Il giovane Sorato Anraku vince davanti a Narasaki e Schubert

Alla seconda Coppa del Mondo Boulder della stagione, Sorato Anraku ha dominato la finale maschile. Il suo compagno di squadra Meichi Narasaki è arrivato secondo e Jakob Schubert ha completato il podio. Anche Jan-Luca Posch e Yannick Flohé hanno mostrato una buona prestazione a Salt Lake City con i posti finali 2 e 5.

Il giapponese che vola in alto Sorato Anraku ha concluso sul gradino più alto del podio la Coppa del Mondo IFSC Boulder a Salt Lake City. Il 17enne ha dominato la finale dall'inizio. È stato l'unico a raggiungere i tre massimi. Solo nel Boulder 2 lui – come i suoi cinque concorrenti in finale – non ha trovato una soluzione.

Mi sentivo bene, anche se è stata una gara davvero snervante. Quando ho realizzato sull'ultimo masso che ce l'avevo fatta, è stato davvero bello superarlo.

Sorato Anraku

Quinto oro ai Mondiali per Anraku

Per Sorato Anraku, la vittoria a Salt Lake City è la quinta vittoria in una Coppa del mondo IFSC. Nella sua giovane carriera ha già vinto cinque medaglie d'oro, due delle quali nella disciplina del boulder. "Sono molto felice di aver vinto l'oro in questo bellissimo posto", ha detto l'aspirante giovane.

Il suo compagno di squadra Meichi Narasaki si è assicurato la medaglia d'argento alla Coppa del Mondo Boulder lo scorso fine settimana. Grazie ad un flash sul Boulder 3 gli è bastato un solo top per conquistare il secondo posto.

Jakob Schubert conquista la medaglia di bronzo nella finale del boulder a Salt Lake City. Immagine: Slobodan Miskovic/IFSC
Jakob Schubert conquista la medaglia di bronzo nella finale del boulder a Salt Lake City. Immagine: Slobodan Miskovic/IFSC

È incredibile tornare sul podio.

Jakob Schubert

Ottima prestazione di Schubert, Posch e Flohé

Alle sue calcagna c'era l'austriaco, anche lui con un top e quattro zone Jakob Schubert. Il veterano ha concluso la competizione al terzo posto. Un risultato che si adatta alle sue ottime prestazioni a Salt Lake City. Salirà sul podio nel 3 e nel 2021 gareggerà in finale insieme al compagno di squadra Nicolai Uznik.

Jakob Schubert non era del tutto soddisfatto della sua prestazione a causa della sua prestazione sui blocchi finali 3 e 4. Nel complesso è stata comunque una bella competizione, ha detto Schubert.

Dopo la bella semifinale penso che il podio sia stato meritato e sono davvero contento del risultato.

Jakob Schubert

Oltre a Jakob Schubert, alla finale di Salt Lake City è arrivato anche un altro scalatore austriaco: Jan Luca Posch. Si è assicurato il quinto posto dietro Sohta Amagasa. Salito al 6° posto Yannick Flohe.

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Quando abbiamo lanciato la rivista di arrampicata Lacrux, abbiamo deciso di non introdurre un paywall perché vogliamo fornire al maggior numero possibile di persone che la pensano allo stesso modo notizie dalla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: immagine di copertina Slobodan Miskovic/IFSC

Attuale

00:16:23

Nina Caprez: Questa è stata la sfida più grande della mia vita | colloquio

All'Arc'teryx Alpine Academy all'inizio di luglio abbiamo avuto l'opportunità di avere una conversazione dettagliata con la scalatrice professionista svizzera Nina Caprez. Che influenza ha avuto la nascita di tua figlia Lia sul tuo percorso professionale? Quali momenti sono stati particolarmente impegnativi e quali particolarmente arricchenti?

Arrampicare alle Olimpiadi: ecco come funziona il format delle gare a Parigi

Tra meno di un mese si giocherà per le medaglie ai Giochi Olimpici di Parigi: ecco come funziona il format della competizione.
00:16:21

Consigli tecnici da 5 professionisti dell'arrampicata

Aidan Roberts, Jen Wood e altri professionisti ti danno consigli su come migliorare la tua tecnica di arrampicata in questo video.

Jaan Roose attraversa lo Stretto di Messina su una slackline lunga 3646m

Tentativo di record mondiale sullo Stretto di Messina: lo slackline Jaan Rooses osa tentare la slackline lunga 3640 metri.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

00:16:23

Nina Caprez: Questa è stata la sfida più grande della mia vita | colloquio

All'Arc'teryx Alpine Academy all'inizio di luglio abbiamo avuto l'opportunità di avere una conversazione dettagliata con la scalatrice professionista svizzera Nina Caprez. Che influenza ha avuto la nascita di tua figlia Lia sul tuo percorso professionale? Quali momenti sono stati particolarmente impegnativi e quali particolarmente arricchenti?

Arrampicare alle Olimpiadi: ecco come funziona il format delle gare a Parigi

Tra meno di un mese si giocherà per le medaglie ai Giochi Olimpici di Parigi: ecco come funziona il format della competizione.
00:16:21

Consigli tecnici da 5 professionisti dell'arrampicata

Aidan Roberts, Jen Wood e altri professionisti ti danno consigli su come migliorare la tua tecnica di arrampicata in questo video.