La spedizione invernale di Urubko sul Gasherbrum I si conclude con una caduta in un crepaccio e un congelamento

Denis Urubko abbandona il suo tentativo di scalare il Gasherbrum I in inverno. Questo dopo che l'alpinista russo-polacco è caduto in un crepaccio e ha riportato il congelamento alle mani.

Il noto alpinista e alpinista d'alta quota Denis Urubko sta cercando di Gasherbrum I per salire in inverno, caduto in un crepaccio a circa 5500 metri. Secondo la rivista spagnola di arrampicata Desnivel, l'alpinista estremo è stato salvato dal crepaccio dal suo collega Hassan Shigri dopo un'ora, ma ha riportato congelamento alle mani.

Dopo essere caduti nel crepaccio, Urubko e la sua squadra avrebbero dovuto trascorrere una dura notte nel campo alto prima di poter scendere al campo base. Gli alpinisti sono attualmente in viaggio di più giorni per tornare a Skardu in modo da poter ricevere le prime cure mediche.

Durante la sua lunga carriera alpinistica, Denis Urubko è riuscito a scalare tutti i 14 Ottomila senza ossigeno artificiale. Insieme a Simone Moro è riuscito a scalare il Makalu nell'inverno del 2009. Nel febbraio 2011, lui, Cory Richards e Simone Moro hanno raggiunto la vetta del Gasherbrum II.

Salita invernale del Gasherbrum II

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Quando abbiamo lanciato la rivista di arrampicata Lacrux, abbiamo deciso di non introdurre un paywall perché vogliamo fornire al maggior numero possibile di persone che la pensano allo stesso modo notizie dalla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: immagine di copertina Denis Urubko

Attuale

Chi si è assicurato gli ultimi biglietti olimpici

Anche se la finale delle Olympic Qualifier Series a Budapest...
00:19:55

Big wall di 600 metri: in spedizione con la famiglia Houlding

È possibile più di quanto pensi. Così dice Leo Houlding e prova la sua tesi: Un'avventura nella big wall.

Consiglio sul film: da bambino prodigio ad atleta di livello mondiale

Film consigliato per il fine settimana: Sasha DiGiulian, un tempo prodigio dell'arrampicata, ora atleta professionista con numerose prime salite femminili.

Scarpa da arrampicata di fascia alta per progetti difficili | Qubit impareggiabile

Con Qubit, Unparallel ha sviluppato una nuova scarpetta da arrampicata ad alte prestazioni...

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Chi si è assicurato gli ultimi biglietti olimpici

Anche se la finale delle Olympic Qualifier Series a Budapest è ancora alle porte, numerosi atleti ne hanno già la certezza e aspettano solo...
00:19:55

Big wall di 600 metri: in spedizione con la famiglia Houlding

È possibile più di quanto pensi. Così dice Leo Houlding e prova la sua tesi: Un'avventura nella big wall.

Consiglio sul film: da bambino prodigio ad atleta di livello mondiale

Film consigliato per il fine settimana: Sasha DiGiulian, un tempo prodigio dell'arrampicata, ora atleta professionista con numerose prime salite femminili.