Polemica su Action Directe: questo è ciò che dicono oggi Said Belhaj e Hannes Huch | beta in onda

Nel 2019 Hannes Huch ha accusato il climber professionista svedese Said Belhaj di non aver scalato Action Directe. La polemica ha occupato la scena dell'arrampicata. Qual è lo stato della Causa Belhaj oggi? Abbiamo parlato con i due avversari Said Belhaj e Hannes Huch.

Il programma BETA è presentato da Bächli Bergsport, Petzl ed Etrefort

Nella ventiquattresima edizione del BETA abbiamo accordi esclusivi con lo scalatore professionista svedese Ha detto Belhaj parlato, il 2019 di Hannes Huch fu accusato Azione Directe non aver scalato. La polemica ha occupato la scena dell'arrampicata, ma la chiarezza non è entrata in questione.

Visualizza annunci Rectangle_Trailrunning

Ora, tre anni dopo, abbiamo incontrato Said Belhaj per un'intervista esclusiva e gli abbiamo parlato degli eventi del 2019, degli attacchi di razzismo contro di lui e della sua relazione con Hannes Huch. Tra le altre cose, volevamo sapere da Hannes Huch se avrebbe proseguito di nuovo e come si sentiva in merito alla questione in retrospettiva.

Polemica su Action Directe: questo è ciò che dicono oggi Said Belhaj e Hannes Huch

Una corda per tutti i casi

Se anche tu stai affrontando circostanze difficili nel tuo progetto di arrampicata, puoi almeno fare affidamento sulla tua corda da arrampicata con Heron Eco Dry 9.8 di Edelrid. Questo ha una finitura Eco Dry certificata UIAA e priva di PFC che rende la corda permanentemente idrorepellente. L'impregnazione rende inoltre la corda più resistente allo sporco e all'umidità. Ciò garantisce una maneggevolezza equilibrata anche con un uso intensivo su ghiaccio e ghiacciai. Questo rende questa corda singola ideale come tuttofare per l'uso quotidiano su roccia e in palestra di arrampicata.

Airone EcoDry 9.8

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Al lancio di LACRUX, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà tale perché vogliamo fornire a quante più persone affini le notizie sulla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

Non perderti nulla: ricevi la nostra newsletter

* obbligatorio
Interessen

Attuale

00:20:25

La Rhapsody (E11) è la via più pericolosa al mondo?

Magnus Midtbo torna con Dave MacLeod su una delle sue prime salite più impressionanti: Rhapsody (E11, 7a).

Yannick Flohé sale la sua via più difficile fino ad oggi con Lazarus (9a+).

9a+ in transito: Yannick Flohé riesce a salire Lazarus allo Schiefen Tod nel Giura francone in soli 4 tentativi.

Esercizio efficiente sulla strada per la verticale

Ecco come funziona la verticale: con la verticale a L puoi aumentare la forza e praticare la verticale in modo controllato.
00:28:18

Inaugurato il nuovo settore boulder a Chironico: Full Ring

L'area boulder di Chironico in Ticino conta già diverse migliaia di linee boulder, rendendola una delle destinazioni più apprezzate nel panorama dell'arrampicata. Ora Nils Favre della Svizzera romanda ha aperto un nuovo settore vicino a Schattental. Questo video presenta la maggior parte dei massi.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

00:20:25

La Rhapsody (E11) è la via più pericolosa al mondo?

Magnus Midtbo torna con Dave MacLeod su una delle sue prime salite più impressionanti: Rhapsody (E11, 7a).

Yannick Flohé sale la sua via più difficile fino ad oggi con Lazarus (9a+).

9a+ in transito: Yannick Flohé riesce a salire Lazarus allo Schiefen Tod nel Giura francone in soli 4 tentativi.

Esercizio efficiente sulla strada per la verticale

Ecco come funziona la verticale: con la verticale a L puoi aumentare la forza e praticare la verticale in modo controllato.