Sali come Graham: Nils Favre sale The Story of two Worlds (8C)

Nils Favre sale il suo "side project" The Story of two Worlds (8C) a Cresciano. Ripete il classico ticinese senza ginocchiera e quindi nello stesso modo in cui Dave Graham lo aprì 18 anni fa.

L'ascesa di La storia di due mondi (8C) viene per Nils Favre quasi sorprendente. Dopo un'intensa sessione a Ephyra (8C+) il giorno prima, lo svizzero francese ha deciso di andare la sera al blocco Dreamtime. «Avevo bisogno di qualche tentativo per la prima sezione. Quando poi ho provato a collegare l'inizio e la fine, sono riuscito a scalare il masso", dice Nils Favre.

Video integrale: Nils Favre sale The Story of two Worlds

Beta provata

Distribuito negli ultimi dieci anni, Nils Favre si è cimentato in The Story of Two Worlds solo durante due o tre sessioni più brevi. Due settimane fa, Jernej Kruder gli ha chiesto di provare con lui il problema di Graham. Ha messo insieme le mosse individuali abbastanza rapidamente.

Visualizza annunci Rectangle_dws

Un altro giorno è riuscito a scalare l'intera prima parte, ma è caduto nel pugnale. Nonostante avesse già ripetuto l'8B di Toni Lamprecht, non ricordava più la soluzione. "Per prima cosa ho dovuto guardare un mio video del 2013 per ricordare la mia beta."

"È stato emozionante vedere che, nonostante i miei progressi come scalatore negli ultimi dieci anni, la mia beta di allora funzionava ancora meglio per me."

Nils Favre

Con o senza: una questione di stile

Nils Favre ha ripetuto La storia di due mondi senza ginocchiera. Una decisione consapevole del 31enne: "Dave Graham ha salito il masso per la prima volta. Le ginocchiere fanno una grande differenza in termini di difficoltà".

“Ho provato la linea più per la storia che per la difficoltà, quindi aveva senso per me salirla senza ginocchiera.

Nils Favre

La storia dei due mondi può essere scalata in modo così diverso

Il modo in cui il pezzo di prova di Dave Graham viene calpestato e valutato - soprattutto per quanto riguarda l'uso delle ginocchiere - ha suscitato più volte polemiche in passato.

Anche Alex Megos, tra gli altri, ha espresso il suo disappunto dopo aver forzato una rapida ispezione della linea nel dicembre 2020. Ha chiesto di mettere al centro il "come" e non il mero fatto di aver salito un masso o una via.

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Al lancio di LACRUX, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà tale perché vogliamo fornire a quante più persone affini le notizie sulla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: immagine di copertina Nils Favre

Attuale

Consiglio sul film: Vie difficili, prese unte, partenze lunghe – Kruder & Piccolruaz durante il deep water soloing

In questo video, Lacrux TV accompagna i professionisti dell'arrampicata Jernej Kruder e Michael Piccolruaz durante il deep water soloing. Assolutamente da vedere!

Jakob Schubert valuta BIG 9c | precedentemente Progetto Big

Jakob Schubert comunica il nome della via di arrampicata che è diventata nota come Project Big: si chiama BIG e valuta la linea 9c.

Michael Piccolruaz ripete Sharma-Kingline Alasha | compresa la videointervista

Il climber professionista Michael Piccolruaz è il secondo alpinista a ripetere la Kingline Alasha di Sharma, la via DWS più difficile al mondo.

5 luoghi perfetti per l'arrampicata autunnale in Tirolo con il sesto e il settimo grado di difficoltà

Per il prossimo autunno arrampicatorio vi presentiamo 5 luoghi perfetti per l'arrampicata autunnale con vie di sesto e settimo grado francese.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Consiglio sul film: Vie difficili, prese unte, partenze lunghe – Kruder & Piccolruaz durante il deep water soloing

In questo video, Lacrux TV accompagna i professionisti dell'arrampicata Jernej Kruder e Michael Piccolruaz durante il deep water soloing. Assolutamente da vedere!

Jakob Schubert valuta BIG 9c | precedentemente Progetto Big

Jakob Schubert comunica il nome della via di arrampicata che è diventata nota come Project Big: si chiama BIG e valuta la linea 9c.

Michael Piccolruaz ripete Sharma-Kingline Alasha | compresa la videointervista

Il climber professionista Michael Piccolruaz è il secondo alpinista a ripetere la Kingline Alasha di Sharma, la via DWS più difficile al mondo.