Suggerimento TV: Ritratto della leggenda dell'arrampicata Beat Kammerlander

Il 65enne Beat Kammerlander è uno degli alpinisti più influenti degli ultimi 30 anni. Bergwelten ripercorre la vita di questo artista eccezionale. Oltre alle sue montagne natali, il Rätikon - luogo delle sue prime salite più importanti - l'attenzione è rivolta soprattutto alle persone che lo hanno accompagnato per tutta la vita. Da vedere lunedì 8 aprile 2024.

rätikon: catena montuosa di confine tra Austria, Liechtenstein e Svizzera. Batti Kammerlander arrampica qui dall'inizio degli anni '1980. Per questo chiama il Rätikon la sua montagna natale.

Le prime salite che Beat Kammerlander ha effettuato a partire dal 1989 sulle ripide pareti calcaree del Kirchlispitzen e del Drusenfluh hanno suscitato un interesse internazionale e hanno portato il Rätikon alla ribalta del mondo dell'arrampicata.

Lunedì sera, 8 aprile 2024 alle 20.15:XNUMX, Servus TV trasmetterà un ritratto di Beat Kammerlander
Spettacoli lunedì sera, 8 aprile 2024 alle 20.15:XNUMX Servus TV Batti Kammerlander in ritratto. Immagine: produzione della sequenza temporale | Ciao televisione

Grazie al suo lavoro pionieristico, il versante sud con le pareti calcaree del Kirchlispitzen e della Drusenfluh è ancora oggi considerato una mecca per l'arrampicata estrema.

Rectangle_Knatsch in Magic Wood

Idolo della scena dell'arrampicata estrema

Kammerlander, nato nel 17 a Nüziders nel Vorarlberg, ha scoperto l'alpinismo solo all'età di 1959 anni ed è scampato per un pelo alla sfortuna. Durante un tentativo sulla parete nord dell'Eiger in inverno, ha subito un grave congelamento ed è stato molto fortunato che le sue dita siano riuscite a salvarsi.

"Ho sempre sperato che Bua tornasse a casa", ricorda sua madre di quel periodo selvaggio.
Dopo questa esperienza Kammerlander si concentrò quasi esclusivamente sulla roccia. Forse la migliore decisione della sua vita.

Perché non importa se si tratti di free solo, ghiaccio estremo e misto o trad, non c'è quasi una disciplina di arrampicata in cui non eccelle.

Batti Kammerlander nel suo tour di arrampicata Mordillio, che ha scalato in free solo nel 1999. Immagine: produzione della sequenza temporale | Ciao televisione
Batti Kammerlander nel suo tour di arrampicata Mordillio, che ha scalato in free solo nel 1999. Immagine: produzione della sequenza temporale | Ciao televisione

L'ignoto oltre l'ultimo gancio è sempre stato un luogo di nostalgia per Beat Kammerlander. Ma per lui ciò che è familiare non è meno importante: i suoi punti di ancoraggio più importanti sono le persone al suo fianco, i suoi amici, sua moglie, i suoi figli.

In questo ritratto del mondo alpino tutti dicono la loro, permettendo una nuova prospettiva sulla persona dietro l'eccezionale alpinista Beat Kammerlander. Cosa lo ha cambiato, cosa lo ha formato? E cosa lo spinge a continuare a reinventarsi?

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Quando abbiamo lanciato la rivista di arrampicata Lacrux, abbiamo deciso di non introdurre un paywall perché vogliamo fornire al maggior numero possibile di persone che la pensano allo stesso modo notizie dalla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: testo montagne, foto di copertina Produzione timeline | Ciao televisione

Attuale

Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno artificiale

Doppia salita di 8000 metri con stile: il polacco Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno in bottiglia in meno di 48 ore.

Jonathan Siegrist con una dura prima salita: Anemology (9b)

Jonathan Siegrist apre la via 9b: il forte americano effettua la prima salita di Anemology nelle colline dello Utah.

Petra Klingler e Julien Clémence sono Campioni svizzeri di Boulder 2024

Petra Klingler vince il suo undicesimo titolo di campionessa svizzera di boulder. Julien Clémence ottiene la sua terza vittoria.

Rara salita del Trad-Testpiece Into the Sun di Zangerl (8c+)

Prima Trad e poi Into the Sun (8c+): Andreas Hofherr ripete la via di Zangerl nella Murgtal.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno artificiale

Doppia salita di 8000 metri con stile: il polacco Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno in bottiglia in meno di 48 ore.

Jonathan Siegrist con una dura prima salita: Anemology (9b)

Jonathan Siegrist apre la via 9b: il forte americano effettua la prima salita di Anemology nelle colline dello Utah.

Petra Klingler e Julien Clémence sono Campioni svizzeri di Boulder 2024

Petra Klingler vince il suo undicesimo titolo di campionessa svizzera di boulder. Julien Clémence ottiene la sua terza vittoria.
×Display 350x90_Knatsch in Magic Wood