Meiringen riceve un rifiuto dall'IFSC

Quello che era già un problema in vista dell'evento di quest'anno è ora definitivo: la Coppa del mondo di boulder IFSC a Meiringen nell'aprile 2022 è stata l'ultima in questa forma. Questi sono i motivi.

Spettacolo internazionale di arrampicata ai massimi livelli e un'atmosfera fantastica: chiunque volesse vivere da vicino i migliori atleti del mondo era nell'arena del boulder ad aprile Meiringen all'indirizzo giusto. Dal 2016 l'Haslital Mountain Festival organizza l'inizio della stagione di Coppa del Mondo di arrampicata sportiva e ogni anno diverse migliaia di entusiasti spettatori si recano in pellegrinaggio al Oberland bernese. Ma ora è finita.

L'arrampicata sportiva dovrebbe diventare uno sport urbano?

"Abbiamo messo tutta la nostra energia nell'evento, abbiamo avuto una sala esaurita, atleti felici e un'atmosfera fantastica", afferma il presidente dell'OC Niklaus Kohler. Con i suoi colleghi OC, Kohler voleva continuare a tenere la Coppa del mondo di arrampicata sportiva a Meiringen e trasformarla in un classico dell'evento. Tuttavia, ciò è subordinato alla condizione di una collaborazione pluriennale e contrattualmente garantita con il Federazione Internazionale di Arrampicata Sportiva (IFSC). Secondo Kohler, l'IFSC purtroppo non era pronto per questo.

nordvpn_display

Su richiesta di Lacrux, l'IFSC scrive: "La decisione è stata presa insieme al Club Alpino Svizzero CAS, con il quale abbiamo una lunga e buona collaborazione. È stata la SAC con cui abbiamo firmato i contratti».

L'IFSC vede l'arrampicata sportiva principalmente come uno sport urbano e desidera che i futuri eventi della Coppa del Mondo si svolgano nelle grandi città, se possibile.

L'IFSC vede l'arrampicata sportiva principalmente come uno sport urbano e desidera che in futuro gli eventi della Coppa del Mondo si svolgano nelle grandi città, scrive l'organizzatore dell'Haslital Mountain Festival nel suo comunicato stampa. L'affermazione che l'IFSC vede l'arrampicata sportiva come uno sport urbano non lascia l'IFSC nella sua risposta alla nostra rivista. «All'Assemblea Generale di novembre 2020 è stato approvato all'unanimità il Piano Strategico 2020-2028. Il documento, che è disponibile pubblicamente, non menziona mai 'urbano'".

Ma è un po' in direzione della città. Per quanto riguarda l'intenzione di spostare gli eventi in città più grandi in futuro, l'IFSC fa riferimento all'obiettivo principale n.1 del piano strategico menzionato: “Le competizioni di arrampicata sportiva sono il nostro core business. L'IFSC si è posta l'obiettivo di elevare gli standard per lo svolgimento di Coppe del Mondo, Campionati del Mondo e tutti i futuri eventi IFSC in termini di livello di competizione, strutture e funzionamento dell'evento a beneficio di tutte le parti coinvolte.»

L'IFSC si è posta l'obiettivo di elevare gli standard dei suoi eventi a beneficio di tutte le persone coinvolte.»

Qual è la vostra opinione, cari lettori? Abbiamo attivato la funzione di commento per questo articolo. ⤵️

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Al lancio di LACRUX, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà tale perché vogliamo fornire a quante più persone affini le notizie sulla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: immagine di copertina Haslital Mountain Festival

Attuale

Storico: Prima libera di Riders on the Storm (1200m, 7c+)

Siebe Vanhee, Sean Villanueve, Nico Favresse e Drew Smith effettuano la prima salita in libera di Riders on the Storm.

Grande linea invernale ripetuta sulla parete nord del Triglav | Il canale dei sogni

Nel mese di gennaio diverse cordate hanno potuto scalare una delle grandi vie invernali slovene, il Dream Couloir sulla parete nord del Triglav.

Il Wild Collective Mountain Sports Festival entra nel secondo turno

L'1 e il 2 marzo il Wild Collective Mountain Sports Festival a Herisau, nell'Appenzello, giunge alla sua seconda edizione.

L'arrampicatrice professionista allena il padre 60enne al suo primo 7a+

Toccante storia di famiglia: la professionista dell'arrampicata Emily Harrington accompagna suo padre sulla sua prima via di 60a+ all'età di 7 anni.

Newsletter

Iscriviti subito alla nostra newsletter e rimani aggiornato.

Storico: Prima libera di Riders on the Storm (1200m, 7c+)

Siebe Vanhee, Sean Villanueve, Nico Favresse e Drew Smith effettuano la prima salita in libera di Riders on the Storm.

Grande linea invernale ripetuta sulla parete nord del Triglav | Il canale dei sogni

Nel mese di gennaio diverse cordate hanno potuto scalare una delle grandi vie invernali slovene, il Dream Couloir sulla parete nord del Triglav.

Il Wild Collective Mountain Sports Festival entra nel secondo turno

L'1 e il 2 marzo il Wild Collective Mountain Sports Festival a Herisau, nell'Appenzello, giunge alla sua seconda edizione.

commenti 3

  1. L'IFSC non ha mai avuto nulla a che fare con ciò che l'arrampicata è, si spera, ancora importante per la maggior parte delle persone oggi.. È un peccato, ma è anche dovuto alla commercializzazione..

  2. Nell'arrampicata, ora possiamo seguire dal vivo come uno sport si sta trasformando da sport marginale a sport di massa. Allo stesso tempo, la divisione sportiva agonistica si afferma e diventa sempre più specializzata e commercializzata. Con tutte le discussioni sui diritti di trasmissione e sui luoghi mostrati. Lo sport o lo sport agonistico, di cui dovrebbe effettivamente trattarsi, è oggetto di commercio.
    Chi si lamenta di questo giudica male la realtà. Se vuoi l'arrampicata come sport olimpico, devi accettarlo.
    Se fosse possibile organizzare gare di sci interamente al chiuso, questo sport andrebbe esattamente allo stesso modo.

Commenta l'articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui