eGrader risolverà i problemi della scala di valutazione del Regno Unito?

La scala di rating britannica, la sua complessità e, soprattutto, il suo ulteriore sviluppo sono da anni oggetto di vivaci dibattiti. Tom Randall, Neil Gresham, Steve McClure e James Pearson hanno recentemente sviluppato uno strumento chiamato eGrader per semplificare il grado delle vie. Risolve il problema complesso.

La prima salita di Bon Voyage da parte di James Pearson è un esempio recente di un vecchio problema: la classificazione di vie di arrampicata difficili utilizzando la scala di classificazione britannica. Tom Randall e anche altri scalatori scoprono che si è verificata stagnazione o compressione nell'area di fascia alta.

«Le vie più difficili degli anni '90 erano E9. Trent'anni dopo, le stesse valutazioni sono quasi sempre lo standard per le vie più dure di oggi."

Tom Randall

Gradi britannici a portata di mano: eGrader

Poiché il fondatore di Lattice Training considera problematico uno spettro di valutazione sbilanciato senza una progressione lineare e logica, si è impegnato in un intenso scambio con Neil Gresham, Steve McClure , James Pearson emesso.

Rectangle_Knatsch in Magic Wood

Il risultato di mesi di discussioni: eGrader, un sito web progettato per facilitare la classificazione delle vie di arrampicata utilizzando la scala britannica. Alimentato con pochi parametri, lo strumento programmato da Reyt emette un numero E in pochi secondi.

Con eGrader per una maggiore obiettività?

I creatori vogliono che eGrader sia inteso come uno strumento di supporto che supporti una valutazione più obiettiva. Con così tanti percorsi di fascia alta esistenti, lo strumento suggerisce un aggiornamento. "In molti casi questo non è irragionevole", crede Randall.

Il potenziale di pericolosità di una via e la possibilità di metterla in sicurezza con tamponi è comunque soggettiva. Di conseguenza, ogni scenario - e ogni grado - può essere influenzato.

"eGrader aiuta sicuramente il resto del mondo a comprendere la magia dietro E-Grade."

Jacopo Larcher

discussione aperta

Le reazioni a eGrader sono sostanzialmente positive. Lo specialista trad Jacopo Larcher, ad esempio, loda: "Aiuta sicuramente il resto del mondo a capire la magia dietro i gradi E". Franco Cookson accoglie con favore l'idea, ma ritiene che le variabili disponibili siano troppo ampie. Fondamentalmente, i pad rendono ogni percorso più sicuro. La sua conclusione: "Non funziona affatto".

Resta da vedere in che modo eGrader influisce sulla scala di valutazione del Regno Unito. Ciò che sta già diventando evidente è che lo strumento contribuirà a una vivace discussione sullo sviluppo dei gradi e sulla valutazione delle vie.

I due più grandi errori della scala di valutazione britannica

  • Il pericolo aumenta con i gradi E
    Il grado E è una combinazione di difficoltà e pericolo, e proprio come la difficoltà può aumentare o diminuire, qualsiasi grado E, sia esso E1 o E11, può includere tutti i livelli di pericolo, dalla via sportiva quasi sicura alla morte sicura. Ci sono percorsi E1 dove una caduta sarebbe probabilmente fatale e percorsi E11 dove si può cadere senza conseguenze.
  • La progressione di grado aumenta con difficoltà
    La distanza tra i gradi E è lineare (la differenza tra E1 ed E2 è la stessa che tra E11 ed E12). In pratica potrebbe non sembrare così, perché più ti avvicini al tuo limite personale, più diventa sempre più difficile migliorare.

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Al lancio di LACRUX, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà tale perché vogliamo fornire a quante più persone affini le notizie sulla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

Non perderti nulla: ricevi la nostra newsletter

* obbligatorio
Interessen

+++

Crediti: immagine di copertina REIT

Attuale

Alex Honnold polverizza il record di velocità in solitaria del Salathé Wall

Alex “No-Big-Deal” Honnold ha stabilito un nuovo record di velocità in solitaria su corda su El Capitan: la Salathé Wall in 11 ore e 18 minuti.

Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno artificiale

Doppia salita di 8000 metri con stile: il polacco Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno in bottiglia in meno di 48 ore.

Jonathan Siegrist con una dura prima salita: Anemology (9b)

Jonathan Siegrist apre la via 9b: il forte americano effettua la prima salita di Anemology nelle colline dello Utah.

Petra Klingler e Julien Clémence sono Campioni svizzeri di Boulder 2024

Petra Klingler vince il suo undicesimo titolo di campionessa svizzera di boulder. Julien Clémence ottiene la sua terza vittoria.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Alex Honnold polverizza il record di velocità in solitaria del Salathé Wall

Alex “No-Big-Deal” Honnold ha stabilito un nuovo record di velocità in solitaria su corda su El Capitan: la Salathé Wall in 11 ore e 18 minuti.

Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno artificiale

Doppia salita di 8000 metri con stile: il polacco Piotr Krzyzowski scala il Lhotse e l'Everest senza ossigeno in bottiglia in meno di 48 ore.

Jonathan Siegrist con una dura prima salita: Anemology (9b)

Jonathan Siegrist apre la via 9b: il forte americano effettua la prima salita di Anemology nelle colline dello Utah.
×Display 350x90_Knatsch in Magic Wood