La cavalcata di Adam Ondra sull'onda del successo

Con Bon Voyage ad Annot, Adam Ondra ha ripetuto brevemente una delle vie trad più difficili del mondo. Ma invece di riposare sugli allori, si è goduto al massimo la sua arrampicata.

"Dopo la mia visita a Bon Voyage, volevo sfruttare i giorni rimanenti per scoprire aree di arrampicata in cui non ero mai stata prima", dice Adam Ondra. La sua prima tappa è stata a Gréolières, in Francia, dove ha completato la via 8c+ Toro steroide salito al secondo tentativo.

Ondra è andato vicino a rivelare la linea di Enzo Oddo. Dopo che Jules Marchaland gli ha mostrato i movimenti individuali, è caduto solo all'ultimo punto difficile.

Visualizza annunci Rectangle_Trailrunning

Enzo è noto per le sue dure recensioni, ma in questo caso Jules ha trovato un istinto che trasforma l'originale 9a in un 8c+.

Adam Ondra
Nonostante la sua abilità con il kneebar, un Adam simile ha sventato la rapida salita di Ondra sullo Stéroide Bull. Immagine: @pet.phot
Nonostante la sua abilità con l'uso del kneebar, un Adam simile ha sventato la rapida ascesa di Ondra sullo Stéroide Bull. Immagine: @pet.phot

Con ginocchiera e nuova beta

Il giorno successivo, sulla via del ritorno in patria, Adam Ondra si è fermato nella regione italiana di arrampicata di Albenga. Nel menu c'era il settore Erboristerria, dove ha salito a-vista Kalmia-Moci (8b+/c) e Narciso (9a) salito al secondo tentativo.

Narcissus è stata aperta da Matteo Gambaro nel 2020 e valutata 9a/9a+. Seb Bouin si è assicurato la prima ripetizione lo scorso dicembre. A differenza del primo scalatore, Bouin e Ondra hanno scalato con una ginocchiera.

Inoltre, abbiamo utilizzato una beta diversa - e secondo noi più semplice - che rende la parte superiore molto più semplice.

Adam Ondra
Adam Ondrs sta andando forte
Adam Ondra conclude il suo viaggio di successo con salite veloci a Gréolières e Albenga. Immagine: @pet.phot

Per questi motivi, Adam Ondra si è aggiudicato “solo” un 9a dopo la sua veloce salita della via Narcissus, che originariamente era valutata 9a/a+. Salita senza ginocchiera, la Kingline potrebbe forse essere addirittura 9a+, dice Ondra.

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Quando abbiamo lanciato la rivista di arrampicata Lacrux, abbiamo deciso di non introdurre un paywall perché vogliamo fornire al maggior numero possibile di persone che la pensano allo stesso modo notizie dalla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: immagine di copertina @pet.phot

Attuale

La prima lampada frontale modulare al mondo: Silva Free

Novità lampada frontale: Silva Free è la prima lampada frontale modulare che può essere assemblata a seconda dell'attività sportiva di montagna pianificata.

Andare più in alto durante l'arrampicata: ecco come farlo

Salire più in alto durante l'arrampicata: l'esercizio dello yoga della rana allunga l'interno coscia con un effetto notevole.

Il veterano del Piolet d'Or progetta di registrare un record sull'Everest

Tentativo di record: il 59enne alpinista Valeriy Babanov intende diventare la persona più anziana a scalare l'Everest senza ossigeno artificiale.

Brione per principianti: I boulder più belli fino al 7A

Brione è anche facile: oggi vi mostriamo dove si possono trovare bellissimi boulder di moderata intensità in Valle Verzasca.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

La prima lampada frontale modulare al mondo: Silva Free

Novità lampada frontale: Silva Free è la prima lampada frontale modulare che può essere assemblata a seconda dell'attività sportiva di montagna pianificata.

Andare più in alto durante l'arrampicata: ecco come farlo

Salire più in alto durante l'arrampicata: l'esercizio dello yoga della rana allunga l'interno coscia con un effetto notevole.

Il veterano del Piolet d'Or progetta di registrare un record sull'Everest

Tentativo di record: il 59enne alpinista Valeriy Babanov intende diventare la persona più anziana a scalare l'Everest senza ossigeno artificiale.