Stefano Ghisolfi, che non molto tempo fa era ancora sulla via di arrampicata sportiva più difficile del mondo, scambia una corda da arrampicata con un crash pad. A Chironico si cimenta in uno dei massi più duri al mondo: Alphane (9A), guidato da Shawn Raboutou, che lo ha scalato per primo.

Vai nuovo. Questo motto è cambiato Stefano Ghisolfi durante la sua permanenza in Ticino nell'ambito della Red Bull Dual Ascent. In primo luogo, l'arrampicatore professionista, che è stato sulla roccia per 20 anni, realizza la prima via di più tiri della sua intera carriera alpinistica alla diga della Verzasca. E poi tra le qualifiche e la finale si cimenta anche nel boulder e prova la linea più difficile del paese. Come il forte italiano nel masso alfani (9A) ti rende molto nel seguente video.

Video: Stefano Ghisolfi diventa boulderista e prova Alphane (9A)

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Al lancio di LACRUX, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà tale perché vogliamo fornire a quante più persone affini le notizie sulla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: immagine di copertina Nicolò Conterno , Diego Borello

EnglishSpanishFrenchItalianGerman