Molti più stranieri hanno incidenti mortali

Nel 2023, nelle Alpi svizzere e nel Giura, 3501 persone si sono trovate in emergenza e hanno dovuto essere soccorse o soccorse dal soccorso alpino: un numero inferiore rispetto ai due anni precedenti. Negli sport classici di montagna sono morte 114 persone: un po' di più rispetto al 2022, ma significativamente meno rispetto al 2021.

Nell’inverno 2022/23 in molte regioni della Svizzera a quote più basse la neve è stata estremamente scarsa. Di conseguenza in giro c'erano meno appassionati di sport sulla neve, come dimostrano le emergenze e gli incidenti in montagna. Mentre nel 2023 le emergenze in montagna nei mesi da gennaio ad aprile sono solo leggermente inferiori alla media quinquennale (778 persone) con 5 persone, nello stesso periodo gli incidenti mortali sono notevolmente diminuiti con 803 vittime (media quinquennale 27).

Le cabine del CAS hanno registrato nel 2023 la migliore stagione estiva della storia del CAS. Il bel tempo ha attirato in montagna molti appassionati di sport di montagna. Lo dimostrano le emergenze in montagna e gli incidenti mortali, che nei mesi estivi sono aumentati. Mentre tra giugno e settembre si sono verificate 2095 emergenze in montagna (media quinquennale 5 persone), nello stesso periodo 1957 persone hanno avuto incidenti mortali (media quinquennale 67).

Statistica emergenza montagna 2023 - Incidenti mortali in montagna, andamento temporale
Statistica emergenza montagna 2023 – Incidenti mortali in montagna, andamento temporale

Meno cadute di crepacci e più incidenti mortali tra gli stranieri

Nell’anno solare 2023 sono entrate in emergenza 3501 persone, ovvero in meno rispetto ai due anni precedenti (2021=3680, 2022=3668). Negli sport di montagna in senso stretto [1] sono morte 103 persone in 114 incidenti (2021=131, 2022=109).

Mentre nel 2022 si è registrato un numero record di cadute di crepacci (70), nel 2023 se ne sono registrate solo 29, un valore decisamente inferiore alla media degli ultimi dieci anni (41).

Negli ultimi dieci anni la percentuale di stranieri coinvolti in incidenti mortali non è mai stata così elevata come lo scorso anno. Era il 62% (71 persone). La media decennale è del 10% (38 persone).

Sono aumentati gli incidenti mortali nelle escursioni in alta montagna, mentre sono diminuiti negli scialpinisti e nelle discese fuoripista.

Incidenti mortali in montagna, identità dei numeri

Statistiche emergenza montagna 2023: numeri e valutazioni

Le presenti figure e grafici si basano sui dati operativi delle organizzazioni di soccorso alpino REGA, del Soccorso alpino svizzero ARS, dell'organizzazione di soccorso cantonale vallesana KWRO, degli Air-Glaciers Lauterbrunnen e di altre istituzioni.

Definizioni

, Come alpinismo in senso stretto Questa statistica si riferisce principalmente agli eventi dei classici sport di montagna, per i quali non vengono utilizzati mezzi di trasporto. Per questo motivo nei dati qui riportati vengono registrati separatamente i decessi per deltaplano e parapendio, volo veloce, base jumping e uso di mountain bike. Le cifre per gli sport di montagna classici sono comparabili su diversi anni.

Il termine “emergenza montagna” comprende tutti gli incidenti in cui gli alpinisti richiedono l'aiuto dei servizi di soccorso alpino. Ciò vale anche per malattie ed evacuazioni di persone illese. Gli “incidenti di montagna” – come sottoinsieme delle emergenze – sono eventi che soddisfano la definizione generale di incidente.

come blocco descrive tutte le emergenze in cui gli alpinisti non sono più in grado di continuare il loro tour da soli o lo annullano per stanchezza, richieste eccessive, perdita di materiale o altri contrattempi. Di norma, le persone colpite sono illese.

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Quando abbiamo lanciato la rivista di arrampicata Lacrux, abbiamo deciso di non introdurre un paywall perché vogliamo fornire al maggior numero possibile di persone che la pensano allo stesso modo notizie dalla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: testo Club Alpino Svizzero

Attuale

Cibo gourmet al posto dei panini al distributore di benzina: mangiare sano anche in viaggio

Per le avventure di tutti i giorni: i pasti liofilizzati di Lyofood non sono più riservati solo ai partecipanti alle spedizioni.

Chi si è assicurato gli ultimi biglietti olimpici

Anche se la finale delle Olympic Qualifier Series a Budapest...
00:19:55

Big wall di 600 metri: in spedizione con la famiglia Houlding

È possibile più di quanto pensi. Così dice Leo Houlding e prova la sua tesi: Un'avventura nella big wall.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Cibo gourmet al posto dei panini al distributore di benzina: mangiare sano anche in viaggio

Per le avventure di tutti i giorni: i pasti liofilizzati di Lyofood non sono più riservati solo ai partecipanti alle spedizioni.

IFSC Boulder e Coppa del Mondo Lead Innsbruck: live streaming e informazioni

Dal 26 al 30 giugno 2024, i migliori scalatori del mondo si incontreranno a Innsbruck per la Coppa del Mondo IFSC Boulder e Lead. Abbiamo per...

Chi si è assicurato gli ultimi biglietti olimpici

Anche se la finale delle Olympic Qualifier Series a Budapest è ancora alle porte, numerosi atleti ne hanno già la certezza e aspettano solo...