Sébastien Berthe critica la valutazione delle vie lunghe europee

Se il climber professionista belga Sébastien Berthe ha la sua strada, numerose vie classiche difficili nelle Alpi sono enormemente sopravvalutate. Invita alla discussione - le reazioni sono seguite immediatamente.

Avvoltoio d'argento e Bambini senza testa nel Rätikon, I vestiti nuovi dell'imperatore nelle montagne del Kaiser, Fine del silenzio nelle Alpi di Berchtesgaden, La Voie Petit al Gran Cappuccino, Odissea sull'Eiger, Carnet D'indirizzo a Rocher du midi, Tarragona a Montserrat, Bellavista al pinnacolo occidentale e The Fly vicino a Lauterbrunnen.

Il belga descrive questi tour difficili e, in molti casi, spesso percorsi Sebastien Berthe come massicciamente sopravvalutati nel loro livello di difficoltà.

Rectangle_Knatsch in Magic Wood

“Non voglio ferire o scioccare nessuno con quello che sto dicendo qui. Voglio solo esprimere la mia opinione e affrontare pubblicamente un argomento che ho in mente da molto tempo.

A suo avviso, le vie dovrebbero essere svalutate di un grado nella maggior parte dei casi, specialmente i tiri più difficili, cioè le lunghezze chiave. I tiri più facili sono generalmente adeguati. Gli scalatori forti non hanno dovuto aspettare molto per rispondere.

Immagine Damien Largeron.

Per me, i tiri facili e difficili nelle vie menzionate, specialmente nelle vie della trilogia, sono sembrati più difficili della maggior parte delle vie di arrampicata sportiva dello stesso grado.

Babsi Zangerl

Babsi Zangerl è uno degli scalatori più forti al mondo. Insieme al tuo partner Jacopo Larcher ha commesso numerose vie lunghe difficili in Europa e in Yosemite Valley. Conclude la sua risposta al post su Instagram di Sébastien con il seguente commento:

Forse sei così dannatamente forte!!!

Babsi Zangerl
Babsi Zangerl nella sequenza Changing Corner in The Nose su El Capitan, Yosemite Valley. (Immagine di Alex Eggermont)
Babsi Zangerl nella sequenza Changing Corner in The Nose su El Capitan, Yosemite Valley. (Immagine di Alex Eggermont)

Anche altri commentatori, come il giovane scalatore Connor Herson, sono d'accordo con questo voto. Arnaud Petit, il primo a salire la via La Voie Petit sul Grand Capucin di cui parla Sébastien, è d'accordo con il declassamento del tiro più pesante da 8b a 8a+. Nel caso dell'avvoltoio argento, tuttavia, non è d'accordo.

Conosco solo due delle vie citate e concordo pienamente con l'8a+ sul Grand Cap. Nel caso di Silbergeier, invece, ho la sensazione che 8b+ vada bene.

Arnaud Piccolo

Cédric Lachat parla

Invece di commentare il contributo di Sébastien Berthe, il climber professionista svizzero Cédric Lachat ha pubblicato un suo articolo in cui spiega il suo punto di vista.

Cédric Lachat in visita a Cadafist. (Foto Julia Cassou)

Svalutare una via comporta sempre il rischio di svalutare le prestazioni dei primi arrampicatori e ripetitori, anche se non era questa l'intenzione. Cédric scrive:

“Le vie vengono svalutate sempre più spesso e qui non parlo di Siebe e Sébastien, ma più in generale della scena dell'arrampicata. È importante essere onesti con se stessi e accettare la svalutazione, anche se influisce sulle proprie prestazioni.

In alcuni casi, però, si esagera e sorge la domanda su quale sia la motivazione alla base della svalutazione. È la paura di essere svalutato se non lo valuti abbastanza "duro"? O si tratta anche di atteggiarsi a un forte scalatore?

Ancora una volta, non rivolgo queste parole e queste domande direttamente ai miei amici belgi con i quali ne ho parlato apertamente. E a parte questo, sono anche una persona che a volte svaluta i percorsi ed esprime la propria opinione in modo trasparente. Per chiudere l'argomento: a volte la discussione sul livello di difficoltà si spinge troppo oltre.

AGGIORNAMENTO
Sébastien Berthe in un'intervista a Lecomte Alpinisme & Randonnée

In un'intervista a Lecomte, Sébastien parla dell'area di arrampicata di Freyr e afferma che il rating in questa zona storica è il suo riferimento per il rating delle vie in altre aree del mondo.

Questo potrebbe interessarti

Due belgi corrono veloci e spietati attraverso la regione alpina

L'anno scorso, Sébastien Berthe e Nico Favresse hanno salito numerose classiche nella regione alpina. In tal modo, hanno svalutato molti percorsi, alcuni pubblicamente, altri all'interno della scena. E poi c'è stata la storia dell'Eiger, che ha causato dispiacere. Nello show BETA su Actiontalk TV siamo andati a fondo della questione.

+++
Crediti: immagine di copertina Julia Cassou

Attuale

Stile alpino: Nuova via attraverso la parete ovest dell'Hungchi (7029m)

I due alpinisti Charles Dubouloz e Symon Welfriger hanno effettuato un'impressionante prima salita in stile alpino sui 7000m Hungchi.

Alex Honnold polverizza il record di velocità in solitaria del Salathé Wall

Alex “No-Big-Deal” Honnold ha stabilito un nuovo record di velocità in solitaria su corda su El Capitan: la Salathé Wall in 11 ore e 18 minuti.

Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno artificiale

Doppia salita di 8000 metri con stile: il polacco Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno in bottiglia in meno di 48 ore.

Jonathan Siegrist con una dura prima salita: Anemology (9b)

Jonathan Siegrist apre la via 9b: il forte americano effettua la prima salita di Anemology nelle colline dello Utah.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Stile alpino: Nuova via attraverso la parete ovest dell'Hungchi (7029m)

I due alpinisti Charles Dubouloz e Symon Welfriger hanno effettuato un'impressionante prima salita in stile alpino sui 7000m Hungchi.

Alex Honnold polverizza il record di velocità in solitaria del Salathé Wall

Alex “No-Big-Deal” Honnold ha stabilito un nuovo record di velocità in solitaria su corda su El Capitan: la Salathé Wall in 11 ore e 18 minuti.

Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno artificiale

Doppia salita di 8000 metri con stile: il polacco Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno in bottiglia in meno di 48 ore.
×Display 350x90_Knatsch in Magic Wood