Jonas Schild e Yannick Glatthard segnano bambini senza testa a Rätikon

I due alpinisti svizzeri Jonas Schild e Yannick Glatthard riescono a ripetere la via di più tiri Headless Children nel Rätikon. Abbiamo parlato con Jonas della salita al punto rosso.

Annunciato pochi giorni fa Jonas , Yannick il punto rosso della salita del percorso Bambini senza testa nel Rätikon. I due hanno scalato il punto rosso di tutte le lunghezze in un giorno dopo aver scalato la via per la prima volta pochi giorni prima.

Succedono molte cose in Headless Children

I due belgi erano insieme ai due svizzeri l'8 agosto 2020 Nico Favresse , Sebastien Berthe nel tour. Come Jonas e Yannick, i due belgi hanno salito tutte le lunghezze punto rosso, Sébastien addirittura lampeggia. Il percorso non ha visto così tante salite sui punti rossi come in questo giorno da molto tempo.

Rectangle_Knatsch in Magic Wood

Sulla rotta Headless Children (8a +, 9SL - Top) è un tour di più tiri di 260 metri sullo Schijenfluh im rätikon. La via è stata allestita da Marco Müller, Koni Mathis, Rüdisser Bruno negli anni 1997-1999.

Fantastica roccia sulla via Headless Children sullo Schijenfluh nel Rätikon.
Fantastica roccia sulla via Headless Children sullo Schijenfluh nel Rätikon.

Intervista a Jonas Schild

Puoi descrivere brevemente il percorso?
Il primo tiro è facile e corre lungo strisce di erba. La seconda lunghezza è un bel 7a + tecnico. La terza lunghezza (7b +) inizia con una bella superficie piana e poi si trasforma nel mezzo in arrampicata atletica, il punto chiave è un masso a due tiri all'inizio della parte ripida.

La quarta lunghezza è classificata 7c e consiste in caratteristiche larghe e atletiche su buone forme. La lunghezza che è seguita è stata chiaramente la più difficile della via per me e Yannick. Dopo un super bel passaggio del piatto, diventa un po 'più ripido fino a un punto chiave in cui devi afferrare una barra affilata da sotto il lato. Dopodiché, dovevamo praticamente essere a portata di mano in modo da poter sprofondare in un piatto.

Il quinto tiro con un traverso tecnicamente difficile.
Il quinto tiro con un traverso tecnicamente difficile.

Con un'altezza di circa 175 centimetri, dovrebbe essere possibile stare più in basso, il che rende le cose un po 'più facili. La 6a lunghezza (7c / +) è un meraviglioso traverso nella roccia migliore. Per cui è necessario apportare alcune spiacevoli modifiche alla mano.

La settima lunghezza, la lunghezza chiave secondo il topo, inizia con l'arrampicata atletica su buone forme. Poi c'è un breve punto chiave su appigli scomodi sulle spalle seguito da buoni appigli oltre la sporgenza fino al bordo del tetto, dove devi fare il "famoso" mantello su buoni appigli.

Penso che il mantello sia piuttosto semplice per un boulderista, ma davvero unico con quasi 300 metri di aria sotto il sedere.

L'ottava lunghezza è classificata 8a e lunga solo 7 metri. Per me il 13a più difficile che abbia mai fatto.

Durante il tentativo a vista, sono volato allo stand poco prima del secondo gancio.

Tutti hanno salito Headless Children in libera il giorno: Nico Favresse, Sébastien Berthe, Jonas Schild e Yannick Glatthard. (Foto Damien Largeron)

Si tratta di una piastra ultratecnica ea basso attrito ad un'altezza di circa otto metri. L'ultima lunghezza è quindi tipicamente alpinistica, anche se trovare la via non è così facile. Le zeppe e gli amici sono imperativi. In caso contrario, durante il tour non sono necessari dispositivi di sicurezza mobile.

Il manto nella 7a lunghezza rende il percorso un vero gioiello.

In generale, Headless Children è un percorso davvero unico in calcare molto compatto. Abbiamo discusso della difficoltà della key length (secondo la topografia) con Nico e Seb e pensiamo che l'8a andrebbe bene. Non so cosa ne pensano gli altri che hanno scalato la via prima.

Hai già un prossimo progetto comune?
Io e Yannick avevamo programmato di scalare nuovamente l'Eiger quest'estate. Nel nostro progetto abbiamo dovuto tornare piuttosto in alto l'anno scorso a causa del maltempo. Se le condizioni lo consentono, vorremmo riprovare. Ma per noi è abbastanza difficile trovare il momento giusto, poiché entrambi viaggiamo molto come aspiranti guide alpine.

Questo potrebbe interessarti

+++
Crediti: immagini anche di Jonas Schild e Yannick Glatthard Damien Largeron

Attuale

Stile alpino: Nuova via attraverso la parete ovest dell'Hungchi (7029m)

I due alpinisti Charles Dubouloz e Symon Welfriger hanno effettuato un'impressionante prima salita in stile alpino sui 7000m Hungchi.

Alex Honnold polverizza il record di velocità in solitaria del Salathé Wall

Alex “No-Big-Deal” Honnold ha stabilito un nuovo record di velocità in solitaria su corda su El Capitan: la Salathé Wall in 11 ore e 18 minuti.

Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno artificiale

Doppia salita di 8000 metri con stile: il polacco Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno in bottiglia in meno di 48 ore.

Jonathan Siegrist con una dura prima salita: Anemology (9b)

Jonathan Siegrist apre la via 9b: il forte americano effettua la prima salita di Anemology nelle colline dello Utah.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Stile alpino: Nuova via attraverso la parete ovest dell'Hungchi (7029m)

I due alpinisti Charles Dubouloz e Symon Welfriger hanno effettuato un'impressionante prima salita in stile alpino sui 7000m Hungchi.

Alex Honnold polverizza il record di velocità in solitaria del Salathé Wall

Alex “No-Big-Deal” Honnold ha stabilito un nuovo record di velocità in solitaria su corda su El Capitan: la Salathé Wall in 11 ore e 18 minuti.

Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno artificiale

Doppia salita di 8000 metri con stile: il polacco Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno in bottiglia in meno di 48 ore.
×Display 350x90_Knatsch in Magic Wood