Lo scalatore, teologo e regista Christoph Klein è morto in un incidente alpinistico in Patagonia. Gli alti costi di salvataggio e altri obblighi derivanti da un progetto del 48enne mettono a dura prova la sua famiglia. Per scongiurare un'emergenza finanziaria, Panico Alpinverlag ha lanciato una campagna di raccolta fondi.

Molti appassionati di sport di montagna avranno già incontrato Christoph Klein. Che sia nella vita reale, sfogliando la guida di arrampicata "Im extremen Fels" o guardando i numerosi video divertenti con cui l'alpinista e teologo ha condiviso le sue avventure in verticale con la comunità dell'arrampicata.

sostegno alla famiglia

Nel dicembre 2022, il 48enne ha avuto un incidente mortale in Patagonia. Lascia una moglie e tre figli. Panico Verlag ha lanciato una raccolta fondi per sostenere la sua famiglia.

Se vuoi contribuire con qualcosa, puoi farlo tramite il Conto editoriale con Panico do (nota «per Christoph») o tramite the Raccolta fondi paypal. L'importo raccolto verrà devoluto integralmente alla famiglia. Il denaro è destinato a consentire il salvataggio costoso e dispendioso in termini di tempo.

Tragica scivolata in discesa

Christoph e il suo compagno di cordata Michael avevano programmato di salire la via Exocet sull'Aguja Standhardt lunedì 19 dicembre. Dopo la salita notturna, però, decisero di ridiscendere al Col Standhardt. Il tempo era buono, ma non avevano un buon istinto e non si sentivano completamente al sicuro, faceva freddo e c'era vento.

Durante la discesa, Christoph ha aperto la strada, è inciampato o è scivolato su quello che Michael ha descritto come un campo di ghiaccio relativamente piatto e facile ma esposto, non è stato in grado di alzarsi o piantare la sua piccozza nel ghiaccio poiché il ghiaccio era duro come il cemento ed è scivolato verso il bordo del ghiaccio.

Poi è caduto per 500 metri. Michael ha immediatamente effettuato chiamate di emergenza tramite telefono satellitare alle 3.56:XNUMX e si è precipitato ad aiutare Christoph, ha incontrato una cordata di tre uomini polacchi lungo la strada, insieme hanno trovato Christoph sulla roccia sottostante... Era già morto.

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Al lancio di LACRUX, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà tale perché vogliamo fornire a quante più persone affini le notizie sulla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: immagine di copertina Cristoforo Klein

Nota: abbiamo deciso di nascondere la colonna dei commenti a causa di troppi commenti inappropriati.

azionetalkTV
EnglishSpanishFrenchItalianGerman