per lunghezze di corda multipla

Facile gestione della corda alla stazione di sosta con un anello portacorda autocostruito: le istruzioni artigianali in 5 passaggi, ecco come funziona!

Un articolo di Simon Messner – pubblicato per la prima volta sulla rivista specializzata alpinismo

Prima di tutto va notato che ogni alpinista storcerà e potrà storcere il naso alla vista di questo ausilio per la manovra della corda. D'altra parte, l'arrampicatore multifune può e risparmierà qualche confusione di corda in sosta con queste semplici istruzioni per la costruzione di un anello di corda rinforzato con filo per facilitare la manovrabilità della corda in sosta.

Visualizza annunci Rectangle_Trailrunning

Ecco come funziona

  • Appendi il portacorda al supporto
  • Tirare la corda/assicurare il proprio partner e far passare la corda, anello per anello, attraverso l'anello aperto dall'alto 
  • Assicurare il tuo partner al guinzaglio: estrai continuamente la corda dal supporto della corda in anelli 

1. Materiale necessario per la staffa della fune

  • Filo (non troppo sottile e non troppo spesso; facoltativamente, un filo sottile può essere utilizzato anche due o tre volte; basta attorcigliare il filo in un cavo)
  • Vecchi pezzi di corda
  • Pinze
  • accendino o nastro adesivo 
  • Seghetto (facoltativo per fili molto spessi) 

Semplice gestione della corda alla stazione di sosta con uno, o meglio due, anelli di tenuta della corda fatti in casa - basati sul modello "Ring'o" di Beal.

Ne avrai bisogno per i tuoi anelli di fissaggio della corda fatti in casa. Immagine: Simon Messner | alpinismo
Ne avrai bisogno per i tuoi anelli di fissaggio della corda fatti in casa. Immagine: Simone Messner | alpinismo

2. Rimozione dell'anima della fune dalla guaina della fune

Con filo sottile è sufficiente rimuovere uno o due trefoli dell'anima della fune.

Utilizzare le pinze per rimuovere alcuni trefoli dell'anima della fune dalla guaina della fune. Immagine: Simon Messner | alpinismo
Utilizzare le pinze per rimuovere alcuni trefoli dell'anima della fune dalla guaina della fune. Immagine: Simone Messner | alpinismo

3. Forme del filo

  • La forma e le dimensioni sono una questione di gusti. In generale: la tua immaginazione non conosce limiti!
  • La forma e le dimensioni sono una questione di gusti. In generale: la tua immaginazione non conosce limiti!

4. Chiusura delle estremità della fune

Il modo migliore per farlo è sigillare le estremità della corda con un accendino. Come opzione sono adatti anche il nastro da arrampicata o il tubo termoretraibile del negozio di elettronica. 

Sigilla le estremità con un tubo più leggero, termorestringente o nastro da arrampicata. Immagine: Simon Messner | alpinismo
Sigilla le estremità con un tubo più leggero, termorestringente o nastro da arrampicata. Immagine: Simone Messner | alpinismo
montaggio su corda

5. pronto

A seconda delle preferenze, l'anello di corda, rinforzato con filo metallico, può essere fissato alla sosta utilizzando un'imbracatura rapida o un moschettone fisso. Il primo cordatore può quindi portare la corda in anelli nell'anello di corda durante l'assicurazione del secondo cordatore, il che garantisce una manovrabilità della corda comoda e, soprattutto, chiara senza grovigli di corda nella stazione di assicurazione.

Supporto per cavo se utilizzato a parete. Immagine: Simon Messner | alpinismo
Supporto per cavo se utilizzato a parete. Immagine: Simone Messner | alpinismo

Informazioni sulla rivista bergundstieg

Marcia alpinistica

Bergundstieg è una rivista internazionale per la sicurezza e il rischio negli sport di montagna e illumina i temi dell'attrezzatura, del soccorso alpino, della tecnologia delle funi, degli incidenti e della conoscenza delle valanghe. Bergundstieg è pubblicato dalle associazioni alpine dell'Austria (PES), Germania (DAV), Alto Adige (AVS) e Svizzera (BORSE).


Questo potrebbe interessarti

+++

Crediti: immagine di copertina Simone Messner | alpinismo

Attuale

Jernej Kruder conquista una via ibrida 9a con topout offwidth

Nonostante le condizioni esterne: Jernej Kruder ripete la via ibrida 9a La Bruja di Ignacio Mulero a La Pedriza.

Il trail running è l’allenamento perfetto per gli alpinisti?

Trail running come allenamento per alpinisti: oggi vedremo più da vicino se e come la corsa ha benefici per l'alpinismo.

Ricordi di David Lama nel 5° anniversario della sua morte

5° anniversario della morte di David Lama, Hansjörg Auer e Jess Rosskelley. In ricordo di tre fenomeni eccezionali dell'alpinismo moderno.

Enorme frana sul Piz Scerscen

Sul Piz Scerscen in Engadina domenica mattina presto si sono staccati oltre un milione di metri cubi di roccia e ghiaccio.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Jernej Kruder conquista una via ibrida 9a con topout offwidth

Nonostante le condizioni esterne: Jernej Kruder ripete la via ibrida 9a La Bruja di Ignacio Mulero a La Pedriza.

Il trail running è l’allenamento perfetto per gli alpinisti?

Trail running come allenamento per alpinisti: oggi vedremo più da vicino se e come la corsa ha benefici per l'alpinismo.

Ricordi di David Lama nel 5° anniversario della sua morte

5° anniversario della morte di David Lama, Hansjörg Auer e Jess Rosskelley. In ricordo di tre fenomeni eccezionali dell'alpinismo moderno.