Marco Müller sale L'isola che non c'è | Breve intervista

Lo scalatore svizzero Marco Müller sale con successo la via 9a L'isola che non c'è vicino ad Amden. La via molto strapiombante in una grotta vicino ad Amden è stata salita per la prima volta nel 2009 dal pioniere del boulder Fred Nicole. David Firnenburg si è assicurato la seconda salita nel 2018. Müller rivela qui cosa ha attratto Marco Müller verso la via e quale è stata la chiave del successo.

Come ti è venuta l'idea di provare il percorso?

Rainer Eder mi ha mostrato la grotta due anni fa e ho trovato la via impressionante fin dall'inizio. Volevo davvero attraversarlo.

Cosa ti ha particolarmente attratto del percorso? Che significato ha per te il percorso?

Il percorso ha caratteristiche fantastiche. Devi essere in grado di muoverti bene e non tirare solo l'inguine per risparmiare forza. Mi piace lo stile e sta bene anche a me. Anche l'atmosfera è fantastica, soprattutto quando fuori piove e piove, nella grotta si rimane sempre asciutti e ci si sente a proprio agio. Dato che la via non è stata salita spesso ed è stata considerata mistica per molto tempo, penso che sia ancora più bello essere riuscito a salirla.

Marco Müller durante il sopralluogo de L'isola che non c'è. (Immagine Instagram/ Rainer Eder)
Marco Müller durante il sopralluogo de L'isola che non c'è. (Immagine Instagram/ Rainer Eder)

Qual è stata la chiave del successo?

La chiave del mio successo è stata avere una buona beta e poi essere in grado di implementarla in modo corretto ed efficiente. Alla fine sono riuscito a percorrere le prime due parti della via correndo così da avere ancora abbastanza forza per il punto cruciale della via. Seguirà un video integrale dell'ispezione.

Hai ancora progetti in Svizzera?

Ce l'ho ancora lo scorso autunno Infinito finito im Lehn L'ho guardato, ma sfortunatamente non sono riuscito a provare oltre. Vorrei continuare a progettarlo. Altrimenti non ho nessun progetto.

Cos’altro accadrà nel 2024?

Mi sono preso qualche settimana di vacanza in estate, ma non avevo ancora programmato un viaggio di arrampicata specifico. Altrimenti per ora rimarrò qui nella regione e cercherò di rimettermi in forma sulla corda dopo questa stagione di boulder.

David Firnenburg sulla seconda salita di L'isola che non c'è

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Quando abbiamo lanciato la rivista di arrampicata Lacrux, abbiamo deciso di non introdurre un paywall perché vogliamo fornire al maggior numero possibile di persone che la pensano allo stesso modo notizie dalla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++
Crediti: foto di copertina Moritz Waldleben

Attuale

Soccorso dal crepaccio a tutta velocità: come è andata di nuovo?

Come posso governare in una caduta di crepaccio? Oggi facciamo un ripasso su questo aspetto importante e spesso poco praticato della guida ad alta velocità.

Serie di qualificazioni olimpiche Budapest | Informazioni e live streaming

Dal 20 al 23 giugno a Budapest è tutta una questione di salsiccia. Il secondo evento delle Olympic Qualifier Series riguarda gli ultimi biglietti per Parigi.

Jernej Kruder ripete la classica trad Greenspit (8b/+)

L'iconica fessura di Didier Berthod ripetuta: Jernej Kruder assicura la salita di Greenspit nella Valle dell'Orco.

Professionista indignato: Stefan Glowacz critica gli alpinisti che si arrampicano per la prima volta dall'alto

Aprire vie alpine dall'alto: non è possibile, dice Stefan Glowacz, ma possibile in casi eccezionali, dicono Dörte Pietron e Daniel Gebel.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Soccorso dal crepaccio a tutta velocità: come è andata di nuovo?

Come posso governare in una caduta di crepaccio? Oggi facciamo un ripasso su questo aspetto importante e spesso poco praticato della guida ad alta velocità.

Serie di qualificazioni olimpiche Budapest | Informazioni e live streaming

Dal 20 al 23 giugno a Budapest è tutta una questione di salsiccia. Il secondo evento delle Olympic Qualifier Series riguarda gli ultimi biglietti per Parigi.

Jernej Kruder ripete la classica trad Greenspit (8b/+)

L'iconica fessura di Didier Berthod ripetuta: Jernej Kruder assicura la salita di Greenspit nella Valle dell'Orco.