In ottobre gli alpinisti professionisti svizzeri Stephan Siegrist e Jonas Schild, insieme ad Andy Schnarf, hanno effettuato la prima salita del "Kirti Nose" (4950 m slm) nello stato indiano dell'Uttarakhand. I tre alpinisti hanno battezzato la via di 350 metri con un livello di difficoltà di 7b Tra due parti.

Una testimonianza di Stephan Siegrist

Ai primi di settembre abbiamo viaggiato nella regione Garwa in India. Finalmente è arrivato, ma è diventato subito chiaro che l'alpinismo e l'arrampicata sarebbero probabilmente andati in modo leggermente diverso dal previsto. Il monsone è durato un periodo insolitamente lungo quest'anno e ci ha sorpreso con grandi quantità di neve fresca.

"Dato l'imminente pericolo di valanghe, dopo quattro settimane di attesa abbiamo dovuto accettare che il nostro obiettivo principale probabilmente non sarebbe stato raggiunto".

Stephan Siegrist
Spedizione India
Il primo trio di Between Two Parties (350m, 7b/A3): Andy Schnarf, Jonas Schild e Stephan Siegrist.

Uno sperone roccioso come il Nose su El Capitan

Ma una finestra meteorologica di quattro giorni si è aperta con eccezionalmente solo pochi centimetri di neve fresca. Un'occasione per un progetto alternativo che non volevamo perdere: mentre aspettavamo al campo base, una parete rocciosa continuava ad attirare la nostra attenzione.

"Alto 400 metri e con una sorprendente somiglianza con il Nose su El Captan, abbiamo ufficialmente dichiarato che lo sperone roccioso è il nostro progetto".

Stephan Siegrist

Relativamente facile da raggiungere, esposto a sud e di conseguenza asciuga rapidamente: la destinazione ideale per la breve finestra di bel tempo. Così abbiamo affrontato la vetta di 4950 metri ai margini del ghiacciaio Kirti, che noi «Naso di Kirti» battezzato.

Per i primi 150 metri ci siamo mossi in perfetta qualità di roccia - fantastica arrampicata in fessura durante i primi cinque tiri. Durante i successivi quattro tiri abbiamo incontrato delle squame sciolte nella roccia. Ciò ha reso questo passaggio molto più impegnativo.

tracce del passato

Fino a metà del 6° tiro abbiamo incontrato tracce di una prima salita. L'età del materiale suggerisce che ciò sia avvenuto negli anni '90 o all'inizio degli anni 2000. Ma non siamo riusciti a trovare nessuno che abbia provato a scalare il pilastro davanti a noi. Dopo la vecchia stazione di discesa in corda doppia non è stato possibile trovare altro materiale.

«Abbiamo scavalcato le tracce del passato e ne siamo stati premiati. Negli ultimi 120 metri ci siamo goduti l'arrampicata su pareti in parte ripide con roccia della migliore qualità.»

Stephan Siegrist

Abbiamo raggiunto la vetta poco prima del buio. Dopo quattro giorni, dopo dieci lunghezze di corda di difficoltà 7b/A3 e 350 metri di dislivello, eravamo nel punto più alto dell'imponente pilone di roccia. Ci siamo abbracciati felicemente. Siamo grati di essere stati in grado di celebrare questo successo nonostante il tempo estenuante del tardo monsone.

La cima della nuova via Between two party, aperta per la prima volta da Stephan Siegrist, Jonas Schild e Andy Schnarf nell'ottobre 2022.
La cima della nuova via Tra due parti, prima salita da Stephan Siegrist, Scudo di Jonas , Andy Schnarf nell'ottobre 2022.

Nonostante il nostro successo, il tempo in India ha anche un retrogusto stantio. Un tragico incidente da valanga è avvenuto sul monte Draupadi ka Danda II, a soli 24 chilometri in linea d'aria dal nostro campo base.Come parte della comunità alpinistica, questi eventi sono sempre molto sconvolgenti. Vorremmo esprimere le nostre più sentite condoglianze a tutte le persone in lutto e augurare loro forza e fiducia.

Questo potrebbe interessarti

Ti piace la nostra rivista di arrampicata? Al lancio di LACRUX, abbiamo deciso di non introdurre un paywall. Rimarrà tale perché vogliamo fornire a quante più persone affini le notizie sulla scena dell'arrampicata.

Per essere più indipendenti dalle entrate pubblicitarie in futuro e per offrirti contenuti ancora più numerosi e migliori, abbiamo bisogno del tuo supporto.

Pertanto: aiuta e supporta la nostra rivista con un piccolo contributo. Naturalmente beneficiate più volte. Come? Lo scoprirai qui.

+++

Crediti: immagine di copertina Cristoforo Detschmann e immagini degli articoli Cristoforo Detschmann, Stephan Siegrist, Scudo di Jonas e Andy Schnarf

idee regalo
EnglishSpanishFrenchItalianGerman