Via ferrata: nozioni di base e consigli

Le vie ferrate sono una fantastica esperienza di montagna, e per di più facilmente accessibile. Ma lo stesso vale qui: devi prepararti bene per un tour e avere le conoscenze e le attrezzature necessarie. Ti mostreremo cosa cercare.

Un contributo di Fabian Reichle - Bächli Bergsport

Mentre arrampicare su corda attraverso alte pareti rocciose richiede molte conoscenze tecniche e materiali, con le vie ferrate queste sono più gestibili. Ma le apparenze possono ingannare, perché ci sono anche pericoli in agguato sul cavo d'acciaio. Che si tratti di influenze esterne, sopravvalutazione di se stessi o mancanza di conoscenza materiale. Il successo di un tour dipende anche molto dalla pianificazione.

Sta e cade con la pianificazione del percorso

Come per tutti gli sport alpini, un'attenta pianificazione è la cosa più importante: una via ferrata può essere scalata in sicurezza - e in definitiva anche con piacere - se si sa già in anticipo cosa aspettarsi.

Scegli la giusta difficoltà della ferrata

La prima indicazione di fattibilità è la scala di difficoltà. In Svizzera, la cosiddetta scala Hüsler, utilizzata anche dal CAS, è comune. Questo è diviso in sei livelli:

  • K1, facile: Salite solitamente ben tracciate, sicure in relazione al terreno confortevole. Esempi: Schreckhornhütte, Felsenweg Sustlihütte.
  • K2, medio: tratti già su terreno roccioso ripido, ma accuratamente assicurati. Esempi: Rigidalstock, Eiger-Rotstock
  • K3, abbastanza difficile: tratti più lunghi su terreno roccioso ripido e anche esposto. Ancora accuratamente protetto. Esempi: Via Ferrata Tälli, Via Ferrata Monte Generoso
  • K4, difficile: terreno roccioso ripido con punti verticali. Spesso notevolmente esposto. Le maniglie e i gradini sono spesso piccoli. Esempi: Fürenwand, Jägihorn
  • K5, molto difficile: terreno roccioso più difficile. Esempio: variante finale Jägihorn
  • K6, estremamente difficile: solo per professionisti. Molto faticoso ed esposto. Sono necessari nervi solidi e condizioni fisiche ottimali. Esempio: Daubenhorn

In Austria, viene utilizzata prevalentemente la scala Schall, con l'aiuto della quale le vie ferrate sono classificate da A a F. Come per l'arrampicata regolare, si consiglia di avvicinarsi alla scala. Solo coloro che hanno acquisito una certa padronanza dovrebbero avventurarsi al successivo livello superiore.

Come per l'arrampicata regolare, si consiglia di avvicinarsi alla scala.

La scala di difficoltà fornisce una stima approssimativa di cosa aspettarsi. Tuttavia, prestare attenzione ai dettagli durante la pianificazione: ci sono aree particolarmente esposte? Il punto cruciale arriva all'inizio o verso la fine? La ferrata è più tecnica o fisica? Ci sono aree di sosta? Ci sono opzioni di uscita sul percorso?

Altrettanto importante e purtroppo spesso passa in secondo piano: com'è l'entrata e l'uscita? C'è forse anche una funivia che ti riporterà giù?

Meteo: rispetto per i temporali

Anche un controllo del tempo ben fondato fa parte dello standard degli sport di montagna, ma un'attenzione particolare dovrebbe essere riservata alle vie ferrate. Ricorda, stai salendo un cavo d'acciaio che diventa rapidamente un parafulmine durante un temporale e quindi un vero pericolo per la vita. Ma anche la pioggia, l'umidità e il freddo possono rendere una ferrata apparentemente semplice molto più difficile se il materiale ferroso diventa scivoloso.

Vale la pena di equipaggiare le vie ferrate

Su una via ferrata sei almeno con la seguente attrezzatura: Klettersteigset, Imbracatura da arrampicata, Casco , buoni scarponi da montagna. Per una maggiore presa sul metallo e per proteggere le mani, è meglio indossare guanti di pelle aderenti. Aiuta anche una fettuccia in tessuto con moschettone HMS per una maggiore sicurezza nelle posizioni di blocco.




Equipaggiamento standard e opzionale su via ferrata: imbrago arrampicata, casco, set da ferrata, scarponi da alpinismo, guanti, imbracatura, moschettone HMS.

Dovresti prestare particolare attenzione al tuo set da ferrata. Da un lato, è il dispositivo che ti collega alla fune di sicurezza e rappresenta quindi la tua assicurazione sulla vita. Deve stare bene, la gestione non può essere troppo complicata. Lasciati essere dalla nostra Consigli di professionisti e si arrampica esclusivamente con set da ferrata standardizzati e certificati. Quindi controlla se il tuo attuale set è conforme alle normative più recenti.

I moderni set da ferrata sono prodotti secondo EN 958: 2017. Puoi leggere cosa si nasconde dietro il nome criptico su uno Panoramica del Club alpino tedesco.

Il resto del materiale soddisfa gli standard per le attività in montagna: cassetta di pronto soccorso, protezione dalle intemperie, telefono cellulare. Al SAC ne troverai uno pratico Elenco delle attrezzature.

Prima di iniziare

Nessuna partenza sulla ferrata senza un controllo del partner. Controllato con gli occhi e le mani. Tutto il materiale è in perfette condizioni? Il set da ferrata è stato correttamente integrato e l'imbracatura è ben chiusa? Il casco va bene?

Prima di iniziare: non salire mai una ferrata chiusa. Una volta che sei sul muro, di solito non si torna indietro. Ci sono buone ragioni per cui un sentiero non è accessibile.

Nella via ferrata

La regola più importante in parete: almeno un braccio del set da ferrata resta sempre sulla corda. I due moschettoni devono essere fissati al cavo d'acciaio in direzioni opposte, questo aumenta la sicurezza.

Ricorda che in caso di caduta la persona davanti a te cadrà per tutta la lunghezza del cavo d'acciaio fino all'ultimo dispositivo di sicurezza; il dispositivo anticaduta del set da ferrata aumenta nuovamente la distanza. Se sei troppo vicino, probabilmente ti lascerai trasportare. Il principio è quindi: c'è solo una persona tra due fusibili. In caso di dubbio, aumentare la distanza.

Tuttavia, se stai viaggiando un po 'più velocemente di quello che ti guida e vuoi sorpassare, registra la tua intenzione e parla con te in modo da poter passare un luogo adatto e sicuro.

Un fatto spesso trascurato: c'è il rischio di caduta massi in via ferrata. Quindi fai attenzione a dove vai per ridurre questo rischio. Ovviamente, il casco rimane sempre indossato, anche nelle aree di sosta o nelle presunte strisce di prato nel muro.

Vie ferrate con bambini

Salire una via ferrata con bambini significa molta responsabilità. Ricorda che a volte i bambini possono essere disattenti e stancarsi più rapidamente degli adulti. Anche i set da via ferrata sono standardizzati in modo da essere progettati per un peso minimo di 40 chilogrammi - i bambini spesso scendono al di sotto di questo peso (il limite superiore è di 120 chilogrammi, a proposito).

Se vuoi comunque utilizzare una via ferrata con un bambino, dovresti indossare un'imbracatura completa e devi assicurarla con una corda dinamica. Questa tecnica è simile a quella dell'arrampicata su più tiri e dell'alpinismo: chi protegge i bambini deve essere assolutamente sicuro della propria sella. Ricorda: l'ascesa è associata a un ulteriore dispendio di tempo. Per i motivi citati, sconsigliamo vie ferrate per bambini o solo per arrampicatori di vie ferrate esperti che hanno imparato la manovrabilità della corda.

Una panoramica dettagliata del fissaggio aggiuntivo delle corde sulla via ferrata è disponibile all'indirizzo Petzl.

Dopo il giro della ferrata

Hai notato danni materiali durante la risalita? C'erano pietre sciolte? Segnalalo a chi effettua la manutenzione della ferrata; sei decisamente felice. E già che ci sei: ora al più tardi sarebbe opportuno gettare uno o due franchi nel fondo di manutenzione in modo che la tua via ferrata preferita sia in buona forma e piacevole per gli anni a venire.

Ulteriori link con informazioni sulle vie ferrate

A proposito di sport di montagna Bächli

Bächli sport di montagna è il principale negozio specializzato in Svizzera per arrampicata, alpinismo, spedizioni, escursioni, sci alpinismo e ciaspolate. Nelle attuali sedi 13 in Svizzera, Bächli Bergsport offre ai suoi clienti una consulenza competente e un servizio di alta qualità. Pubblicato su LACRUX Bächli sport di montagna a intervalli regolari contributi entusiasmanti ai temi arrampicata, bouldering e alpinismo.


Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Al lancio di LACRUX, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà tale perché vogliamo fornire a quante più persone affini le notizie sulla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

Questo potrebbe interessarti

+++
Crediti: immagine e testo Bächli Bergsport

Attuale

Fai 3 su 1: arrampicata, sci alpinismo e ciclismo con un casco

Certificazione multipla, funzione protettiva, standard importanti: cinque fatti importanti quando si acquista un casco per gli sport di montagna.

Jorge Díaz-Rullo ripete Il leone dormiente

Leone dormiente per la terza volta: il forte spagnolo Jorge Díaz-Rullo ripete la nuova kingline di Chris Sharma a Siurana.

La cavalcata di Adam Ondra sull'onda del successo

Viaggio di arrampicata riuscito: dopo aver scalato Bon Voyage, Adam Ondra segna altre vie difficili sulla via di casa.

Guarda l'episodio Sleeping Lion di Reel Rock con Chris Sharma gratuitamente

Accompagna Chris Sharma nel suo mega progetto Sleeping Lion dagli innumerevoli tentativi di pianificazione fino alla realizzazione finale.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Fai 3 su 1: arrampicata, sci alpinismo e ciclismo con un casco

Certificazione multipla, funzione protettiva, standard importanti: cinque fatti importanti quando si acquista un casco per gli sport di montagna.

Jorge Díaz-Rullo ripete Il leone dormiente

Leone dormiente per la terza volta: il forte spagnolo Jorge Díaz-Rullo ripete la nuova kingline di Chris Sharma a Siurana.

La cavalcata di Adam Ondra sull'onda del successo

Viaggio di arrampicata riuscito: dopo aver scalato Bon Voyage, Adam Ondra segna altre vie difficili sulla via di casa.