Climbing hall culture Svizzera vs Canada: quale strada è più sicura?

Le palestre di arrampicata dovrebbero testare più da vicino le abilità dei loro visitatori? Le palestre di arrampicata dovrebbero determinare quale dispositivo di assicurazione può essere utilizzato? Le palestre di arrampicata in Svizzera sono molto diverse dalle palestre canadesi. Christine Sievers osa pensare fuori dagli schemi e confrontare le due culture delle palestre.

Un contributo dell'ospite di Christine Sievers

Essendo cresciuto nelle palestre di arrampicata svizzere, emergono rapidamente idee molto specifiche su come dovrebbe essere questo sport. Il paradosso di queste idee concrete è che non significano nulla di concreto, e alla fine sono semplicemente dichiarazioni liberali che diversi alpinisti sviluppano preferenze diverse per i dispositivi di assicurazione, i nodi e il momento giusto per iniziare l'arrampicata in testa.

Di conseguenza, le palestre di arrampicata in questo paese - non solo in Svizzera, ma anche in Germania e Austria - spesso non hanno regole chiare su chi è autorizzato a fare cosa sulle vie indoor e quando. Molto accade per senso di responsabilità personale: lo scalatore stesso valuta le proprie capacità. Anche se ci sono discussioni su restrizioni, come restrizioni all'uso di determinati dispositivi di assicurazione o corsi introduttivi da considerare potenzialmente obbligatori, la filosofia delle palestre di arrampicata nei cantoni è in gran parte laissez-faire.

Se attraversi l'oceano in direzione del Nord America, l'utente della palestra di arrampicata liberale europea sarà rapidamente sopraffatto dallo shock culturale

Tuttavia, questo non è un dato di fatto. Se ti fai strada attraverso l'oceano verso il Nord America, l'utente della palestra di arrampicata liberale europeo sarà rapidamente sopraffatto dallo shock culturale: le sale di arrampicata hanno una politica di sicurezza chiara, chiara ed estremamente rigorosa che lascia poco spazio alle decisioni individuali, ma a semplice e forse più sicuro Accesso all'arrampicata consentito.

Anche se la mancanza di libertà lì ha apparentemente un impatto negativo sulle qualità di gestione del rischio degli arrampicatori, le ovviamente grandi differenze sollevano la questione di quale filosofia sia da preferire e, soprattutto, quali compiti e responsabilità assumono le palestre di arrampicata in relazione a i principianti possono e dovrebbero. 

Un test di backup o nessun test di backup? 

Le differenze culturali tra la palestra di arrampicata svizzera e quella canadese media sono già evidenti prima ancora di iniziare ad arrampicare. La prima cosa da fare in una palestra svizzera di arrampicata, oltre a pagare il biglietto d'ingresso, è firmare una liberatoria con la quale si conferma o si nega esperienza nel fissaggio della corda di testa e di cima. Allora, e questo è il caso di molte palestre europee, l'arrampicata può già iniziare. 

Al posto della conferma scritta delle proprie capacità, c'è un test di sicurezza, un'effettiva dimostrazione delle proprie capacità di sicurezza in condizioni di esame.

La prima cosa che uno scalatore europeo liberale incontra nelle sale dall'altra parte dell'Oceano Atlantico è un abisso: indipendentemente da tutte le esperienze importanti e poco importanti che si sono già accumulate fuori e dentro durante la salita e la successiva salita, basta salire improvvisamente non qui. Al posto della conferma scritta delle proprie capacità, c'è un test di sicurezza, un'effettiva dimostrazione delle proprie capacità di sicurezza in condizioni di esame.

Un test di sicurezza viene eseguito solo per l'arrampicata su corda

Quanto può essere grave, pensi. Eppure attendono difficoltà inaspettate. Da un lato, bisogna essere preparati al fatto che questi semplici test di sicurezza vengono effettuati solo per l'arrampicata su corda, e l'arrampicata su piombo cade vittima di un trattamento speciale ancora più ingombrante: non potrete godervi le vie in condurre l'arrampicata rapidamente nelle palestre di arrampicata del Canada. D'altra parte, il nuovo arrivato può aspettarsi regole severe per quanto riguarda il dispositivo di assicurazione da utilizzare: ad esempio, se sei abituato ad assicurare con uno Smart che qui è ampiamente utilizzato, l'assicurazione obbligatoria con il Grigri causerà le sopracciglia in canadese palestre di arrampicata, anche e naturalmente durante la prova di sosta. Ma niente scalate senza Grigri.

Nessuna scalata senza Grigri.

La scelta del nodo da annodare è altrettanto poco liberale. Un doppio otto con doppio nodo da pescatore è obbligatorio e non negoziabile. Non saresti il ​​primo scalatore qui a fallire il test di ingresso a causa di un nodo di pesca mancante, nonostante un doppio otto perfetto per l'immagine.

Diversi punti di vista sulla posizione della mano frenante

Per la maggior parte degli scalatori, tuttavia, tali restrizioni di per sé non rappresentano un grosso ostacolo fino a quando non lo fanno: diversi punti di vista sulla corretta posizione della mano di frenata sulla corda potrebbero diventare un ostacolo, perché rigidi come le palestre di arrampicata in Canada con sosta i dispositivi sono, sono anche con le posizioni delle mani - come se diversi punti di vista sulla migliore maneggevolezza del Grigri fossero solo un mito.

Inflessibili come le palestre di arrampicata in Canada con i dispositivi di assicurazione, lo sono anche le posizioni delle mani di frenata.

E poi, se non stai attento, se hai altre preferenze di nodo o non hai esperienza con la versione canadese di maneggiare la corda del freno, può succedere che l'arrampicata vera e propria diventi molto lontana, perché senza questa prova superata non c'è arrampicata . Se non presti attenzione sarai chiamato a prendere parte ad un corso di arrampicata su corda e questo rappresenterà sicuramente un involontario “momento di umiltà” per un arrampicatore esperto.

Si possono sollevare critiche e commenti dannosi per questa gestione rigorosa dell'arrampicata quotidiana, ma ci sono argomenti pesanti a favore di questa politica rigorosa.

Si possono sollevare critiche e commenti dannosi per questa gestione rigorosa dell'arrampicata quotidiana, ma ci sono argomenti pesanti a favore della politica rigorosa: gli incidenti accadono nelle sale di arrampicata e quando dicono di essere auto-denunciati sulla loro capacità di proteggersi, certamente sussurrare regolarmente.

Alcuni standard riducono i potenziali incidenti nella hall

Se il tipo di assicurazione e il dispositivo di assicurazione sono standardizzati, i potenziali incidenti sono ridotti al minimo, non solo perché gli errori all'interno delle cordate sono ridotti al minimo, ma anche perché il personale in sala deve solo avere conoscenza del Grigri in un modo specifico a sua volta facilitare i controlli.

Se il tipo di assicurazione e il dispositivo di assicurazione sono standardizzati, i potenziali incidenti sono ridotti al minimo, non solo perché gli errori all'interno delle corde sono ridotti al minimo

Tuttavia, resta da chiedersi fino a che punto regole rigide rendano davvero più sicuro uno scalatore. Ad esempio, se entri in una palestra di arrampicata a Toronto, in Ontario, sarai presto convinto del contrario. L'abbondanza di diversi stili di sicurezza, che variano da non ortodossi a pericolosi, è sorprendente.

La standardizzazione di questo processo ovviamente non contribuisce in alcun modo all'eliminazione degli errori di sicurezza. Paradossalmente, ciò è probabilmente dovuto alle rigide normative che portano alla pretesa di sicurezza e quindi negligenza, ma anche alla compulsione a non poter lavorare con il solito dispositivo di assicurazione: uno scalatore esperto è e rimane il più sicuro sul dispositivo con cui è stata acquisita la maggior esperienza.

Un nuovo dispositivo di assicurazione, una tecnologia sconosciuta non contribuisce di certo a prendere decisioni corrette e rapide nei momenti più critici dell'arrampicata.

Lead climbing sì o no? 

Tutto questo, come detto, riguarda l'arrampicata su corda, una forma di arrampicata su corda che è stata trascurata alle nostre latitudini. Se vuoi allenarti in prima linea, nelle palestre canadesi sorgono ostacoli completamente diversi. In molte province del Canada, il permesso di condurre l'arrampicata richiede un test in cui lo scalatore dimostra le sue capacità su vie di un certo livello di difficoltà.

Nelle sale d'arrampicata di Toronto, ad esempio, un impiegato della sala deve salire un 5.10+ (questo corrisponde approssimativamente a un 6b francese) con un elemento del tetto in testa. Un'altra palestra di arrampicata richiede di mostrare un vantaggio di 5.10- e 5.10+ uno dopo l'altro, senza interruzioni, cioè come arrampicata su punto rosso. Qui, in questi regolamenti, c'è probabilmente la differenza culturale più evidente tra le culture dell'arrampicata indoor europea e canadese.

Un gran numero di alpinisti in Europa iniziano ad arrampicare in testa e non in cima.

Un gran numero di alpinisti in Europa inizia ad arrampicare in testa anziché in cima. Altri salgono da anni vie facili, ma non meno fiduciosi o qualificati in questi facili gradi che possono completare senza problemi. Anche se potrebbero non essere in grado di arrampicarsi su un elemento del tetto, sono ottimi e sicuri arrampicatori in questa disciplina. In questo paese, pensiamo che una buona e sicura arrampicata in piombo non possa e non debba essere misurata solo in base al grado.

Tuttavia, l'autovalutazione trova poco spazio nelle palestre di arrampicata canadesi.

Questa è un'affermazione che si rivolge principalmente agli alpinisti esperti e più anziani che potrebbero non scalare più le vie ad alta intensità di forza, ma sono principalmente scalatori esperti con qualità di gestione del rischio altamente sviluppate. In generale, in questo paese la questione se qualcuno debba condurre o meno una rotta viene trattata come una questione di valutazione delle proprie capacità. Tuttavia, c'è poco spazio per l'autovalutazione nelle palestre di arrampicata canadesi, la cui regolazione di chi, cosa, quando nella palestra di arrampicata, anche sulla base degli obblighi assicurativi e di responsabilità, si cerca di misurare oggettivamente. 

Una politica di sicurezza contro una politica di responsabilità personale  

Ma il motto canadese "non ci sono mai troppe regole precauzionali" è davvero buono per l'arrampicata? I dubbi sono già stati registrati. Un altro buon esempio delle norme di sicurezza canadesi e delle loro possibili conseguenze è la pavimentazione dei padiglioni. I sistemi di arrampicata indoor in Ontario sono materassini boulder di grandi dimensioni: nei padiglioni viene utilizzato un pavimento morbido e molleggiato, non solo direttamente sotto le vie, ma effettivamente distribuito su tutta l'area dell'area di arrampicata.

Chiunque abbia già fatto conoscenza con i pavimenti duri per lo più non imbottiti nei padiglioni svizzeri potrebbe davvero preferire la versione canadese.

A prima vista, questa architettura ha un elemento di sollievo: niente più paura di un assicuratore che ci dà più velocità quando si cala appena prima del suolo e niente più paura di cadere prima della prima clip. Chiunque abbia già fatto conoscenza con i pavimenti duri per lo più non imbottiti nei padiglioni svizzeri potrebbe davvero preferire la versione canadese.

Ma questa piccola differenza ha un impatto sul comportamento dei visitatori del padiglione e quindi sugli alpinisti: lo scalatore che si lascia andare troppo velocemente e gli ingressi audaci, discutibili, dinamici nelle vie sono uno spettacolo comune. È proprio questa disattenzione quotidiana che non costa nulla in palestra, ma può fare una grande differenza tra un piacevole pomeriggio e un'esperienza traumatica all'aperto sulla roccia.

Calpestare la roccia può essere pericoloso

Almeno per il principiante medio, che, come tanti alpinisti oggi, impara ad arrampicare in una palestra di arrampicata, una tale negligenza può essere difficile da eliminare quando, come tanti, vuole cimentarsi con la roccia vera. Come può reagire in modo più flessibile a ciò che lo circonda quando tutto ciò che ha incontrato nella sua breve carriera di arrampicatore fino ad ora sono state regole fisse che lasciano poco spazio per valutare una situazione. La mancanza di spazio per l'autovalutazione e la responsabilità personale, che va di pari passo con le severe norme di sicurezza, può quindi presentarsi più come un rischio per la sicurezza che come una garanzia di sicurezza. 

E quindi l'uno o l'altro potrebbero chiedersi in che misura la filosofia canadese dell'arrampicata indoor offre un valore aggiunto in termini di input e ispirazione per le nostre palestre di arrampicata indoor in questo paese? Una risposta dovrebbe essere data dalla prospettiva di un principiante. Se si confronta quanto sopra con le prime impressioni in una palestra di arrampicata svizzera, le esperienze dei principianti canadesi e svizzeri difficilmente potrebbero essere più diverse.

Se non sei abbastanza fortunato da essere cresciuto in un ambiente di arrampicata in questo paese, ti sentirai presto perso nella palestra di arrampicata.

Se non sei cresciuto in un ambiente affine all'arrampicata in questo paese, ti senti subito perso nella palestra di arrampicata: quale dispositivo di assicurazione, quale nodo di legatura, cosa significano questo e quel termine, gli sguardi scettici del lungo clienti abituali della palestra di arrampicata stabiliti.

I corsi introduttivi sono consigliati, ma non obbligatori

Si consigliano corsi introduttivi, spesso di alta qualità, ma non obbligatori. La mancanza di una guida, se non richiesta attivamente, alla fine può essere scoraggiante e opprimente e nel peggiore dei casi portare a incidenti: non essere presi per mano comporta rischi per la sicurezza.

Al contrario, il modello canadese porta ad un ingresso più facile e, soprattutto, almeno inizialmente più sicuro per i principianti che non godono del vantaggio di amici arrampicatori esperti. Questa apertura canadese a tutti, anche a chi è dei veri principianti, che nasce dalla ristrettezza delle regole, funziona solo perché le palestre di arrampicata dall'altra parte dell'Oceano Atlantico si considerano ovviamente separate dall'arrampicata su roccia. E questo a sua volta è certamente un divieto per l'arrampicata indoor in Svizzera. 

L'arrampicata su plastica dovrebbe essere vista separatamente dall'arrampicata su roccia? 

Una cultura dell'arrampicata eccessivamente sicura che lascia poco spazio all'autovalutazione, ma rende l'arrampicata accessibile a tutti, produce arrampicatori completamente diversi dalla cultura liberale svizzera della responsabilità personale. Ma che tipo di alpinisti dovrebbero essere scolpiti nelle palestre di arrampicata? Questa domanda può essere risolta solo se viene affrontato prima un altro problema: quali compiti e responsabilità ha effettivamente una palestra di arrampicata?

Con tutta la lodevole sicurezza e accessibilità per i principianti, le sale di arrampicata canadesi, ad esempio, spesso si vedono ritenute responsabili se un gruppo di arrampicatori indoor si comporta in modo inappropriato sulla roccia. Molti di questi alpinisti, che sentono il bisogno di uscire, soprattutto in tempi di pandemia, presumono erroneamente che la loro esperienza in sala li abbia preparati abbastanza bene per l'arrampicata all'aperto. Sappiamo tutti che non è così. E così accadono incidenti di negligenza e gli scontri tra i locali della “falesia” e gli scalatori di plastica, a cui piace lasciare la spazzatura, non sono sempre amichevoli.

Molti alpinisti canadesi presumono di essere abbastanza preparati per l'arrampicata su roccia a causa della loro esperienza di arrampicata indoor.

Al fine di proteggersi da azioni legali derivanti dalla cattiva condotta dei principianti, le sale di arrampicata canadesi sottolineano esplicitamente che non hanno in alcun modo l'intenzione di impartire abilità per l'arrampicata su roccia. John Gross, proprietario di True North Climbing, una palestra di arrampicata a Toronto con pareti straordinariamente alte e persino un'area per l'arrampicata in fessura, dice che le cose stanno così: le palestre di arrampicata in Canada sono consapevoli della marea di arrampicatori indoor sulle rocce, ma loro prendi quello che succede, c'è qualcosa di completamente diverso da quello che i tuoi clienti imparano nei padiglioni.

Gross crede che l'unica responsabilità delle palestre di arrampicata sia quella di sensibilizzare i principianti che le loro attività in palestra non sono preparate per l'arrampicata su roccia. Questo non è certo il modo in cui la gente vuole andare in Svizzera. Nelle sale d'arrampicata svizzere, la connessione tra arrampicata su roccia e indoor è chiaramente riconoscibile: puoi trovare rapidamente aree per l'allenamento in piedi e ancoraggio o pareti modellate su roccia naturale.

Gli arrampicatori indoor europei sono meglio preparati per l'arrampicata su roccia rispetto ai loro omologhi canadesi. 

La libertà poi per quanto riguarda i nodi, i dispositivi di assicurazione e l'inizio dell'arrampicata di piombo continuano a contribuire ad un aspetto importante dell'arrampicata su roccia: la valutazione delle circostanze esterne ed interne, e la conseguente capacità di prendere decisioni indipendenti. Posso guidare questa strada? Dove mi metto per assicurarmi? Posso raggiungere in sicurezza il primo spit? Tutte queste decisioni non sono scolpite nella roccia e nessun tappeto morbido può assorbire le conseguenze di una decisione sbagliata. Gli arrampicatori indoor europei sono almeno meglio preparati per questa pletora di decisioni e quindi per l'arrampicata su roccia rispetto ai loro colleghi canadesi.

È compito primario delle palestre di arrampicata preparare i propri visitatori all'arrampicata su roccia?

Questo a sua volta significa che il compito principale e la responsabilità delle palestre di arrampicata in Svizzera è preparare i principianti all'arrampicata all'aperto? E se è così, è questo l'unico compito o è necessario porre l'accento anche sul rendere lo sport facile e, soprattutto, sicuro per i principianti? Se anche quest'ultimo è all'ordine del giorno, le palestre di arrampicata indoor canadesi sono un buon posto per trarre ispirazione. Offrono suggerimenti, ad esempio, riguardo al ruolo e alla natura volontaria dei corsi introduttivi in ​​Svizzera.

In che misura questi dovrebbero e possono diventare corsi obbligatori? Un'altra domanda sicuramente rilevante ha a che fare con la scelta dei dispositivi di assicurazione: dispositivi come l'ATC dovrebbero continuare ad essere ammessi nelle palestre di arrampicata?

Alla fine, anche se per la maggior parte delle persone la morale del confronto tra palestre di arrampicata canadesi e svizzere porta solo a una ritrovata gratitudine per le libertà in questo paese, la vista sull'oceano almeno ci incoraggia a porre e discutere tali domande .

Questo potrebbe interessarti

+++
Crediti: immagine e testo Christine Siever

Attuale

Allenamento nonostante una lesione al legamento anulare

Lesione del legamento anulare: in questo video, Dave MacLeod spiega come può essere una sessione di allenamento adattata sulla parete da boulder.

Ondra durante il tentativo di 9a a-vista: stop finale per rottura della presa

Questo video mostra Adam Ondra mentre tenta un solido tentativo di 9a a-vista. Ma quando la maniglia si rompe, tutto finisce bruscamente.

Le Kingline spagnole si ripetono

Jorg Verhoeven, Gabriele Moroni e Leo Ketil Bøe ripetono le classiche del 9° grado francese a Siurana, Oliana e Margalef.

5° Petzl Climbing Festival Frankenjura 2024 | Informazioni e programma

Save the Date: dal 30 maggio al 2 giugno 2024 il festival dell'arrampicata del Frankenjura giunge alla sua quinta edizione nell'idilliaca Königstein.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Allenamento nonostante una lesione al legamento anulare

Lesione del legamento anulare: in questo video, Dave MacLeod spiega come può essere una sessione di allenamento adattata sulla parete da boulder.

Ondra durante il tentativo di 9a a-vista: stop finale per rottura della presa

Questo video mostra Adam Ondra mentre tenta un solido tentativo di 9a a-vista. Ma quando la maniglia si rompe, tutto finisce bruscamente.

Le Kingline spagnole si ripetono

Jorg Verhoeven, Gabriele Moroni e Leo Ketil Bøe ripetono le classiche del 9° grado francese a Siurana, Oliana e Margalef.