5 tecniche di dry tooling per utenti avanzati

Nell'articolo Ecco come iniziare con il dry tooling Sono state presentate le basi del dry tooling. Questo articolo tratta ora le tecniche avanzate di dry tooling. Utilizzandoli è possibile scalare vie più difficili e ottenere ancora di più da questo affascinante tipo di arrampicata.

Un contributo di Peter von Känel

Lo imparerai in questo articolo

Un repertorio ben fondato di tecniche di dry tooling può essere molto utile anche nell'arrampicata mista. Immagine: Peter von Känel
Un repertorio ben fondato di tecniche di dry tooling può essere molto utile anche nell'arrampicata mista. Immagine: Peter von Känel

Figura di quattro

Su terreni strapiombanti la Figura del Quattro offre due vantaggi decisivi: non si carica il gancio verso l'esterno lontano dalla roccia, ma verso il basso lungo la linea di caduta. Ciò si traduce in un'adesione più affidabile tra il tallone e la roccia.

Inoltre, la Figura del Quattro ti offre un'enorme portata con uno sforzo relativamente moderato, soprattutto se la esegui in modo tecnicamente pulito. La portata è massima se posizioni la Figura del Quattro non nell'incavo del braccio, ma sulla base del pollice e ti spingi verso l'alto con la parte inferiore della gamba.

La Figura del Quattro è particolarmente adatta per superare passaggi ripidi e senza gradini come tetti e bordi dei tetti.

  • Fig4 a corto raggio
  • Fig4 a lungo raggio

Figura di nove

Nella Figura del Nove, incroci la gamba sul braccio sullo stesso lato del corpo, cioè gamba destra - braccio destro o gamba sinistra - braccio sinistro. Se afferri lo strumento per il ghiaccio e incroci la gamba sul braccio opposto, torni alla Figura del Quattro. Questa sequenza di movimento può essere ripetuta, ad esempio per salire su un passaggio sul tetto senza fare un passo.

  • Posizione iniziale, in questo esempio dalla Figura 4.
  • Gamba destra sopra la mano destra in Fig9.
  • Pressa ampia dalla Figura 9.

Lyofood: pratici menù gourmet da portare sempre con sé

Che si tratti di figura da 4 o da 9: chi è in giro e si muove prima o poi avrà fame.

Se vuoi ottimizzare il peso del cibo senza dover scendere a compromessi sulla qualità, dovresti unirti lyofood in buone mani. I pasti liofilizzati sono completamente privi di additivi e conservanti.

La liofilizzazione consente di conservare il gusto e la consistenza naturali del cibo. A differenza dei metodi tradizionali di conservazione degli alimenti, la liofilizzazione non influisce sul gusto o sulla qualità del cibo.


subdoli

A volte è un po' faticoso e scomodo girare lo strumento per il ghiaccio in mano e posizionarlo in un'impugnatura subdola, ma una volta posizionata, le impugnature subdole consentono colpi eleganti e ampi. Finché il gancio regge, offrono un elevato livello di affidabilità una volta a pieno carico.

Tenere gli strumenti per il ghiaccio senza stringerli

Soprattutto con ganci non sicuri, è un riflesso naturale e controproducente afferrare con molta forza le maniglie degli attrezzi da ghiaccio. Tuttavia, puoi arrampicare molto più facilmente e con più controllo se tieni gli strumenti da ghiaccio in modo allentato e posiziona le dita correttamente: posiziona il mignolo sul supporto orizzontale. Lascia che le dita rimanenti scivolino verso il mignolo afferrandole leggermente. L'attrito creato in questo modo consente di appenderlo alla maniglia per risparmiare energia.

  • Teso
  • armadietto

Quando ti arrampichi al tuo limite, tenere gli attrezzi da ghiaccio in modo allentato fa la differenza tra successo e fallimento. Puoi utilizzare la presa morbida sotto stress solo se l'hai automatizzata attraverso la pratica frequente.

Raggiungi dal lungo al corto con la stessa mano

Nella maggior parte dei casi la presa è accompagnata da un cambio di mano. Tuttavia, di tanto in tanto capita di voler passare da lungo a corto su uno strumento da ghiaccio con la stessa mano. La figura seguente mostra come è possibile eseguire questa operazione.

Con l'altra mano, afferra la maniglia superiore il più in basso possibile posizionando solo il medio e l'indice. Ora hai abbastanza spazio per passare dall'impugnatura inferiore a quella superiore rilasciando l'altra mano.

All'autore

Peter von Känel, classe 1973, è guida alpina, ingegnere aeronautico e appassionato alpinista. Per molti anni Peter è stato intensamente coinvolto non solo con l'arrampicata su ghiaccio e misto, ma anche con il fattore umano.

Oltre ad alcune sensazionali prime salite su ghiaccio e misto come la via BASE nella valle di Lauterbrunnen, Peter ha ripetuto molte vie estremamente impegnative, a volte come guida alpina.

Con questi tour, così come in molte discussioni con colleghi esperti di arrampicata, Peter ha acquisito negli anni una vasta conoscenza dell'arrampicata su ghiaccio e misto. Trasmette queste conoscenze nei corsi, nel coaching e con il suo nuovo libro di testo.

Peter von Känel: guida alpina, ingegnere aeronautico e appassionato alpinista.
Peter von Känel: guida alpina, ingegnere aeronautico e appassionato alpinista.

Steep Frozen: un libro di testo pratico

Questa serie di gelati graffia solo la superficie di questo affascinante argomento. Per tutti coloro che vogliono saperne di più, l'inizio di novembre 2022 è il libro Ripido congelato apparso.

Questo pratico libro di testo di Peter von Känel riassume in una forma compatta una vasta gamma di utili conoscenze sull'arrampicata su ghiaccio, l'arrampicata mista e il dry tooling.

Le sezioni sugli aspetti mentali e sull'attrezzatura completano questo lavoro chiaramente strutturato. Grazie al suo formato compatto, il libro può essere utilizzato anche come utile libro di riferimento per gli spostamenti.

Il libro è dentro Casa editrice Filidor pubblicato e costa CHF 32.00. Puoi trovare ulteriori informazioni, inclusi estratti e feedback dei lettori, da Peter von Känel Sito web.

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Quando abbiamo lanciato la rivista di arrampicata Lacrux, abbiamo deciso di non introdurre un paywall perché vogliamo fornire al maggior numero possibile di persone che la pensano allo stesso modo notizie dalla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: immagine di copertina Peter von Kaenel

Attuale

Professionisti dell’arrampicata come ambasciatori del clima – è possibile?

Katherine Choong e Nicolas Hojac sono professionisti dell'arrampicata e ambasciatori del clima presso Protect our Winters. Come affronti questo doppio ruolo?

Allenamento nonostante una lesione al legamento anulare

Lesione del legamento anulare: in questo video, Dave MacLeod spiega come può essere una sessione di allenamento adattata sulla parete da boulder.

Ondra durante il tentativo di 9a a-vista: stop finale per rottura della presa

Questo video mostra Adam Ondra mentre tenta un solido tentativo di 9a a-vista. Ma quando la maniglia si rompe, tutto finisce bruscamente.

Le Kingline spagnole si ripetono

Jorg Verhoeven, Gabriele Moroni e Leo Ketil Bøe ripetono le classiche del 9° grado francese a Siurana, Oliana e Margalef.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Professionisti dell’arrampicata come ambasciatori del clima – è possibile?

Katherine Choong e Nicolas Hojac sono professionisti dell'arrampicata e ambasciatori del clima presso Protect our Winters. Come affronti questo doppio ruolo?

Allenamento nonostante una lesione al legamento anulare

Lesione del legamento anulare: in questo video, Dave MacLeod spiega come può essere una sessione di allenamento adattata sulla parete da boulder.

Ondra durante il tentativo di 9a a-vista: stop finale per rottura della presa

Questo video mostra Adam Ondra mentre tenta un solido tentativo di 9a a-vista. Ma quando la maniglia si rompe, tutto finisce bruscamente.