Bouba Boulder: "Vogliamo costruire la più grande comunità sportiva di Baden"

Il sogno della tua sala boulder. Quello che è iniziato nell'estate 2020 con un semplice SMS è diventato realtà un anno e mezzo dopo: Bouba - abbreviazione di Boulderhalle Baden - sta per aprire (20.11.2021 novembre XNUMX). Abbiamo parlato con i due fondatori Kevin Huser e Dimitri Canonica di visioni, comunità di arrampicata e tubi di fognatura bucati.

Un contributo di Fabian Reichle - Bächli Bergsport

Il 20.11.2021 novembre XNUMX aprirai una palestra boulder a Baden. Come è successo?

Kevin: In realtà è stato molto semplice. Poiché non c'è ancora nulla a Baden in direzione dell'arrampicata, mi è venuta l'idea di avere la mia sala boulder. Mi stavo allenando con Dimitri, che conosco dalla costruzione di vie nel centro di arrampicata Gaswerk a Schlieren, nella sala boulder privata - quindi gli ho chiesto dell'idea. Lo stesso giorno gli ritornò un messaggio: "Lo facciamo adesso?"

Ricordi come l'idea si è trasformata in un vero progetto?

Kevin: Abbiamo iniziato a cercare un edificio dall'inizio. Avevamo intenzioni ambiziose, ma non volevamo forzare nulla. Dimitri ha finalmente saputo di un capannone vuoto nell'area ex Ferro. Da quel momento abbiamo dato il massimo: il business plan, il contatto con il proprietario, il finanziamento e molto altro hanno preso forma. Alla fine dello scorso anno, quando siamo riusciti a coinvolgere la banca e un primo grande investitore, le cose si sono fatte davvero serie. Da un giorno all'altro, il progetto non era più fittizio.

La sala boulder in immagini

La sua sala boulder. Sembra abbastanza romantico, specialmente quando sei appassionato di scalare te stesso. Adesso però sei titolare di un'azienda, devi occuparti di cose che sono lontane dal bouldering. Questo ha cambiato la tua prospettiva sul progetto?

Kevin: Solo in misura limitata. Eravamo già impiegati in una palestra di arrampicata prima, quindi a volte entravamo in contatto con gli aspetti commerciali dell'azienda, che sicuramente avevano i suoi vantaggi. Ho anche lavorato per un anno e mezzo in banca in vari reparti di front-office oltre che in marketing e comunicazione. Questo mi ha dato una visione sobria dell'area finanziaria.

Dimitri: Per me è simile. Sono un ebanista qualificato con esperienza nella progettazione e realizzazione di mostre. Questo background ci ha aiutato ad affrontare in modo realistico le fasi concettuali e strutturali del progetto fin dall'inizio. Kevin ed io ci completiamo idealmente con le nostre competenze e i nostri compiti.

La tastiera portatile di Kästners & Söhne da portare con te sul supporto da parete.
La tastiera portatile di Kästners & Söhne da portare con te sul supporto da parete.

Tuttavia, un tale progetto di costruzione non è sicuramente sempre facile?

Dimitri: Certo. Dopo ogni buona notizia arriva una cattiva notizia. Ma lo vediamo sempre come una sfida. Sono semplicemente problemi che dobbiamo risolvere.

Kevin: Esatto, il nostro lavoro è portare avanti buone idee e superare le sfide. Non puoi lasciare che niente ti abbatta. A volte siamo giù, ma dopo una notte di sonno l'energia torna. Ma ci sono anche giorni in cui tutto si risolve in modo completamente imprevisto. Questo motiva. Ci sono ostacoli sempre più piccoli, ma in qualche modo ce l'abbiamo sempre fatta. Abbiamo anche un ottimo ambiente con amici, colleghi e familiari che ci sostengono ancora e ancora. 

Puoi darci una sfida specifica dalla tua vita di tutti i giorni?

Dimitri: C'era il sistema fognario, per esempio. All'inizio si diceva che tutto fosse in ordine, ma poi all'improvviso sorse l'obiezione che i tubi dovevano essere esaminati alla ricerca di fori. Questi sono stati scoperti prontamente, il che significava per noi che sarebbe stato necessario eseguire lavori di riparazione.

Kevin: Alla fine abbiamo scoperto, però, che il lavoro è responsabilità del proprietario. Questo ha rimesso le cose in prospettiva. Almeno dal punto di vista finanziario.

Qual è lo stato attuale del tuo cantiere?

Dimitri: L'imminente apertura diventerà realtà (20.11.2021 novembre XNUMX), ma c'è ancora molto da fare. Ad esempio, costruirò ancora il bancone della reception e c'è ancora molto da fare nel bistrot.

Kevin: Molte piccole cose come le installazioni elettriche sono ancora aperte. E anche l'IT è necessario. Tutti i nostri sistemi come il registratore di cassa, la gestione degli abbonamenti e così via dovrebbero funzionare correttamente quando apriamo. Le pareti sono finite, però ora si stanno posando le stuoie.

Hai scelto un vecchio capannone industriale come location. Come lo usi?

Dimitri: Volevamo assolutamente che la sala conservasse il suo effetto in termini di architettura ed estetica. L'edificio ha un aspetto potente con curve uniche e finestre sul tetto che emettono luce. L'intera stanza deve essere in grado di respirare, motivo per cui abbiamo prestato attenzione a molto spazio durante l'espansione. Tutto è costruito in modo tale - dai blocchi boulder alla sospensione leggera - che la sala è ancora percepita come era originariamente. 

Kevin: Esatto. Ciò si riflette anche nel rapporto tra lo spazio sul tappeto e le aree boulder. Abbiamo un'area enorme, volevamo usarla. Avremmo potuto mettere molte più pareti da arrampicata, ma poi sarebbe diventato troppo stretto per i nostri visitatori e non ti saresti più sentito a tuo agio. Grazie al nostro concetto, gli ospiti possono rimanere in un blocco o in un settore per un'intera sessione di allenamento senza intralciare permanentemente gli altri.

Dimitri: Tuttavia, ovviamente abbiamo sfruttato appieno lo spazio. Tuttavia, questo è particolarmente vero in quota. Nei nostri blocchi sono state allestite gallerie accessibili e collegate da ponti.

Scarpa per arrampicata indoor

Solution Comp di La Sportiva (modello da uomo)
Solution Comp di La Sportiva (modello da donna)

Affronti l'area del masso e i blocchi. Cosa possono aspettarsi i boulderisti in questo senso?

Kevin: Il nostro approccio è stato quello di mantenere le pareti semplici. A causa della tendenza verso maniglie e volumi sempre più grandi, dal nostro punto di vista non ha senso predefinire troppe strutture. Lavoriamo quindi principalmente con diversi angoli di inclinazione delle pareti. Ci saranno percorsi di tutti i livelli di difficoltà. Abbiamo anche costruito aree per diverse esigenze individuali. Quindi abbiamo creato un muro di allenamento che piace ad atleti e professionisti. C'è anche un muro del corso. Questo può essere bloccato per i partecipanti. Il più delle volte, però, è già stato mescolato in modo che gli ospiti possano scambiarsi idee.

Dimitri: Abbiamo anche costruito un'area di forza e un parco di ginnastica. Alcuni di questi si trovano nelle gallerie - dove, tra l'altro, puoi anche fare boulder. Quindi puoi facilmente trascorrere un'intera sessione qui.

Per tutti gli aspetti strutturali: qual è la tua visione del bouba?

Kevin: Vogliamo costruire la più grande comunità sportiva di Baden. Il boulder è il fulcro, ma vogliamo anche promuovere altri punti di contatto, ad esempio attraverso altri sport urbani come lo yoga. Ma possiamo anche immaginare offerte completamente diverse. Abbiamo un'enorme area all'aperto dove potremmo realizzare idee per un festival gastronomico.

Dimitri: Indipendentemente dal fatto che tu sia un principiante o un professionista, l'unione con completamente sconosciuti è molto pronunciata nel boulder. Ricordo che quando ho iniziato a praticare questo sport, ho visto Kevin, che era stato attivo per anni e nella squadra nazionale, arrampicarsi su vie super dure con un gilet addosso. È stato allora che ho capito cosa è possibile fare nell'arrampicata. Quando i principianti possono guardare gli atleti, questo li motiva ed è per questo che l'unione e la mescolanza di cui sopra sono così importanti. Vogliamo trasmettere questa sensazione nel Bouba.

Avete già piani per le offerte aggiuntive menzionate?

Kevin: Innanzitutto il boulder dovrebbe affermarsi, è il nostro core business. Se notiamo che la domanda c'è, ovviamente ci mettiamo tutto per stabilire o ampliare l'offerta desiderata.

La cosa più importante alla fine: quando è l'inaugurazione?

Dimitri: sabato 20 novembre 2021.


Puoi trovare maggiori informazioni sulla sala boulder di Baden su www.boulderbaden.ch.

Informazioni sull'operatore della sala boulder Bouba

Kevin Hauser
Il Widener arrampica da 17 anni, in precedenza anche per la squadra nazionale di arrampicata sportiva. Lo sport non lo abbandona nemmeno professionalmente: per diversi anni ha lavorato come route planner.

Dimitri Canonica
Il falegname esperto di Dietikon scala da 5 anni. Armonizza la sua carriera professionale con il suo lavoro di pianificatore di percorsi.

Questo potrebbe interessarti

Attuale

Soccorso dal crepaccio a tutta velocità: come è andata di nuovo?

Come posso governare in una caduta di crepaccio? Oggi facciamo un ripasso su questo aspetto importante e spesso poco praticato della guida ad alta velocità.

Serie di qualificazioni olimpiche Budapest | Informazioni e live streaming

Dal 20 al 23 giugno a Budapest è tutta una questione di salsiccia. Il secondo evento delle Olympic Qualifier Series riguarda gli ultimi biglietti per Parigi.

Jernej Kruder ripete la classica trad Greenspit (8b/+)

L'iconica fessura di Didier Berthod ripetuta: Jernej Kruder assicura la salita di Greenspit nella Valle dell'Orco.

Professionista indignato: Stefan Glowacz critica gli alpinisti che si arrampicano per la prima volta dall'alto

Aprire vie alpine dall'alto: non è possibile, dice Stefan Glowacz, ma possibile in casi eccezionali, dicono Dörte Pietron e Daniel Gebel.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Soccorso dal crepaccio a tutta velocità: come è andata di nuovo?

Come posso governare in una caduta di crepaccio? Oggi facciamo un ripasso su questo aspetto importante e spesso poco praticato della guida ad alta velocità.

Serie di qualificazioni olimpiche Budapest | Informazioni e live streaming

Dal 20 al 23 giugno a Budapest è tutta una questione di salsiccia. Il secondo evento delle Olympic Qualifier Series riguarda gli ultimi biglietti per Parigi.

Jernej Kruder ripete la classica trad Greenspit (8b/+)

L'iconica fessura di Didier Berthod ripetuta: Jernej Kruder assicura la salita di Greenspit nella Valle dell'Orco.